A Renzi qualcosa bisognerà dare (almeno all’inizio)

(di Francesco Erspamer) – Perché Renzi può permettersi di barare e mentire impunemente? Ovviamente perché sa che confusione e sfiducia convengono ai poteri forti, in particolare stranieri (per esempio gli Elkann), e che dunque potrà contare sull’appoggio incondizionato di giornali e telegiornali, oltre che della destra trumpista (utile agli Elkann per impedire che i tanti italiani nazionalisti solo a livello retorico possano indisporsi). Ma c’è un altro motivo: è certo che in piena epidemia (durerà ancora molti mesi, non fatevi illusioni, e la convalescenza sarà ancora più lunga) alle elezioni anticipate non ci si può andare e che Mattarella, ragionevolmente, farà di tutto per impedirle. E se proprio ci si andasse, il partito di governo che le avesse imposte (o al quale i giornali degli Elkann ne avessero attribuito la colpa) sarebbe fatto a pezzi, prima dai media (inclusi quelli che adesso le chiedono) e poi dagli elettori (inclusi quelli che adesso le vogliono). Per cui finitela con la politica aperta e ingenua a cui vi siete convertiti da qualche decennio: la mitica trasparenza che ha folgorato la sinistra l’hanno inventata i liberisti proprio per rendere inefficace qualsiasi azione contro di loro e ci siete cascati – un po’ come se in passato cospiratori e anarchici si fossero lasciati convincere dai tiranni a dare notizia delle loro congiure alla polizia e a comunicare con sufficiente preavviso luogo e ora dei loro attentati.

Diceva il grande filosofo e generale Sun Tzu: “Tutti possono vedere la mie tattiche, nessuno può conoscere la mia strategia”. Ecco, non confondete le due cose: ciò che dite e che fate capire agli avversari e alla gente deve avere uno scopo tattico, dunque di effetto immediato; e non necessariamente deve essere la verità, anzi meglio che non lo sia; ancora Sun Tzu: “La guerra si fonda sugli strattagemmi e sull’inganno”; e dunque se sei vicino devi fingerti lontano, se sei pronto devi fingerti incerto, a incoraggiare l’arroganza del nemico per attirarlo in una trappola. Tanto è sui fini, ossia sui risultati finali che si viene giudicati e che è giusto che si sia giudicati. Ma i fini vanno esplicitati solo quando a portata di mano; nel frattempo, per far capire da che parte si sta, meglio servirsi di grandi e generici ideali – di un’ideologia.

Detesto Renzi, da sempre. Fosse per me, lo avrei da tempo invitato a Senigallia con una scusa qualsiasi (tipo un discorso con gettone di presenza di 80mila euro) e fatto strangolare, come a suo tempo Oliverotto, Vitelli e gli Orsini dal Duca Valentino. Strangolare metaforicamente, è chiaro; i tempi sono cambiati e non c’è davvero bisogno di una violenza così cruda: ma di astuzia, di un’assoluta mancanza di scrupoli e di una ferrea determinazione, altroché se ce n’è bisogno (anche a evitare che si precipiti di nuovo nella violenza cruda). Figuriamoci se non sarei d’accordo a rifiutare qualsiasi dialogo con Renzi: per rappresaglia dopo il suo tradimento ma anche per prudenza, visto che tradirà di nuovo. Tuttavia la sua marginalizzazione ed eliminazione deve essere condotta con scaltrezza e cinismo, non con idealistica impetuosità; dunque tessendo nell’ombra trame che lo indeboliscano, anche presso i suoi finanziatori e protettori, facendo loro credere (e qualcosa bisognerà dare, almeno all’inizio) che avrebbero più da guadagnare o meno da perdere se lo scaricassero. E non appena fosse vulnerabile, va annientato, senza farsi impietosire dai suoi prevedibili pentimenti e professioni di umiltà; dopo di che, e solo allora, si potrà passare al prossimo ostacolo e al prossimo avversario (inclusi i suoi ex finanziatori e protettori). La fronda, insomma, deve operare nell’ombra e senza fretta ma implacabilmente.

Sono dubbioso invece sull’utilità di veti espliciti e soprattutto preventivi, benché psicologicamente gratificanti. Sarebbero una tattica o una strategia? Convengono politicamente? Magari sì ma solo in quel caso vanno perseguiti. Perché riconoscere i limiti contingenti della propria forza (quasi sempre dovuti a errori passati che non vanno in nessun caso ripetuti) per guadagnare tempo mentre ci si tempra e organizza per poter colpire in condizioni vantaggiose – e a patto che si usi quel tempo per temprarsi e organizzarsi e che appena possibile si colpisca senza pietà – non è una resa: al contrario, è l’unica strada che porta alla vittoria. Un’ultima massima di Sun Tzu: “Con l’ordine controlla il disordine, con la calma controlla l’irruenza: questa è l’arte di padroneggiare la mente”. E di fare politica.

78 replies

  1. Per esempio, ora, nelle trattative, devono sparare alto, altissimo. Invece già li vedo arroccati a difendere quello che hanno, tipo rdc, prescrizione.
    E invece no! Chiedano ora legge sul conflitto di interessi, ora è il momento, visti i soldi che stanno arrivando.

    Piace a 6 people

    • “… visti i soldi che stanno arrivando…” ???
      L’unica cosa che sta arrivando è un bell’assalto alle “ricchezze” dei PIG itaiani.
      Invidio la vostra mancanza di consapevolezza, che vi permette di vivere sereni al motto di: “andrà tutto bene”.

      È evidente che ignori come sui quotidiani krukki non faccia che rimbalzare l’eco di Weidmann: “L’Inflazione è dappertutto!”.
      Sparare alto dice? Ma chi? quei 4 sfigati che si aggrappano alle poltone come l’annegatoi alla ciambella?
      Ma mi faccia il piacere!

      "Mi piace"

    • @PaolaPCI

      Ma certo, sparate altissimo con la vostra strategia basata su OPACITÀ e CLIENTELISMO.

      Questo non e spare alto, è sparare sul culo degli elettori.

      Il M5S era soprattutto un metodo.

      Glielo devo ricordare io a questi fintoni che ingurgitano tutto come Pellicani.

      "Mi piace"

      • Sparare alto, nell’alveo delle loro battaglie non nell’alveo delle battaglie che si inventano stamattina, ho fatto il primo esempio che mi è venuto in mente del conflitto di interessi.

        Poi exandrea, per l’ennesima volta dici voi come se io fossi una grillina. Non lo sono, ma se lo fossi sarebbe più facile capire quali sono o quali erano le loro battaglie. Purtroppo a sinistra non è così facile mettere sul tavolo 3 o 4 proposte perché ancora il messaggio che lanciano non è chiaro, ma vabbè altro grande problema.

        E opacità e clientelismo non so a che ti riferisci. Hai sparato così?

        "Mi piace"

      • @Paolapci – Si Paola, ricordo che non sei grillina, ma la sinistra in questa fase è alleata ai 5S. Mi preoccuperei di un alleato che ha fatto della TRASPARENZA e del MERITO i suoi cavalli di battaglia ed ora, al potere, pensa di adottare una sottile “strategia” (la chiamano così) politica improntata alla OPACITA’ e CLIENTELISMO.

        Sono bari!

        Non ti preoccupa una base che non fa un plissé quando legge queste cose?
        Una base di questo livello che dirigenti potrà mai avere se non i Di Maio che non azzeccano nemmeno un congiuntivo e hanno fatto della caccia alla poltrona il loro modus operandi?

        Di Maio è lo specchio della base.
        Sono passati da Casaleggio (Sr, per l’amor di Dio) a Er Spammer senza battere ciglio.

        E questi buffono vorrebbero spacciare queste giravolte opportunistiche per sottile strategia politica?

        Ma chi vogliono prendere per il culo!?

