Benvenuti nell’era del populismo vaccinale: il Governo blocca (di nuovo) AstraZeneca ma non spiega perché

(Luca Telese – tpi-it) – La morte di Camilla rischia di essere inutile. E la reazione del Governo e del Comitato tecnico-scientifico è a dir poco inspiegabile. Sono bastate poche ore, infatti, per scoprire che Camilla la ragazza tragicamente morta dopo la prima dose di vaccino – aveva un deficit congenito della coagulazione (piastrinopenia familiare) che ha provocato reazione avversa all’iniezione di AstraZeneca.

La sua è una morte folle, dolorosa per tutti, drammaticamente inutile. Ma è – soprattutto – una morte che si poteva evitare. Le indagini ci diranno cosa ha prodotto questo esito, ma le possibilità non sono molte: o è stata condotta male l’anamnesi (l’indagine che si fa al centro vaccinale prima di procedere all’iniezione) o il medico presso cui la ragazza era in cura non ha avvisato Camilla del fatto che era in una situazione di potenziale rischio oppure sono accadute entrambe le cose insieme.

Ma la causa della morte della ragazza – per fortuna o purtroppo – è una di queste due motivazioni, non il vaccino. Se poi ad un malato fragile, sotto terapia, che ha una fragilità genetica certificata, che è giovane ed è donna, si dà anche la dose del vaccino che più è sconsigliato per donne, giovani, con la predisposizione a problemi di coagulazione del sangue, allora (come è accaduto) il pasticcio è servito.

Il tema, tuttavia, è che la reazione del Governo e del ministero della Salute, ancora una volta, è inspiegabile: cambiare l’intero piano vaccinale, addirittura variare la programmazione di tutte le seconde dosi ancora in essere. Questo è semplicemente privo di logica.

Immaginate per un attimo un esempio estremo: il giovane guidatore di un’auto va a controllare le gomme prima di mettersi in viaggio. Il gommista gli dice: “Tutto a posto!”. Ma poi si scopre che per distrazione, il gommista, non si è accorto di un grosso chiodo piantato nel copertone. Per questo motivo, dopo pochi chilometri percorsi in autostrada al guidatore esplode una gomma. La macchina sbanda, il ragazzo muore.

Ebbene, l’unica reazione possibile è quella di indagare il gommista per omicidio colposo: ovvero per una grave negligenza che – senza nessuna volontà omicida – ha prodotto un esito tragico. La reazione del Comitato tecnico-scientifico alla morte di Camilla, invece, è stata emotiva, irrazionale, due volte fuori misura. Invece di partire dal problema, i tecnici si sono lasciati travolgere dalla paura e dal calore mediatico.

È come se, dopo l’incidente che abbiamo descritto, il Governo decidesse di chiudere l’autostrada. Come se, invece di consigliare prudenza e controlli sulle auto, dicesse a tutti i viaggiatori di scendere dal veicolo e di cambiare le gomme.

E infatti cosa si sta dicendo ora agli italiani? Non solo di non usare più AstraZeneca, ovvero di chiudere una intera autostrada che è vitale per il grande traffico che sopporta. Ma – addirittura – si prescrive alle persone che hanno già superato il casello e sono già in viaggio, di cambiare vaccino.

Sarebbe come – in piena estate – consigliare agli automobilisti di mettere le gomme da neve, facendo credere che questa sia una soluzione al problema della foratura. Il problema invece è il chiodo, non la gomma. Mi pare che l’unico soggetto che trarrebbe vantaggio da questa sostituzione sarebbe in produttore dei pneumatici da neve, cioè la Pfizer (che aumenta ulteriormente il suo fatturato).

E non basta: il cambio del vaccino – solo nella seconda dose – non garantisce nessuna sicurezza. Anzi, è un pasticcio che non è mai stato sperimentato su vasta scala. Se ne parlò, in passato, e venne sconsigliato da molti virologi (che oggi purtroppo tacciono).

Stupisce, dunque, che il Governo e il Comitato tecnico-scientifico non abbiano mantenuto i nervi saldi, proprio nel momento in cui era più importante farlo. Bisogna dire agli italiani che oggi magari avranno una sensazione di sollievo, oppure di soddisfazione, o addirittura di rassicurazione, che questa scelta, invece di risolvere i vecchi problemi, ne crea due. Non restituisce la vita a Camilla. E non ci rende per nulla più sicuri. Del populismo vaccinale non si può che diffidare.

