M5S, su Facebook la rabbia dei militanti contro Grillo

(adnkronos.com) – Nel giorno del compleanno M5S, mentre è in corso lo spoglio per le elezioni amministrative 2021, Beppe Grillo finisce nel mirino dei supporter delusi del Movimento 5 Stelle. “12 anni fa abbiamo fatto l’impossibile. Ora dobbiamo fare il necessario!”, il post del garante pentastellato, accompagnato da una vecchia foto che lo ritrae con il cofondatore del Movimento Gianroberto Casaleggio. Ma il messaggio di ‘auguri’ di Grillo non è piaciuto agli ex militanti 5 Stelle che si sono riversati sulla bacheca del comico per esprimere il loro dissenso.

Siete riusciti a dissipare tutto in soli 2 anni… impresa ancora più difficile della prima“, scrive Filippo. “M5S: il più grande fallimento della politica italiana degli ultimi anni”, il commento di Claudiu Stanasel, vicepresidente del Consiglio comunale di Prato. “Dodici anni per cambiarlo – attacca Serena – ma in due anni avete distrutto tutti i vostri principi. Peccato avervi votato qualche anno fa”. “Pena e compassione… Siete ladri di sogni! Mai più“, si sfoga invece Olivia. Tra i commenti anche quello di Marì Muscarà, consigliera comunale di Napoli fuoriuscita dal Movimento, che non le manda a dire al garante rispolverando un vecchio cavallo di battaglia: “Vai a fare in c…“.

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

9 replies

    • Glielo mando a dire tramite Infosannio:
      – Traditori, venduti, lui, Di Maio, Bonafede, Patuanelli, Taverna, Toninelli e tutti gli altri parlamentari che sostengono questo governo. Avete schifato per anni B., avete subito il siluro di Salvini, e adesso accettate Draghi, la Lega, B. e le loro controriforme. Avete fatto in modo di dare ragione a quelli che dicevano: ” tanto, sono tutti uguali” –
      Con voi si chiude una pagina che aveva acceso tante speranze. Però ” le porte dell’inferno non prevarranno” anzi senza risparmiarvi il Latinorum ” ianuae inferi non prevalebunt”.

      "Mi piace"

  1. Rabbia contro l’ortottero traditore.

    Molta. Hanno sacrificato pure la Raggi per le loro alleanze rognose.

    Meglio metterla in musica.

    "Mi piace"

  2. Solo nei miti Davide vince contro Golia.
    Non ce l’ hanno fatta, tutto qui.
    E questo resterà a furura memoria. Il prossimo sarà Salvini.
    Il Conte1, il “governo dei populismi” va completamente distrutto e va versato il sale sui suoi provvedimenti: Giustizia, Reddito, Quota 100, immigrazione: un semplice inciampo ad un ben rodato meccanismo. Gli odiatori ( a “destra” del M5stelle e a “sinistra” di Salvini) faranno il lavoro sporco. Martellandosi gli alluci.
    Mentre i Migliori si faranno i soliti fatti loro , buttando un osso ogni tanto agli “odiatori”, protetti dal Nazareno.

    "Mi piace"