        "Mi piace"

      • “Di Maio è lo specchio della base.” Sinceramente non so cosa voglia dire. Mi sembra ovvio, la base si è creata attorno a Di Maio, a Di Battista, ecc.
        Ma comunque mi basta che non si spacchino.

        A me preoccupa che non voglio che lascino il governo in questo momento e purtroppo tra Zinga e Crimi le trattative saranno al ribasso, non je la fanno a far tremare i polsi.
        Solito senso di responsabilità che non sarà ripagato, perché la gente se lo scorda.

        Ma c’è uno stronzo vero in grado di trattare?

        "Mi piace"

      • pERò, amici , non scrivamo genericamente “la SINISTRA” ( aggiungendovi tutto il male possibile ) . Io suggerirei di associare tutto quel male possibile agli attuali SEDICENTI RAPPRESENTANTI della sinistra. Costoro sono usurpatori di un’ anima sinceramente (ed anche un po’ ingenuamente) di sinistra che ancora alberga in buona parte del popolo italiano.

        Piace a 1 persona

      • @Paolapci

        Che dirti Paolapci, io stavo parlando d’altro, tu hai concentrato la tua attenzione su un punto marginale del mio discorso.

        Dai Paola, fuori dai denti, che pensi di questo Er Spammer e della sua apologia del Clientelismo e della Opacità?

        E della base grillina che concorda? Che ne pensi?

        A te piace il clientelismo come arma politica?
        E dimmelo, su…

        "Mi piace"

      • Ma tu ti riferisci al giornalista? Non lo conosco così bene, non sapevo fosse così seguito dai grillini. A me pare dica cose di buon senso.

        Apologia del clientelismo poi cosa sarebbe? Fare le cose che si promettono ai propri elettori è clientelismo? Opacità poi penso sia provocatorio: la trasparenza è condizione necessaria ma non sufficiente.

        "Mi piace"

    • @Paolapci

      Non hai capito il senso delle parole di Er Spammer?

      Ah ah ah ah

      Vai, vai, vai a prenderti i like dei tuoi amici ipocriti, sei della stessa risma se fingi di non capire.

      Posso chiederti se militi in un partito e – se si – con quale incarico?

      "Mi piace"

      • 1. “I like dei tuoi amici ipocriti”?
        Che like? Ma che stai dicendo?

        2. “Non hai capito il senso delle parole di Er Sprammer”
        Quali parole non avrei capito? Ma poi chi è sto Er Sprammer, ti ho detto che non lo conosco bene, non sapevo nemmeno il nome.

        3 “ah ah ah ah”
        Ma tutto a posto?

        "Mi piace"

  2. Sono spiacente, ma Sun ztu ( come l’ I ching) non era a conoscenza dell indole e strategia di un fiorentino incazzato! ( per di più di periferia ) la congiura dei Pazzi gli fa un baffo! Va elimininato politicamente per le compravendite di armi e Alitalia ( incluso aereo) e la prostrazione indecente a un paese che sta distruggendo lo Yemen oltre al resto !!! Dovrebbe essere buttato fuori dal parlamento come persona indegna e che non svolge il suo lavoro di senatore semplice con onore .. è nella costituzione!

    Piace a 3 people

  3. Concordo pienamente! Usare la tecnica di alzare la posta, qui invece sembra già innestata la retromarcia !
    Ma qualcuno di “cattivo” capace di fare una trattativa come si deve non c’è ? Solo Di Battista che si è già infuriato e andato ?

    "Mi piace"

    • GENT.MO JWALXER, idealmente siamo con Di Battista, ma la sua non è una trattativa, porta alle elezioni anticipate ed alla vittoria di Salvini-Meloni. Il problema è che da parte dell’attuale maggioranza si dovrebbero mettere in atto misure per “far fuori” il rignanese subito dopo averlo accolto in maggioranza (non al governo con ministeri), e prima delle elezioni dove comunque MR rischia di non superare lo sbarramento del 3%. Se ci riescono sono bravi .

      "Mi piace"

  4. ” la mitica trasparenza che ha folgorato la sinistra l’hanno inventata i liberisti proprio per rendere inefficace qualsiasi azione contro di loro e ci siete cascati”

    Capito? Ci siete cascati! La TRASPARENZA? Una trappola dei liberisti, parola di Er Spammer.

    Dopo l’elogio del CLIENTELISMO (anche preferire il “merito” alle “conoscenze” partitiche per lui è una trappola liberista), ora l’elogio della OPACITA’.

    Questa merda liscia il pelo ai peggiori vizi partitocratici.
    Se un ladro che sorprendo in casa indossa una maglietta con su scritto ONESTA’, io chiamo i carabinieri lo stesso!

    Il decadimento dei GURU di riferimento è un segno indelebile del decadimento della base, una base priva di idee, priva di ideali, priva di etica.

    Non rischiate di diventare l’UDEUR, già lo siete!
    Questo Er Spammer è il vostro becchino.

    Buon riposo.

    "Mi piace"

  5. E se cade questo governo non me ne frega più un beneamato cazzo, perché quando un ladro entra in casa e ruba, non mi interessa se sia rumeno o italiano, di colore o albino, di destra o di sinistra, sempre ladro è.

    Con questo modo di pensare il M5S al potere non costituisce nessuna garanzia che faccia da sentinella, i discorsi di Er Spammer vi invitano a fare da PALO!

    E molti di voi, invece di indignarsi, lo condividono.

    "Mi piace"

    • In tanti Siamo caduti nella trappola,
      Attratti da un vento di cambiamento abbiamo aderito ad un sogno di radicale cambiamento, apriremo il parlamento come una scatoletta di tonno, tanto quanto basta x entrarci e richiuderla ermeticamente, basta auto blu, adesso le usano per portarci i cani a pisciare, gigino o bibitaro ha piazzato amici e parenti nelle partecipate, riservando x se stesso un posticino comodo comodo,
      Unica speranza è Di Battista, che riesca a prendere la direzione o che un gruppo consistente decida di mandare affanculo gigino,

      "Mi piace"

      • @adriano58
        Vai a leggere i commenti sotto questo articolo:
        Renzi detta le condizioni: via il reddito di cittadinanza

        Mi sa che l’alessandro C0JONE è quel personaggio che ultimamente non aveva più coraggio di esibirsi col proprio nome.
        Ha sbroccato in una serie di insulti cacofonici macinati in un tosco-lombardo da comiche.

        E quando lui sale sul palco si porta al guinzaglio il SOMARO CRIMINAE E NEGAZIONISTA CON CUI SFOGARE LE PERVERSE PULSIONI SADOMASO.

        "Mi piace"

      • COJONE, UNICA SPERANZA E’ CACCAPOUND ALLEATA CON FUSARO,PAPPALARDO, MONTESANO, BRIGLIADORI, CUNIAL E PAPPAGONE.
        E’ un minestrone indigesto A TUTTI tranne che a voi.

        "Mi piace"

      • @al caglione C0JONE

        UAHAHAHAHAHAHAHAH
        IL C0JONE E IL SOMARO CRIMINALE E NEGAZIONISTA IN CONCERTO MENTRE SI INCHIAPPETTANO SUL PALCO.
        BANDA DI PERVERTlTl FASCl0LEGAl0Ll SIETE lNFANTlLl..TROVAMI UN ARTICOLO, UNO SOLO IN CUI POSSA MAI AVER SOSTENUTO IL BOMBA
        Adesso vorreste sostenere una gara all’insulto DIMENTICANDO quel che siete di base.

        La F0GA ti ha fatto postare infinite sgrammaticature in un cacofonico intruglio tosco-lombardo.

        Ma vuoi vedere che alla fine abbiamo ritrovato quel maestro SFlGAT0 delle medie che ha partecipato alle manifestazioni dei NOVAX fascisti a Roma?
        Un indizio è l’apparizione a supporto di quel LECCAQUL0 del SOMARO CRIMINALE E NEGAZIONISTA.