25 replies

  1. No, é un vaccino da eliminare totalmente, fa schifo, aveva già avuto problemi in fase di sperimentazione a settembre, ha problemi in tutti i paesi dove è stato usato, tant’è che molti l’hanno abbandonato. Camilla è stata sfortunata cento volte, aveva tutte le condizioni per non farlo e nessuno l’ha avvisata (devono pagare), nemmeno quelli vicino a lei branco di ignoranti, io a mia figlia di vent’anni ho severamente proibito AstraZeneca pur non essendoci problemi di incappare grazie a Zaia che da aprile in poi per gli under 60 in Veneto non fanno, come non si fanno open-day, che nei giovani non c’è da valutare rischio-beneficio

    "Mi piace"

  2. Ma basta la’, nun se ne po’ piu’, e i novax, e i no mascherine, e i discotecari, e le sciovie, e i legaioli, e la pesciarola… basta, avete rotto la minchia, fate come mazza vi pare.

    1) fermare le vaccinazioni gratuite per tutti, si vaccina chi vuole vaccinarsi e deve mettere mano alla saccoccia.
    2) riaprire tutto: piscine, discoteche, stadi, funivie, seggiovie, bocciofile e ostarie, legaioli e fasci ingresso gratuito.
    3) abolire ristori e compagnia bella, se apri magni se chiudi so fatti tuoi.
    4) solo per fasci e legaioli niente mascherine, niente medici e medicine, solo cure Di Bella con le vitamine, piu’ pellegrinaggio a Fatima con Salvoine.

    Alimorte’.

    "Mi piace"

  3. Il problema e sempre il solito, basta leggere i report di EMA e AIFA: i vaccini sono ad uso emergenziale e non sono ancora noti tutti gli effetti collaterali. Inoltre non sono noti nè il periodo di copertura, nè la percentuale, nè se “funzionano” con le varianti attuali e future ( con l’ Indiana pare molto poco…)
    Devi firmare una liberatoria quindi la scelta di vaccinarti è tua e anche la responsabilità, dalla quale sono sollevati sia chi te lo inocula, sia lo Stato, sia le Case produttrici. Il vaccino viene prescritto a persone sane (a differenza dei farmaci) con poche possibilità di ammalarsi gravemente.
    C’è da aggiungere che il vaccino non te lo puoi scegliere ( neppure in presenza di questa vergognosa tarantella) e che è certamente in corso una lotta all’ ultimo sangue e senza esclusione di colpi per l’ affare del millennio tra Produttori ed i vaccini che costano meno di un decimo degli altri non sono destinati certamente ad avere la meglio.
    Le cose stanno così.

    "Mi piace"

    • Sei sicura che si firmi? Io e quelli che come me hanno fatto pfizer non abbiamo firmato, sarà perché i vaccini a mrna sono sicurissimi? (come sosteniamo in tanti da mesi

      "Mi piace"

      • Certo che si firma il consenso. In Toscana, oltre al consenso, si porta alla postazione l’anamnesi e la si fa valutare al medico.

        "Mi piace"

  4. Scuse e dimissioni- MARCO TRAVAGLIO- IFQ -12 giugno 2021

    Nel disastro con scaricabarile degli Open Day – tutt’altro che imprevedibile, anzi ampiamente annunciato dal Fatto e dall’associazione Luca Coscioni – alcuni dati sono incontestabili.

    1) Se il generalissimo Figliuolo, affetto da annuncite e ansia da prestazione, non avesse promesso ritmi di vaccinazioni che non poteva mantenere (e infatti non ha mai mantenuto), la follia di almeno mezzo milione di persone sotto i 60 anni vaccinate con Astrazeneca contro le indicazioni dell’Aifa non si sarebbe mai verificata.

    2) Senza gli Open Day indiscriminati per svuotare i frigoriferi pieni di fiale AZ, i nostri ragazzi non avrebbero aggiunto al rischio zero di morire per Covid il rischio X (si vedrà quanto alto o basso) di morire per reazioni avverse.

