L’ultima spiaggia di Matteo Renzi

Mollato da Letta e scaricato da Calenda, l’ex rottamatore affossa il ddl Zan e fa affari con chiunque. Teme l’irrilevanza e le inchieste: per questo è pronto a tutto. Anche a scendere a patti con Silvio, disposto a cedergli le chiavi di Forza Italia. In cambio del Quirinale

(Luca Telese – tpi.it) – Un nuovo patto del Nazareno per il Colle. Si scrive bocciatura del ddl Zan, si legge prova generale per il Quirinale. In quello che è stato uno dei mesi più neri della sua carriera – tra inchieste sui suoi fondi e polemiche sui suoi viaggi per incarichi retribuiti all’estero – Matteo Renzi tocca il picco dell’impopolarità (a sinistra) e vota insieme al centrodestra contro la legge sull’omofobia. Di più: nel giorno della bocciatura di quel ddl si fa addirittura trovare alla corte di Bin Salman, viene rinviato a giudizio nell’inchiesta sulla Fondazione Open e adesso medita sulla possibilità di una mossa disperata, ma a suo modo geniale: cambiare campo e sostenere Silvio Berlusconi nella corsa alla presidenza della Repubblica.

Questa ipotesi – a prima vista sorprendente, se si pensa a un ex premier che abbraccia gli avversari di un tempo – può apparire impraticabile solo per chi non conosce la storia politica dell’uomo di Rignano…

3 replies

  1. Bisogna conoscere la storia politica del pd per capire come andrà a finire questa vicenda squallida. Aspetta, è incompleto il concetto: vanno aggiunti i cosiddetti media “progressisti” come facilitatori: si alzerà un coro di sdegno per la possibile perdita della fulgida risorsa della sinistra che va assolutamente assecondata nelle richieste. Di questo si tratta. Il senatore semplice da Rignano, come al solito, sta inscenando una trattativa per assicurarsi un futuro politico.
    Il messaggio di renzi a letta è: buona parte del pd è in mano mia, perciò io voglio essere collocato in quel campo, ma senza il m5*. Decidi oppure vado dall’altra parte e voto perfino il berlusca. Occhio che faccio sul serio.

    Figurati. Da repubblica a la stampa, passando per cds e pertinenze varie, ci sarà una levata di scudi a favore del senatore semplice. Con contemporanea bastonatura di ciò che resta del (fu) m5*. Scommettiamo?

    Piace a 1 persona

    • Mv5*?
      Quando? Come ? Chi ?
      Solo una meteora che ha lasciato una scia di incompiute e un buco profondo da dove fuoriesce una densa nube maleodorante.

      "Mi piace"

  2. Uno che si vende per 60.000 euro al macellaio arabo, non si farà nessuno scrupolo a mettere all’asta il Quirinale… montagne di denaro da una parte, o un prestigiosissimo incarico internazionale dall’altra?
    O magari la PdC a capo di un governo di cdx (nel caso alla fine B. appoggi D. in un mega-inciucio che neanche D’Alema)?!?

    Piace a 1 persona