        W la cheerleader di Trump allora. O preferisci LO Z0KKOL0NE DI PUTIN?
        Dai lGN0RANTONE DA BETT0LA DI PORTO QUALE SEI, RICORDAMI IL TR0lAl0 DEL TUO VERO CAP0, IL PED0NAN0 MAFl0S0, PlDUlSTA E PREGIUDICATO. C0SA CI HA LASCIATO IN EREDITA’ LA DESTRA?
        La pornografia dei sentimenti mista ad esibizionismo e voyeurismo televisivo di Merdaset?
        La depenalizzazione del falso in bilancio?
        L’accorciamento dei tempi di prescrizione nei processi, in combinato disposto con l’allungamento degli stessi attraverso mille cavilli di ostacolo?
        La corruzione dei giudici?
        La corruzione di ufficiali e sottufficiali della Guardia di Finanza?
        La compravendita di senatori?
        Una legge di riforma del sistema radiotelevisivo per rinforzare il proprio monopolio sulla raccolta pubblicitaria?
        Sanguinose e costosissime missioni di guerra in Iraq, Afghanistan e Libia?
        Condoni fiscali, edilizi e Tombali?
        Leggi per il rientro dei capitali illecitamente portati all’estero dietro garanzia dell’anonimato e pagamento di una multa RIDICOLA in rapporto all’evasione effettuata?
        Votazioni in parlamento per riconoscere una giovane TR0lA MAROCCHINA come nipote del Presidente del più popoloso stato africano?
        Manifestazioni di parlamentari in un tribunale della Repubblica per sottoporre i magistrati ad un’eversiva pressione mediatica di rigetto della divisione dei poteri sancita dalla nostra Costituzione?
        Lasciare ogni volta un DEBITO FUORI CONTROLLO e alimentando un’insostenibile speculazione finanziaria?

        Porco..,ooooo, SEI UN ALTRETTANTO SOMARO IN ECONOMIA, LEGHlSTA DI MEXDA.
        Guarda cosa avevano combinato in combutta fra loro Borghi e Savona nell’estate del 2018.
        Con le loro dichiarazioni sull’uscita dall’Euro e dalla UE avevano provocato un’impennata dello spread e a seguire degli interessi da riconoscere sulle nuove emissioni di titoli del debito pubblico, oltre che sui nuovi contratti di mutui immobiliari e di finanziamento alle attività produttive.
        Infatti le banche vennero penalizzate sia per l’azzeramento dell’attività creditizia verso un mercato rimasto in attesa, sia per la svalutazione del proprio patrimonio composto da titoli del debito italiano.
        Tutto con la copertura dell’ignorante e imbarazzante Jijino che svolse perfettamente il ruolo di utile idiota inconsapevole.
        A parte la recessione tecnica, quattro mesi consecutivi di decrescita del PIL, nessuno ebbe da dire A verso Savona che aveva TACIUTO la sua partecipazione nell’Hedge Fund RIBASSISTA EUKLLID, con base in UK, CHE SPECULAVA AL RIBASSO VERSO L’ITALIA.
        E dopo un anno , al momento dell’insediamento del governo Conte II, fu un giornalista TEDESCO a scoprire e chiedere conto al legaiolo BORGHI dei guadagni attraverso trading sui titoli di stato. IL MERD0S0 aveva acquistato BTP DECENNALI a settembre 2018, con un tasso d’interesso del 3,50% e i aveva rivenduti un anno dopo, quando lo spread era ridisceso ad 80bp dai 375 dell’anno prima, PERMETTENDOGLI UN GUADAGNO del 25%.
        E VOI AMMUFFITI EC0N0MISTl DELLA MlNKlA DOVE ERAVATE? Se non era Insider Trading questo non lo è nessun altro tipo di speculazione così scoperta.

        Resta di fondo la vostra CR0NICA ignoranza alla quale non riuscite a sopperire nemmeno con gli insulti. Perchè sarà la storia a giudicarvi quando avrete DEFINITIVAMENTE DISTRUTTO questo paese. E non vi basterà la propaganda da sciacalli che spargete sui social.
        ORA CORRETE NEI REPARTI DI TERAPIA INTENSIVA DI UN QUALSIASI OSPEDALE COVID E RIDATE A TUTTO IL PERSONALE E AI PAZIENTI CHE IL COVID NON ESISTE. E FATELO SENZA INDOSSARE LA MASCHERINA.
        BASTARDl fino in fondo.

        Notte baluba, che LO DIMONIO possa venire a rapirti nel sonno.

        "Mi piace"

      • @Jerome B.

        Che dirti, condivido in gran parte quello che hai scritto ma io mi sono rotto i cojoni di votare MEZZI LADRI perché dalla parte opposta ci sono LADRI INTERI.

        Capito?

        Se leggessi i miei commenti sul FQ scoprireti che sono più antiberlusconiano di Travaglio, la lega mi ha sempre fatto schifo per non parlare dei fascisti romani alla Meloni o Alemanno. Li detesto.

        Centinaia di commenti non da ieri ma dalla fondazione del FQ. Non Baro, almeno su questo fidati.
        Poi per carità, non sarà un vaffanculo ad impensierirmi.

        Chi critica questo governo non va messo automaticamente nel calderone fascio/mafio/leghista.

        Io non li toccherei nemmeno con una canna.

        Ma la questione qui è un’altra.

        Questo Er Spammer spaccia le peggiori pratiche politiche per STRATEGIA!!

        OPACITÀ e CLIENTELISMO SONO ARMI POLITICHE per questa merda di intellettuale (si fa per dire).

        TRASPARENZA e MERITOCRAZIA per questo stronzo sono TRAPPOLE LIBERISTE!

        Com la scusa della STRATEGIA vogliono concedersi le peggiori pratiche politiche.

        Come D’Alema con la Bicamerale, anche lui era in sottile stratega.

        E D’Alema era D’Alema.

        Tu prova a pensare agli effetti degli articoli di Er Spammer su Giggino che già del clientelismo ha fatto la sua ragione d’essere.

        Questi RAZZOLAVANO MALE pure quando PREDICAVANO BENE.

        Ora iniziano pure a PREDICARE MALE.

        Il clientelismo, l’opacità come arma politica.

        Ma andate affanculo.
        Er Spammer e chi condivide chiunque esso sia, le sue merdose idee.

        E tu Jerome B, sui contenuti dell’articolo non hai scritto mezza parola.

        Piace a 1 persona

  6. Le tattiche di una buona politica non hanno bisogno di tattiche da guerra, in quanto una buona politica si basa sulla perseveranza di buone idee, da condurre a buon fine, con le metodiche del consenso, che sono le cure e gli alimenti di un precetto democratico di partecipazione, attraverso il quale, vi siete presentati al grande pubblico; le difficoltà che emergono si palesano nella dialettica tra il controllo del potere acquisito, la vittoria sugli avversari, attraverso strategie logore e logoranti che hanno, nel tempo, allontanato la popolazione dalla politica, e lo slancio idealistico iniziale, oggi assai più scadente, con il quale parlavate al popolo. La voce del popolo vi ha premiato e siete saliti agli scranni più alti e adesso vi ripiegate e rinnegate ciò che un fiammifero fatto di milioni di mani, vi ha acceso a nuovo lume tutelare! Le logiche dei palazzi, da sempre si alimentano di inganni, tranelli e attività svolte nell’ombra, atte ad una strategia detta per l’appunto di logoramento, che tende a sfiancare l’avversario, minandolo nelle sfere a lui più care e alimentando la spirale del dubbio che allontana, da ogni centro, qualsiasi buon proposito. Oggi vivete la politica del palazzo e, (concordo con il commento sopra), avete cambiato tattica, anzi, parlate di tattica e di equilibri da rompere e creare per mantenere salde le mani sul parlamento, le mani sulla città e le mani sulla Nazione, come se foste dei fornai che al posto della farina usano la vita delle persone, di quel popolo che tanto volevate proteggere, amare e condurre ai nuovi lidi di un mare cristallino lontano dall’inquinamento e dalla putredine di decenni di attività parallele; invece no, no e poi ancora no, si resta e ci si adegua alla putredine, anzi si partecipa alla stessa per portare alto, altissimo il baluardo del movimento, complimenti! Con la erg economy che state lentamente infiltrando, abissale castroneria di un vangelo formato macchina, non viene insegnato più ne a leggere ne a scrivere, apprendere è pur sempre un dovere, anche quando si tratta di freddo e automatico sterco.