    3) Se avessimo seguito l’esempio della Germania, anziché crederci più furbi dei tedeschi per recuperare il terreno perduto nel passaggio da Arcuri (Italia davanti alla Germania) a Figliuolo (Italia doppiata dalla Germania), Camilla Canepa sarebbe ancora viva: è vero che aveva una patologia autoimmune e chi l’ha vaccinata e dimessa ai primi sintomi trombotici ha commesso un grave errore; ma senza gli Open Day, difficilmente sarebbe stata vaccinata.

    4) Arcuri, al posto di Figliuolo, sarebbe già stato lapidato sulla pubblica piazza, mentre il centrodestra e tutti i giornaloni al seguito ne chiederebbero l’arresto per omicidio volontario.

    5) Figliuolo (col Cts e il governo che hanno tardato troppo a fermare il suo delirio) è riuscito nell’ardua impresa di seminare altra sfiducia nei vaccini e di far passare pure le peggiori Regioni dalla parte della ragione.
    Difficile obiettare alcunché al presidente ligure Toti che pubblica l’ultimo foglio d’ordini del generalissimo per la leggendaria “spallata di giugno” (1 milione di vaccini al giorno promessi e naturalmente mai visti).

    Il 3 maggio, Figliuolo sproloquiava: “Dobbiamo usare tutte le dosi, altrimenti il programma non raggiungerà gli effetti desiderati nei tempi voluti. È probabile che in quella che si chiama ‘rolling review’ , la revisione dovuta all’esperienza accumulata durante le vaccinazioni, si possa raccomandare anche per gli under 60… I vaccini vanno impiegati tutti. Astrazeneca è consigliato per determinate classi, ma l’Ema dice che va bene per tutti, come dimostra la Gran Bretagna (che con l’Ema non c’entra nulla, nda). È chiaro che ci sono effetti collaterali, ma sono infinitesimali”.
    E citava, a sostegno della sua tesi bislacca, anche l’Aifa. Che invece, ancora a fine maggio, ribadiva l’uso preferenziale dei vaccini a vettore virale per gli over 60.
    Ieri Figliuolo, come al solito, ha inoculato all’intera nazione un’alluvione di parole a vanvera. Ne mancavano sei: “Scusatemi, è colpa mia, mi dimetto”.

    "Mi piace"

    • Non leggevo da un po’ un editoriale di Travaglio.
      Il suo ha smesso di essere, purtroppo, un intelligente e disturbante punto di vista, almeno per me. Questo pezzo ne è un’ulteriore conferma. In pratica il “direttorissimo” dà la colpa della morte di quella povera ragazza a Figliuolo, che addirittura si dovrebbe dimettere seduta stante chiedendo scusa. A voi che ve ne pare? A me sembra che una cosa del genere avrebbe potuto scriverla, che so, Sallusti su Arcuri, durante il governo Conte.
      Ma non solo. Possibile che quando parla di vaccini e tutto il resto, Trabajo non nomini mai Speranza, il Ministro della SALUTE? Scrive genericamente di “governo” ma non nomina mai il Ministro responsabile della SALUTE. La colpa è sempre di Figliuolo, di Draghi, del Cts, e degli altri giornalisti.
      Poi, ancora: il “generalissimo” ha detto giorni fa di essere riuscito a recuperare, rispetto alla gestione precedente, circa 345 milioni di euro. Non male direi. A meno che non sia una “fregnaccia”, e allora mi aspetto un bell’editoriale o articolo di smentita, numeri alla mano, che me lo dimostri. Questo è quello che mi aspetto dal Fatto Quotidiano e da un giornalista come Travaglio. Il nostro “direttorissimo” invece è ancora fermo lì, ad Arcuri che è meglio di Figliuolo, Arcuri che era primo (Italia avanti la Germania!) e Figliuolo che è ultimo (Italia doppiata dalla Germania!), e ditemi voi se tutto questo non è “ridicolissimo”.

      Piace a 1 persona

      • Avendo comprato soprattutto Astrazeneca e J&J ha rispariato di sicuro. Tra l’ altro tra una giravolta e l’ altra, è riuscito ad inocularla a tutti: vecchi e giovani.
        Mi chiedo come mai a Mattarella ( e Cirino Pomicino, ed altri politici) abbiano fatto Moderna, di cui si parla poco. Come mai non Astra che per gli anziani va “benissimo”?

        "Mi piace"

      • @Carolina
        S’informi, prima di scrivere scemenze.
        Se un giornalista serio, non certo lei, facesse una bella inchiesta sull’operato di Figliuolo, su risparmi fasulli o su ipotetici vantaggi vaccinali a politici (a me su due piedi viene in mente solo Scanzi, ma comunque), e venissero fuori scorrettezze, incompetenze, sprechi o altro, sarei il primo a pretendere le dimissioni del “generalissimo”.
        Ma qui siamo ancora alla corsa nei sacchi tra Arcuri e Figliuolo.

        "Mi piace"

  5. Sono d’accrodo con Telese. Aggiungo che il ministro Speranza, l’intero CTS e tutta la genìa degli esperti, italiani ed europei, stanno facendo un apessima figura per evitare di prendersi le dovute responsabilità. Tuttavia, secondo la prof.ssa Viola, la seconda dose può non essere astrazeneca e c’è comunque la copertura. Di qualcuno bisogna pur fidarsi ….

    "Mi piace"

  6. TOTALMENTE D’ACCORDO CON LUCA TELESE.
    La ragazza è deceduta non per colpa del vaccino.
    Soffriva di una patologia del sangue che le avrebbe proibito di ricevere il vaccino Astrazeneca, essendo note le controindicazioni per pazienti come lei.
    Era già maggiorenne, perché non ha informato i medici?
    E i suoi genitori sapevano, perché non glielo hanno fatto presente? Non vorrei trovarmi nei loro panni, accompagnati dal rimorso fino alla fine dei loro giorni.
    E il medico di base, possibile che non si sia MAI Attivato per informarla dei rischi e vietandole quel vaccino??
    E i medici vaccinatori, che anamnesi hanno messo per iscritto?

    IL risultato è una reazione istintiva e squilibrata, in primis degli organi d’informazione e poi della politica.
    Sciacallaggio a vario livello contrapposto ad esibizioni di infallibilita’.
    E alla fine tutti a puntare il dito contro il vaccino. Ignorando il crollo di contagiati e vittime.
    In famiglia abbiamo tutti ricevuto la doppia dose di Pfizer.
    Ieri ho letto le analisi del sangue di periodico controllo, a cui si è sottoposto mio padre, persona anziana e fragile.
    Gli avevo fatto richiedere anche la ricerca degli anticorpi per il covid.
    Costo 25 €.
    Ebbene a distanza di un mese i risultati dicono che ci sono.
    346,20 U/ml
    Valore di copertura 0,08 U/ml

    E inserirò tale ricerca anche per me quando effettuerò le analisi del sangue.

    Dei NOVAX, dei nomask, dei fascio-rimbambiti di varia estrazione ME NE FOTTO.
    Anzi, spero che non si vaccini o, si infetti o, perché il virus continua a fare il suo sporco lavoro e crepi o dopo essersi pagati le cure di tasca propria.

    "Mi piace"

    • Jerome, sei un coyote cresciuto e pasciuto, non c’é niente da fare.

      I vaccini ‘possono dare degli effetti collaterali’.

      Già.

      Il marinaio Paternò aveva già una forma di COVID asintomatica, per esempio.

      questa ragazza aveva una incompatibilità genetica.

      Altri hanno avuto un ‘infarto intestinale’ come la professoressa di Napoli, 62 anni.

      O il suo collega, trombosi.

      O l’altra signora di Napoli, 54 anni, morta dopo vaccinazione per fallimento ‘multiorgano’.

      O l’insegnante di musica siciliana, 58 anni, trombosi+emorragia.

      O l’avvocato di 50 anni pure lui siciliano.

      O il poliziotto 50enne siciliano vaccinato con Astrazeneca.

      Vogliamo parlare di infermiere morte a 39, 40, 46 e 55 anni dopo vaccinazione?

      E l’elenco è ancora ben lontano dall’esaursi.

      Troppo comodo dire che ‘il vaccino è sicuro’.