    Piace a 1 persona

    • “ attraverso il quale, vi siete presentati al grande pubblico”
      Bello quello che scrivi. Lui nello specifico si è presentato al pubblico e il pubblico è stato chiaro: vattene.
      Anche quel che dici nel messaggio successivo: tutto vero, eppure la realtà offre un barlume di speranza. La voragine del popolo anziano e adolescente, con tutte le sue difficoltà, lo riconosce e lo rifiuta un po’ per quello che è e un po’ per quello che rappresenta. Quindi sì, il momento è tragico ma almeno dei segnali chiari ce li hanno e se vogliono possono fare qualcosa nelle stanze dei bottoni.

      Piace a 1 persona

      • gentilissima PAOLAPCI, non affidiamoci al “se vogliono possono fare qualcosa nelle stanze dei bottoni”. E’ ora che vi sia in tutto il Paese, anche a cominciare dal web, dalle piazze autorganizzate (le sardine mostrarono che si puo’ fare…),dalle lettere alla stampa , un non silenzionso scatto d’orgoglio dell’opinione pubblica . Proviamo a pensare , in concreto, che cosa vorremmo dalla politica e proviamo ad ipotizzare concreti strumenti per raggiungerlo : una valanga comincia anche da un fiocco di neve……..

        Piace a 2 people

      • Sì, Giuseppe del Zotto. Lo dico sempre: che fine hanno fatto le iniziative popolari? Dalla petizione al resto che indichi. Ma ora non c’è il tempo, questi partiti hanno presentato dei programmi che abbiamo votato. Sarebbe un buon punto di partenza.

        "Mi piace"

      • gent.ma Paolapci, tu citi i partiti: Ma lo sai che roba è questa , oggi ?Te lo dico con cognizione diretta di causa; sono stato iscritto e li conosco dal di dentro: ho vissuto tempi di entusiasmo (nel PCI) e deprimenti (nel PD) Relazionandomi sul web con amici di tutt’italia, vedo che non mutano da regione a regione. Il loro sistema non e’ un dato di natura : questa è la cancrena alla quale, pare , le gente anche se malvolentieri sembra che debba necessariamente all’uno o all’altro,affidarsi : non è così, anzi puo’ non esser così. Ci vuole una rivoluzione incruenta verso forme piu’ democratiche perchè, se il politico piu’ antipatico ed inaffidabile d’Ialia, con un2% di consensi nel Paese, riesce, con la legittimità delle procedure, a tenere in scacco il Paese, significa che qualcosa non va, O no ? Ognuno deve pensare di poter far qualcosa, soprattutto organizzativamente (specie oggi con Internet) : da un fiocco di neve puo’ nascere una valanga: la sola indignazione serve solo a farci sentire dalla parte giusta, ma non cambia niente . Che ne pensi ?.

        Piace a 1 persona

    • Brava Serpe.
      “Una buona politica si basa sulla perseveranza di buone idee” non sulla loro negazione.

      Semplice, coerente e per niente irrealistico.

      Ma gli intelligentoni che fingono di capire la sottile strategia alla Er Spammer (perché je va l’acqua pe’ l’orto, col clientelismo) cose così semplici fingono di non capirle.

      Ne hanno fatto il loro principale cavallo di battaglia per andare al potere, ora stanno a tavola, merito e trasparenza sono degli ostacoli grandissimi per i ladri.

      Ma chi si fida più di questi bari, ASTENSIONE, finalmente.
      Chi vuole il mio voto se lo deve guadagnare.

      Piace a 1 persona

      • GEntmo ANDREAEX, l’ultima volta pur sapendo che l’ ASTENSIONE non è la risoluzione, tuttavia ero talmente schifato che mi sono astenuto. Pensavo, in una irrealizzabile situazione, che il forte numero degli astenuti avrebbe generato delle riflessioni sui partiti. Cos’ non è stato e così non lo sarà mai. Anche sa andasse un solo cittadino alle elezioni , il voto sarà valido (…….. altro vulnus…) e avrà la maggioranza del parlamento qull’unico partito votato, ma cio’ non modificherà alcunchè nella solita gestione politica. . Quindi la prossima volta voterò per uno dei piccoli partiti, magari Verdi, magari sinistra radicale,cercando di erodere il voto ai partiti numerosi.

        "Mi piace"

      • gentmo ANDREAX, condivido la tua frustrazione che è anche quella di moltissimi di noi. Però bisogneebbe trovare altre strade rispetto a quella “Chi vuole il mio voto se lo deve guadagnare.”..In realtà è sempre stato così , e l’elettore, in buona fede ha pensato così soprattutto là dove il rapporto partito o candidato ed elettore non è di tipo diretto e personale : non c’è alcun contratto tra le due parti. In questo senso (prendi il concetto con le pinze) è molto piu’ vero il “voto di scambio” (almeno come credo avvenga soprattutto in certe zone del Paese ). Senza dover adottare questo modello , possiamo ipotizzare diverse forme attraverso le quali i poilitici eletti siano vincolati , non generica, senza “interpretazioni” , ecc. alla realizzazione delle loro promesse. Pensiamoci , proviamo a proporre, raccogliamo adesioni, altrimenti è inutile lamentarci ed indignarsi dietro la tastiera . Cordialmente

        Piace a 1 persona

      • Il vero vulnus è la democrazia stessa. Come sostenevano due storici del passato (pressappoco): quando la cosa (la RES) è di pochi o, a maggior ragione, di uno solo, bisognerebbe essere pazzi per ESSERE DIONESTI (il che, a volte, è pure accaduto); quando invece diventa di tutti bisogna essere dei pazzi per NON ESSERLO. E si ritorna, tramite la farsa e la parodia, alla restaurazione naturale del vivere: la gerarchia, anche se invertita. Con lo svantaggio che il “bobolo”, che gli si dà l’illusione di gestire il potere, viene messo a pane (raffermo) e piscia, e l’arrosto se lo dividono quei due o tre (oligarchia) o quell’unico (dittatura) che ha capito l’antifona.

        "Mi piace"

      • @GATTO – No, non sono d’accordo, la democrazia è cleptocrazia quando è malata.
        Se confronti una cleptocrazia con una dittature le differenze sono poche.

        Perché la CLEPTOCRAZIA è una DITTATURA: la DITTATURA dei LADRI!

        Una delle peggiori dittature perché ci si spacca la schiena per mantenere parassiti di tutte le risme. I soldi delle nostre tasse si trasformano in clientele nei baracconi pubblici e parapubblici (creati ad hoc anche quando non servono, per i militanti leccaculo e gli amici degli amici), in mazzette e prebende ai politici, in margini esagerati ai prenditori elargitori di mazzette, in lavori pessimi che hanno bisogno di manutenzione prim’ancora che finiscano.

        DESTRA E SINISTRA in questa CLEPTOCRAZIA che senso hanno.
        Propongono ciascuna la loro specialità predatoria.

        Per dare senso ad una idea bisogna avere l’ETICA per perseguirla. Anche con pragmatismo, ma senza venire meno ai principii enunciati.

        La DEMOCRAZIA va migliorata, perfezionata, è un lavoro lento, lungo, sofferto.