      TUtti quelli di cui sopra NON sono morti di COVID.

      E non sarebbero morti senza astrazeneca o anche altri tipi di vaccini, di cui si parla meno ma sono comunque dannosi potenzialmente.

      Ah, dimenticavo: il 12 giugno scorso sai quanti casi ci furono in tutta Italia?

      Meno di 200.

      Oggi invece, 1.700, CON i 4 vaccini + milioni di contagi visto che 1 anno fa erano poco più di 200.000.

      "Mi piace"

  7. @SM
    Eccolo, il citrullo NO VAX nel ruolo dell’utile idiota.
    La tua propaganda fascio sovranara sul paragone fra il 2020 e oggi è assolutamente IGNOBILE.
    Allora uscivamo da un feroce lockdown che aveva risparmiato gran parte delle regioni del centro sud e le isole.
    Poi l’estate, l’apertura delle discoteche VOLUTE DAI (S)GOVERNATORI Regionali, la ribellione alle mascherine, al divieto di assembramenti, la puttanata della ” Dittatura Sanitaria” (Copyright Fasciocoatta peracottara a rotelle) e l’ostinata negazione sul possibile arrivo della seconda ondata autunnale (Capitone sciacallo e BACIASALAMI) Ci condussero a quadruplicare i morti.
    Oggi questo atteggiamento menefreghista e irresponsabile ha preso ancor più piede e viene incoraggiato per speculazione elettorale.
    In un corto circuito ignobile per cui maggiori sono i problemi più alto sarà il tornaconto nelle urne.
    Popolo di 💩💩💩💩.
    🤢🤢🤮🤮🤮🤮🤮
    Nonostante il tuo sciacallaggio di parte registriamo meno morti rispetto a quando i vaccini non esistevano.
    Il tuo macabro elenco fa emergere problemi pregressi di quelle vittime che le rendevano incompatibili con quel tipo di vaccino.
    Parlami piuttosto delle vittime fra dottori, infermieri e altro personale ospedaliero uccise da virus nel pieno della pandemia.
    Parlami degli lDl0Tl come te che non si sono voluti vaccinare nelle strutture per anziani, hanno portato il virus e contribuito alle stragi.
    Spero che tu non ti vaccini, spero che ti becchi l’aggressiva variante Delta, che ti impegni tutto ciò che hai per pagarti le cure e alla fine che ci lasci le penne.
    A quelli come me che hanno visto il giovane vicino di casa, padre di famiglia, venir portato via da un’ambulanza con una maschera C-Pap per l’ossigeno o apprendere che un uomo di 44 anni, conosciuto quando lui ne aveva 13/14, era morto ad agosto per Covid, fa solo RABBIA la vostra vergognosa propaganda.
    Siete un peso per questa società mediamente vecchia che avrebbe bisogno di vivere protetta.
    Invece continua a passare tutto un altro messaggio cinico e ignorante.
    Suppongo che quelli come te siano eroi che possano permettersi di sfidare la morte senza paura di andarsene da giovani.

    "Mi piace"

    • Grazie Jerome, ero in dubbio se ti avessi trattato troppo male con il mio commento.

      Da quel che hai scritto, devo dire che sono stato troppo buono.

      ”Nonostante il tuo sciacallaggio di parte registriamo meno morti rispetto a quando i vaccini non esistevano.”

      Io faccio sciacallaggio. Davvero. Non me n’ero accorto.

      Manco fossi uno dei lobbisti che si aggirano nel ministero della ‘Salute’ da tempi immemorabili.

      Manco fossi un Burioni che nonostante i suoi conflitti d’interesse (Pomona SRL) è ancora in TV a stronzeggiare da par suo.

      Quanto ai ‘meno morti’, ti informo che ieri ci sono stati 1.700 casi, nel 2020 stesso giorno 200.

      Ultimi 14 giorni (29-5/12-6):

      Periodo 2020: 995 morti e 4.100 casi circa.

      Periodo 2021: 930 morti e 30.000 casi circa.

      Dopo quasi 4.000.000 di infettati, dopo 30.000.000+ di vaccini, abbiamo 7 volte tanto il numero di casi dell’anno scorso e appena 65 morti in meno.

      E questo sarebbe un indiscutibile successo, vero Jerry?

      ”’Il tuo macabro elenco fa emergere problemi pregressi di quelle vittime che le rendevano incompatibili con quel tipo di vaccino.”’

      Problemi pregressi che NON erano stati diagnosticati prima di dare un farmaco che a dire di tanti non è pericoloso, ma che in pratica lo è eccome senza anamnesi preventiva.

      Poi se vogliamo raccontarla come te, ti faccio presente che pure i negazionari del COVID dicono che chi è morto al 97% era 80enne e pluripatologico per cui le parole dette da te sono compatibili con quelle dette da loro.

      Vantatene.

      ”Parlami piuttosto delle vittime fra dottori, infermieri e altro personale ospedaliero uccise da virus nel pieno della pandemia.”

      Certo, naturalmente le persone che sono sopravvissute nella pandemia possono pure farsi ammazzare da vaccinazioni OBBLIGATORIE e a tappeto pena licenziamento o perdita di mansione o limitazione libertà personali,e NESSUNO che obblighi almeno a fare un esame o un tampone di controllo, sennò Paternò sarebbe ancora vivo.

      ”’Parlami degli lDl0Tl come te che non si sono voluti vaccinare nelle strutture per anziani, hanno portato il virus e contribuito alle stragi.”’

      Io in qualità di idiota non sarei comunque credibile a risponderti, ma visto che non lo sono, ti rispondo ugualmente: non sto in nessuna residenza per anziani, parliamo invece di come gente alla FONTANA e GALLERA abbiano mandato nelle RSA pazienti ‘leggermente malati’ di coviddi, provocando una strage che meriterebbe un linciaggio in pubblica piazza e invece c’é solo silenzio malgrado le denunce.

      E no, non sono stato io a fare quei danni.

      ”’Spero che tu non ti vaccini, spero che ti becchi l’aggressiva variante Delta, che ti impegni tutto ciò che hai per pagarti le cure e alla fine che ci lasci le penne.”’

      Io scommetto 2 euro che non mi vaccino, che non mi becco la variante Delta e che me ne uscirò senza danni anche dalle prossime ondate.

      Comunque grazie per le previsioni speranzose, descrivono bene il tuo personaggio.

      ”’A quelli come me che hanno visto il giovane vicino di casa, padre di famiglia, venir portato via da un’ambulanza con una maschera C-Pap per l’ossigeno o apprendere che un uomo di 44 anni, conosciuto quando lui ne aveva 13/14, era morto ad agosto per Covid, fa solo RABBIA la vostra vergognosa propaganda.
      Siete un peso per questa società mediamente vecchia che avrebbe bisogno di vivere protetta.
      Invece continua a passare tutto un altro messaggio cinico e ignorante.
      Suppongo che quelli come te siano eroi che possano permettersi di sfidare la morte senza paura di andarsene da giovani.”’

      AH, tu mi consideri un negazionista del COVID, dunque?

      Quindi io che ho passato a fare un anno a discutere con le teste di caxxo che negavano la pericolosità del covid?

      Ah, ho capito: secondo te io sono un no-mask solo perché considero i vaccini inaffidabili e pericolosi specie dati a pioggia con gli ‘astradays’.

      Che dire? Ti commenti da solo, Jerry.

      "Mi piace"

      • Stai cercando di arrampicati su uno specchio reso viscido dalla tua bava.
        Resta il fatto, Incontestabile, del progressivo calo di nuovi infettati e vittime mano a mano che procede la campagna vaccinale.

        Piu che sbatterti i numeri sotto il muso per fartelo capire cos’altro ti occorrerebbe?
        Tutti virologi e scienziati laureati all’università dei cazzari del web siete diventati.

        Oggi 1.390 nuovi contagiati registrati con 26 decessi. Su un universo statistico pari all’intera nazione, mentre nell’analogo periodo post FEROCE lockdown 2020 ci si riferiva principalmente a Lombardia, Veneto, Emilia Romagna e nord Marche.
        Uguale ad oggi proprio.

        Leggi somaro, sempre che tu sappia interpretare grafici, tabelle e metterle in correlazione col numero dei vaccini somministrati.

        https://lab24.ilsole24ore.com/coronavirus/

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...