        Ci vogliono decenni, generazioni.
        Nel nostro caso forse millenni.

        Ma non è lo strumento DEMOCRAZIA il problema.
        La democrazia è uno strumento come lo è una zappa, se poi sei un idiota e te la dai sui piedi, non è colpa della zappa.
        Ciao

        "Mi piace"

      • da intervista a M. REVELLI
        “Intervist. . Matteo Renzi è l’unico responsabile della sciagura?
        REVELLI : Renzi è un corsaro senza coscienza pubblica. Ma il problema gravissimo è che le istituzioni non hanno mostrato, in questa dissennata vicenda, di avere gli anticorpi per tenerlo a bada. La prova che l’Italia l’è malata.”

        "Mi piace"

      • “Ma non è lo strumento DEMOCRAZIA il problema. La democrazia è uno strumento come lo è una zappa…” per scrivere la Divina Commedia!

        "Mi piace"

      • @Gatto
        Non ho capito cosa intendi.
        Tu fai riferimento a questa democrazia malata per concludere che la democrazia non sia un buon sistema. In questo trovo il tuo ragionamento errato.
        Se critichi questa democrazia sono pienamente d’accordo. La critica a questa democrazia (finta democrazia, molti partigiani – quelli veri – si rivoterebbero nella tomba al pensiero di aver contribuito a sostituire la dittatura fascista con la dittatura dei ladri) non dovrebbe portarti ad attaccare la democrazia tout court.

        "Mi piace"

      • Non ex, io critico proprio la democrazia tout court: il regime democratico è, teoreticamente, solo una comica utopia. Gli effettivi sviluppi, invece, cioè quello che in realtà la democrazia è, sono il viatico per una condizione che è agli antipodi di quello che si vorrebbe fosse l’antecedente, ovvero una pura e semplice distopia, e perché no, anche dispotica.

        "Mi piace"

      • Giuseppe del zitto
        “Pensiamoci , proviamo a proporre, raccogliamo adesioni, altrimenti è inutile lamentarci ed indignarsi dietro la tastiera . Cordialmente”

        Sono disponibile. Non voglio limitarmi a lamentele.
        Ma dovremmo pensare solo al METODO, non hai TEMI.

        Si tratta di creare uno spazio web che risponda a delle regole chiare, trasparenti.
        La moderazione, la qualità della moderazione, sarà fondamentale altrimenti servirà solo ad annichilire chi ha opinioni non allineate.
        Uno spazio che allevi e selezioni i soggetti che per attitudini caratteriali e cultura possono essere leader pro tempore.

        Uno spazio alla cui costruzione possono partecipare sia persone di destra che di sinistra purché ci sia la totale adesione alla nostra costituzione (niente fascisti, niente ladri).

        Poi ognuno troverà la sua parrocchia.
        Il web deve essere uno strumento non il fine.
        Ma è più importante del fine perché lo determina.

        "Mi piace"

  7. Per chiudere il cerchio fantozziano; dal bracciantato pugliese alla politica del Macchiavelli per il quale ( se non ricordo male) il fine giustifica i mezzi, all’abbandono dei buoni propositi o al loro camuffamento per portale l’acqua ad altri e ben più grassi e oliati mulini; da un lato abbiamo una voragine fatta di un popolo uscito adolescente dalle guerre, semi analfabeta e con una cultura secolarizzata a vigile fondamento della morale, dall’altro le finezze e le armi strategiche e tattiche del Palazzi e i milioni di azzeccagarbugli che si sono succeduti; i doppiogiochisti sorretti da un popolo anziano, ormai quasi incapace di intendere e di volere nella sua globalità di classe, le nuove giunte come pedine, di una scacchiera a rete e dall’altro i fumosi ideali e la pragmatica della politica , gli industriali, gli artigiani, le partite iva e il variegato mondo della destra; un bel quadretto per fermarsi a pensare quel poco in più che possa ritornare davvero utile e a beneficio, altrimenti tanto vale fare stracciatella..

    "Mi piace"

  8. Questo senatore semplice di Rignano al c. Va buttato fuori dal parlamento senza se e senza ma… Non esistono altre soluzioni! C é un dolo evidente della stessa costituzione! Sono tutti ladri da 50 anni ! Ma sta sola ce la poteva piazzare un partito pieno di cocci!vedi un Franceschini che non vede l ora!!

    "Mi piace"

  9. Io a Renzi vorei dare un ….calcio in c…lo ! Però sarà difficile perchè ci sono già molti in fila per fare la stessa cosa. Allora ripiego sulla Bellanova che ha un culone che non le bastano due poltrone !!!
    Ipotizzo che col governo ci sarà :
    – un documento di programma con 3-4 punti solo coi titoli e non il loro sviluppo
    – Un premier diverso da Conte ma indicato dal M5S
    – IV in maggioranza ma senza ministeri
    – sostituzione di Bonafede con un PD (magari di fede renziana)

    "Mi piace"

  10. macché tattica, chi la capirebbe.
    AL VOTO e fuori dai coglioni lui e tutto il branco.

    E così che si uccide l’EBETINO, altro che tattica di guerra!

    Piace a 1 persona

    • mc94
      magari!
      sarebbe come l’acquasanta per il vampiro, scapperebbe la maggior parte e ci sarebbe la sollevazione di buona metà del Parlamento

      "Mi piace"

  11. @andreaex
    TE LO SCRIVO UNA VOLTA PER TUTTE
    Da quando frequentò questo blog, saranno TRE ANNI, ho ripetuto più volte un discorso che molti utenti ricorderanno.

    Seguivo il blog di Grillo dal 2006, da quando ogni lunedì pomeriggio ospitava gli editoriali in video di Marco Travaglio, riportati dopo qualche ora in forma scritta.
    Ho ancora salvati questi interventi suddivisi in singole cartelle sulla memoria del mio notebook e su un hdisk esterno di backup.
    Era il tempo in cui Grillo ospitava gli interventi di economisti e scienziati che parlavano da punti di vista non allineati, scrittori come Noam Chomsky, premi Nobel.
    Era il tempo delle sue denunce che avevano anticipato i crack finanziari di Parmalat, Cirio, lo spolpamento di Telecom Italia, delle lotte ambientaliste contro gli inceneritori, delle proposte per un parlamento pulito, della nascita dei meet up etc.
    Vivevo a Bologna per lavoro e partecipai al primo V-Day dell’8 settembre 2007.
    Avevo apprezzato il suo tentativo di scalare internamente il PD, respinto goffamente con cavilli e con quel famoso anatema di Fassino che lo invita a a fondare un suo partito.
    HO SEMPRE VOTATO M5S DAL 2013.
    ANCOR PIÙ CONVINTAMENTE DOPO L’ARRIVO DI Renzi, palese figlio naturale del pedomafioso piduista.
    Ho votato M5s alle politiche del febbraio 2013. Delle europee nel 2016.
    Nuovamente alle politiche del 4 marzo 2018.
    Poi qualcosa si è interrotto.
    NON HO MAI ACCETTATO l’alleanza con la lega, perché in cambio del mio voto mi era stato promesso che mai ci sarebbe stata un’alleanza con il partito che aveva sostenuto le scorribande Berlusconi e a cui aveva aggiunto il tentativo di eliminarlo tramite rosatellum. Un partito storicamente RAZZISTA verso me in quanto meridionale da parte di beoti IGNORANTISSIMI.
    Che poi in famiglia abbiamo TUTTI occhi, capelli e carnagione chiara, perché figlio di un territorio colonizzato per secoli da Goti e Longobardi che scelsero Benevento come capitale.
    Io, Strategicamente, fossi stato alla guida del M5s avrei battuto sul ferro caldo e avrei imposto il ritorno alle urne a Giugno, con l’obiettivo di superare il 40% che mi avrebbe assicurato il premio di maggioranza e ricambiano chi aveva cercato di eliminarmi col veleno da loro stessi predisposto.
    Invece ho dovuto assistere all’appetito di potere di un ambizioso ignorante di provincia, che ha cominciato a fare calcoli per andare a ricoprire al più presto le poltrone.
    E così me lo sono ritrovato bi-ministro, vice presidente del consiglio, capo politico e tesoriere del potere. Tanti ruoli, tanto potere, esercitato malissimo.
    L’ignoranza istituzionale del chiedere l’impeachment a Mattarella per indurlo a nominare lo SPECULATORE Savona all’economia, il ruolo di utile idiota inconsapevole a proteggere le speculazioni leghiste per far impennare lo spread con la minaccia di uscire dall’euro e dalla UE.
    Poi i disastri come ministro del lavoro e dello sviluppo economico, nessuna crisi risolta, Recessione, crollo dei mutui e della produzione industriale.
    Il tutto mentre il capitone accresceva i consensi facilmente con la sua guerra d’odio verso gli sbarchi. Pisciava in testa ai suoi alleati e questi, con un gruppo parlamentare doppio, erano felici di farsi UMILIARE in cambio del mantenimento delle agognate e conquistate poltrone.
    Oggi, in piena pandemia, SONO CONTENTO che al potere non ci sia stato quell’lDl0TA del capitone sciacallo ma, come al solito, pur di mantenere prebende e benefits, si rifanno pisciare in testa, oggi dal Bomba.
    Io non posso che apprezzare il lavoro dei ministri piddini NON RENZIANI, come Gualtieri, Amendola, Provenzano e Boccia.
    Avevo sempre votato a sinistra.
    Mi sono reso conto che destra e sinistra in Italia NON SONO MAI STATE LA STESSA COSA. E ho illustrato nel precedente intervento le eredità del Berlusconi so.
    Che è Falso altresi che uno vale uno, PERCHÉ CONTA INNANZITUTTO LA COMPETENZA. Lo studio e la cultura sull’ignoranza e la superficiale approssimazione.
    Chi frequenta questo blog ricorda benissimo e da sempre tali critiche.
    Mi ero semplicemente illuso che sarebbero arrivati al potere con un PIANO, innanzitutto economico, CREDIBILE.
    Invece, pur condividendo le battaglie su RDC, prescrizione e svolta verso una green economica, ho visto sempre e solo interventismo assistenzialismo, condiviso peraltro dai fascio legaioli.
    Alitalia, ad esempio, è per me un carrozzone da chiudere. Invece dal 2008 continuiamo a bruciare MILIARDI.
    Io ho sempre lavorato nel privato e mi rendo conto che molti eletti, arrivando dal nulla, non hanno la più minima idea delle dinamiche economiche che guidano un’impresa.
    Jijino in campagna elettorale aveva fatto il giro delle mille chiese, visitando a scopo meramente propagandistico tante aziende, ma alla fine le avrà ascoltate. O pure lui, come il capitone e la fascio coatta, pensa che i soldi nascano sugli alberi o dandosi di una stamperia sovranista?
    Viviamo in un mondo competitivo. Hanno un’idea di futuro concretizza ilio in interventi che lo stato dovrebbe guidare?
    La burocrazia di tanti, troppi centri di interdizione. Perché non si cerca mai di razionalizzare e unire i mille centri burocratici in un unico sportello a cui interfacciarsi?
    Perché dobbiamo avere costi per l’energia più alti degli altri paesi?
    E una riforma del fisco per eliminare i troppi balzelli, sfoltendoli e raggruppandoli in pochi, chiari e trasparenti tasse, imposte e tributi.
    È le addizionali comunali, provinciali, regionali, e l’incomprensibile bolletta del gas e dell’elettricità, le addizionali sui carburanti.
    Sulla previdenza pensionistica cosa ha mai proposto il M5s?
    Una popolazione che invecchia, che non si riproduce, con un rapporto lavoratori contribuenti e percettori pensionati tendente all’1, non sarebbe arrivata l’ora di scomputare la CIG DALL’INPS come pure le pensioni di malattia?
    O pure a te piace quell’obbrobrio che è quota 100?
    Siamo di fronte a scelte obbligate:
    Alzare l’età per usufruire di una pensione
    Oppure abbassare l’importo della pensione
    Oppure aumentare il prelievo contributivo, cioè aumentare il costo del lavoro e diminuire gli stipendi
    Oppure eliminare FISICAMENTE i pensionati.
    Lo sciacallo razzista, di fronte a tale scenario DEMOGRAFICO, non inventato, dà come risposta l’abbassamento dell’età e il blocco dei flussi migratori.
    Meno abitanti in uno stato significano
    crollo dei consumi
    Crollo del prelievo fiscale necessario alla macchina pubblica
    Crollo dei contributi previdenziali
    Popolazione più vecchia e debole
    Più popolazione malata e bisognosa d’assistenza
    Più persone sole e abbandonate.
    QUALCUNO SE LI PONE QUESTI PROBLEMI SOTTO GLI OCCHI DI TUTTI O VOLETE CONTINUARE A VIVERE NEL MAGICO MONDO PROSPETTATO DALLA PROPAGANDA FASCIO LEGAIOLA??

    Io sono abituato a guardare i numeri e ragionare su di essi.
    ORA, UNA VOLTA PER Tutte, smettila di stressarmi sul PD, confondendo con la tragica parentesi renziana.
    È un partito che ha iniziato un processo interno di detossicazione. Ma purtroppo, in ambito parlamentare, coloro che sono stati nominati da Renzi sono ancora troppi.
    Il congresso, esprimendo Zingaretti, si è espresso per un ritorno alle radici.
    Però quando vi accostate ad esso per criticarlo, cercate di togliervi gli occhiali dell’appartenenza.
    Io non vedo possibilità, in questa fase, per Zingaretti di grosse rivoluzioni. Altrimenti Ritornerebbe loro e si alleerebbero con le destre.
    Al prossimo giro verranno proposti nelle liste persone di sicura e devota fede al partito, come succedeva una volta nel PCI.
    Ora non è possibile.
    Chiediti perché il M5s abbia perso appeal.
    Conta l’ignoranza di troppi che si sono lasciati plagiare e attrarre dalla lega?
    Conta la mancanza di contatto con i territori e l’abbandono dei meetup?
    Conta l’ignoranza che non ha saputo concretizzare tante speranze di cambiamento, fermandosi a mere politiche di assistenzialismo e carità statale?
    Conta, SOPRATTUTTO, l’ambizione sfrenata e la sete di potere di alcuni arrampicatori?
    Conta l’inconsistenza di tanti peones, realizzatisi nell’assegno mensile da 15.000€ che ha cambiato per SEMPRE la loro vita?
    Conta la prostituzione di tanti nominati che, non appena eletti, SI SONO VENDUTI AL MIGLIOR OFFERENTE?

    Secondo, uno come me, tanto pragmatico e concreto, ripeterà l’errore al prossimo giro di affidarsi a Jijino o non comincia, DA IERI, a guardarsi intorno in cerca di rappresentazione???

    Piace a 3 people

    • “Poi qualcosa si è interrotto. NON HO MAI ACCETTATO l’alleanza con la lega, perché in cambio del mio voto mi era stato promesso che mai ci sarebbe stata un’alleanza con il partito che aveva sostenuto le scorribande Berlusconi… (cit.)”: se è per questo, si era promesso, in cambio del voto di altri milioni di cittadini, anche : “mai col partito di Bibbiano!” e di “Mafia capitale”. Chissà se per prima fosse stata l’alleanza con il PD-L ad avere la meglio, se il nostro prode w4ter avrebbe avuto lo stesso “coitus interruptus”!

      "Mi piace"

      • @SOMARO CRIMINALE E NEGAZIONITA
        VAI A LECCARE LE STRISCIATE DI MEXDA SULLE MUTANDE DEL CAPITONE.
        CONTINUA ED ESIBIRTI PUBBLICAMENTE DA PERVERTITO.
        E SMETTILA DI SP0MPlNARMl PUBBLICAMENTE AD OGNI RESPIRO CHE FACCIO.
        LA PROSSIMA TAPPA QUALE SAREBBE, TI ECCITERESTI MENTRE TI CAG0 IN B0CCA?
        R0TT0lNQULO DEPRAVAT0 SMETTILA DI STALKERARMI ALTRIMENTI IL TUO PROF SI INGEL0SISCE.
        😂😂😂😂😂😂😂😂🤣🤣🤣🤣🤣🤣

        "Mi piace"

      • Sììììììììììììììììììì, CA6AMI IN BOCCA, DAIIIIIIIIIII CHE MI ECCITO 😂😂😂😂😂😂😂😂🤣🤣🤣🤣🤣

        "Mi piace"

      • @SOMARO CRIMINALE E NEGAZIONISTA

        ACCORRETE TUTTI!!!
        QUESTO VUOLE CONTINUARE AD ESSERE UMILIATO.
        PARTECIPATE NUMEROSI E PORTATE MANETTE, FRUSTE, VIBRATORI e ferri arroventati per marchiarlo a fuoco.
        Possibilmente con la scritta PlRLA.

        "Mi piace"

      • 😂😂😂😂😂😂😂😂🤣🤣🤣🤣… PATETICO/I… 😂😂😂😂😂😂😂😂🤣🤣🤣🤣

        "Mi piace"

    • @Jerome B.

      A parte qualche piccola distinzione (che stasera spero di trovare il tempo di spiegare), sono perfettamente d’accordo con te.
      Ho solo le palle più gonfie delle tue, perché invecchio e vedo sempre la stessa merda, sempre le stesse dinamiche.
      Provo un senso inevitabile di disgusto.

      Io condivido i tuoi temi ma l’incapacità di trovare leader in grado di interprerarli dipende dal METODO.

      Ovvero, che regole si da un partito per fare in modo che la base conti, il confronto è aperto e trasparente e la meritocrazia nella selezione della classe dirigente ci sia?

      È questo il punto.
      Se vuoi che al posto di Giggino ci siano persone competenti, dove vuoi intervenire se non sul metodo?

      E tornando all’articolo questa merda di Er Spammer elogia il clientelismo è l’assenza di trasparenza.

      È finito da tempo il M5S.

      Teniamoci pure i Giggino, sempre meglio dei mafiosi, ma se non appare qualcosa all’orizzonte io mi asterrò alle prossime elezioni, ho il diritto di esercitare questa scelta.

      Mi asterrò nella speranza che qualcuno inventi qualcosa di nuovo per intercettare il voto di quelli che la pensano come me.

      Votarli turandosi il naso può essere una tattica momentanea, non una strategia permanente.

      Spero di essere stato più chiaro.

      "Mi piace"

  12. Minkia quanti errori di scrittura. Questo perché ho usato lo smartphone e non il notebook. 🤦‍♂️🤷‍♂️
    Comunque la chiosa era cerca di rappresentanza e non di rappresentazione.

    "Mi piace"

  13. Jerome B.
    hai scritto moltissimo e toccato tantissimi argomenti
    ne tocco uno chè sarebbe troppo lungo riprenderli tutti, sono strutturato a soffermarmi su una cosa alla volta.
    JiJino come lo chiami tu, non ha fatto tutto da solo, ha avuto il supporto di chi gli “sedeva accanto” in primis Grillo, per cui bisogna parlare al plurale.
    Col senno di poi, molte scelte non le avrebbero fatte, ma i quel momento (governo con la lega, il pd si era sfilato) era l’unica da fare, non si fidavano completamente, tanto è vero che hanno proposto un “contratto” di governo (quello che adesso chiamano programma di legislatura). Hanno commesso errori di ingenuità e non avevano una classe dirigente, che la costruisci nel tempo solo se hai un certo potere e cariche da distribuire.
    Un esempio è stato Berlusconi nel 94 che ha imbarcato moltissimi ex DC-PSI-PLI-PRI-PSDI ecc.ecc.ecc. insomma dei vecchi partiti.
    Chi eventualmente avrebbe voluto contribuire è stato sconsigliato vivamente dalla fortissima campagna diffamatoria che ha investito il M5S.
    Molti invece sono stati gli opportunisti, ma a menochè non avere la macchina della verità assoluta, difficile capire come si comporteranno i sostenitori-eletti del momento.
    Fra tutti gli errori ci sono state moltisse scelte indovinate e relativi provvedimenti di legge migliorativi, non fossa’altro che hanno scelto CONTE come loro presidente del consiglio, basterebbe anche solo questo per emendarli dalle loro attuali colpe.
    Con la vicinanza del PD, vero modello di occupazione delle istituzioni statali ed europee, stavano imparando ad usare il potere che ne derivava, il potere in sè non un male, il male è come lo usi, e mi sembra che ne abbia beneficiato anche il PD della vicinanza e delle istanze del M5S.
    Anch’io ho seguito dall’inizio le battaglie di Grillo, ancora prima che fosse partorita l’idea del M5S, con le sue battaglie ecologiche e di etica nell’economia.

    "Mi piace"

    • @adriano58
      Non tiriamo in ballo Grillo, a cui la situazione è sfuggita di mano.
      Me lo ricordo quando avvisava di fare attenzione a chi venisse imbarcato. E invece si è fidato delle persone sbagliate.
      Possiamo affermarlo, OGGI, che ci sono stati alcuni arrivisti che hanno furbescamente afferrato al volo l’occasione della vita per fare piazza pulita nelle vesti di censori degli altrui costumi e più realisti del RE?
      Jijino è stato innanzitutto un FORMIDABILE LECCHINO che ha scalato il partito, carpendo la fiducia altrui fino ad impossessarsene.
      Ha eliminato tutti coloro che avrebbero potuto fargli ombra, mettendo in cattiva luce persone sicuramente più preparate di lui.
      Ma all’atto pratico, lui cosa ha concluso durante la sua attività?
      Devo ricordarti gli innumerevoli strafalcioni lessicali, di storia, geografia, di economia, o il tentativo di padroneggiare materie complesse in economia impadronendosi di parole e formule in inglese senza alcuna approfondita conoscenza della materia? Certe sue uscite sono state emerite supercazzole.
      Me la prendo con lui perchè il suo potere di interdizione e intervento lo si è visto sulla compilazione delle liste. Dentro i suoi nominati e fuori storici attivisti dei meet up.
      E la mancanza di strategiua nel gestire il successo?
      SONO SICURO CHE IN CASO DI RITORNO ALLE URNE A GIUGNO AVREBBE CONQUISTATO IL PREMIO DI MAGGIORANZA PER GOVERNARE IN SOLITARIA, CON UN RENZI RASO AL SUOLO E UN BERLUSCONI SCOMPARSO.
      Non ha avut le palle allora e non le ha oggi per mettere definitivamente all’angolo Renzi.
      Non posso affidarmi ad una persona così tremendamente ignorante peri futuro, perchè lui sta pensando ad amici e famigli e a come costruirsi uno scenario d’uscita che gli permetta di continuare a speculare una volta abbandonato i M5S, per lui mezzo di trasporto delle sue ambizioni.
      Non è un’idea la mia ma semplice osservazione degli eventi.
      se a capo del Movimento ci fosse Conte ne potrei riparlare, ma lui dovrebbe uscire DEFINITIVAMENTE DI SCENA, impedendogli qualsiasi potere di interdizione dall’interno.

      "Mi piace"

      • Jerome B.
        non sarebbero andati al voto subito, Mattarella l’ha più volte fatto capire, non foss’altro con l’incarico a Cottarelli, che se riusciva, avrebbe lasciato all’opposizione i 5s, e la pressione degli eletti e dei sostenitori per fare un governo era fortissima.
        Mettici anche l’aggressione continua dei media, che gli accusava di insipienza ed incapacità politica, il voler dimostare di potercela fare, e anche, causa rifiuto categorico del PD a trazione Renzi, impedì nessun’altra alternativa.
        La forza dei media all’unisono, avrebbe impedito il raggiunguimento di quel 40% di cui parli. Oramai erano passati quasi 3 mesi dalle elezioni. e in caso, si sarebbe votato a Luglio, che avrebbe eroso il consenso ai 5S, ma avrebbe gonfiato la destra.
        Riguardo a JiJino, non lo conosco se non quello che traspare dai media e non posso dare giudizi sulla persona, ma solo sull’operato e ho, in maggior parte, la stessa opinione di Travaglio, in più credo che non avesse altri di fiducia da proporre e si è preso una eccessiva responsabilità, ma non gli hanno reso la vita facile, anzi, a partire dai calcinacci e la cariola del padre per esempio.
        Mi ricordo di quante falsità sia stata inondata la Raggi ogni giorno tutti i giorni 24h.
        Fico, che hanno persino indagato ed accusato la compagna; pensa se non fossero stati specchiati, pensi che non avrebbero trovato qualcosa anche su JiJino, oltre che per gli errori dei congiuntivi? l’unica cosa che possono fare al momento è chiamarlo bibitaro. Malgrado tutte le colpe che possono avere, anche solo il fatto che nessuno di quelli che sono stati accusati di qualcosa siano rimasti dentro il Mov e che gli arrivisti in cerca di assegno siano spontaneamente usciti, mi sostiene ancora nel dare il mio appoggio ai 5S.
        Si poteva e doveva fare di più, ma è’ stato cmq un vento di cambiamento, in altri paesi si è manifestato in Macron, Trump, Johnson, io sono contento che abbia prodotto alcuni ottimi provvedimenti e Conte.

        Piace a 2 people

      • @adriano58
        Di occuparti di politica nessuno glielo ha ordinato.
        E di fronte al copioso consenso in termini di voti prima o poi ne devono prendere atto pure i nemici.
        Avevano la possibilità di sotterrare definitivamente sia il nano che il bomba. Ma hanno preferito l’incomprensibile alleanza con un noto fannullone razzista e alimentatore di odio da lui stesso creato. Poi pieno di ladroni come e peggio di forzamafia.
        Non erano passati TRE mesi, perchè se avessero voluto sopravvivere TUTTI avrebbero dovuto sottoscrivere un accordo con una pistola sul tavolo a ricordargli quale sarebbe stato il finale in caso di rifiuto.
        E quando dico TUTTO significa il programma INTEGRALE del movimento.

        E comunque si sarebbe potuto trovare, in sede di trattativa, un casus belli per far saltare il tavolo e tornare immediatamente a elezioni.
        E NON ACCETTO, mi dispiace, che chi si candida a governare 60 Milioni di persone possa addurre l’ingenuità e l’inesperienza a propria discolpa. In sede internazionale ti farebbero un Qlo a capanna, detto con un francesismo con una scusa del genere.
        Devi avere un programma dettagliato delle iniziative da intraprendere. Altrimenti i cinque anni precedenti sarebbero passati per far cosa, semplice propaganda urlata o a prendere nota di come funzionasse il sistema?Hanno sdoganato una destra becera e ignorante.
        Per me basta così fino a che resterà Jijino il rampante.

        "Mi piace"

  14. Loredana De Petis: Nel momento in cui si inizierà a discutere di temi, nello stesso istante bisognerà mettere sul tavolo il nome di Conte. Al presidente Fico lo abbiamo detto e lo diremo domani alle altre forze politiche. Renzi dice che i contenuti vengono prima dei nomi? In 70 e passa anni di Repubblica i contenuti si sono quasi sempre discussi con i nomi, cioè con i premier incaricati”

    Sembra che sia l’unica a capire che i programmi si fanno con chi li realizzerà.

    Piace a 1 persona

    • Politici che hanno fatto esperienza e formazione partendo dal basso. Non personaggi che si sono trovati al posto giusto nel momento giusto per vincere il biglietto della lotteria.
      Come si forma una classe dirigente?
      Allo stesso modo in cui si forma un medico partendo da un bambino in prima elementare.
      STUDIANDO!! Ma oggi viviamo in una società televisiva che ti illude sulla possibilità di ottenere successo semplicemente mostrandoti. O cazzeggiando davanti a una telecamera. E per i soldi con cui vivere ci sono e botte di Qulo indovinando il contenuto dei pacchi.
      Che miseria morale.

      Piace a 1 persona

      • Jerome B.
        al solito, ti lasci prendere dalla foga e tocchi diversi argomenti, io rimango sul punto JiJino
        il più giovane partito è diventato il primo partito, con il Rosatellum votato da PD, Forza Mafia e Lega impedisce di costituire una maggioranza di governo omogenea.
        La soluzione visto che altri non c’erano, era di andare ad elezioni a Luglio secondo te?
        senza tentare niente?
        hanno provato a sottoscrivere un programma di governo, come avviene anche in altri paes, con gente più seria, alla prima occasione Salvini fa saltare tutto perchè voleva le mani libere.
        Hanno costituito un altro governo con quelli che erano disponibili Pd ecc ecc
        Dove hanno sbagliato?
        JiJino, se fosse stato assetato di potere, avrebbe rifutato due volte di essere PdC?
        E’ un incapace? E’ un incompetente? certo non mi sembra che abbiamo mai avuto dei premi nobel al governo.
        non occorre sia uno scienziato, quello che è fondamentale è l’indirizzo politico, lo si critica sulle scelte e non per le cliccarie.
        Come ho già descritto se si fa un rapporto tra gli esponenti del PD si nota che la maggior parte sono dei professionisti della politica, tanto è vero che negli ultimi 20anni a occhio e croce hanno governato per 12 in diverse formazioni.
        come ho detto non lo conosco, ma conosco alcuni esponenti dei 5 stelle, un paio sono anche presidenti di commissione,
        Sono persone per bene e spesso per preparare dossier e documentazione da portare alla discussione non si risparmiano affatto.
        Mi hanno raccontato che devono sottostare continuamente a sabotaggi vari, a delazioni, a scontri al calor bianco, a perdite di tempo, a fughe di notizie a pressioni esterne e spesso devono ricominciare d’accapo causa filibustering degli avversari. Questo per dire che la maggioranza dei 5S lavora sodo e con competenza. Vi sono degli infiltrati opportunisti che hanno vinto alle cliccarie, ma non credere che la maggior parte degli altri componenti dei partiti siano migliori in assoluto. e non sto qui ad elencarli tutti, ma che competenza avevano la Madia o la Pinotti o la Fedeli? e i grandi commis di stato e i grandissimi titolati ministri di Monti, che macerie hanno lasciato?
        Ripeto nelle condizioni in cui erano nella primavera del 2018, che potevano fare? se non allearsi con qualcuno per poter governare e mettersi alla prova?
        Non hanno qualche attenuante? se è tutta respomsanilità di JiJino, quello che sono riusciti a fare quindi è merito suo?
        La lista dei candidati per le elezioni 2018, non le fatte da solo, hanno cercato di prendere anche dalla cosidetta società civile, per non ritrovarsi con dei carneadi come nella tornata 2013 con dei personaggi improponibili, purtroppo è stata una scelta che ha aperto anche a delle brutte sorprese, compreso il fatto che non hanno compensato chi ha lavorato sul territorio, ti posso garantire che c’è stata molta amarezza tra gli attivisti dalle mie parti, che ha causato un disamoramento generalizzato, questo è stato uno sbaglio che lo hanno pagato e lo pagheranno carissimo.

        "Mi piace"