E alla fine Zingaretti scoprì l’acqua fredda

(di Marco Palombi – Il Fatto Quotidiano) – La scoperta dell’acqua calda, nel suo senso metaforico, è un grande fenomeno epistemologico: nonostante sia, appunto, solo la scoperta dell’acqua calda, può a volte rappresentare un passo nel progresso personale o collettivo. Faremo qualche esempio.

La Stampa ci ha informato domenica che “il Covid affonda i conti dell’Inps” e precisamente che c’è “un buco di altri due miliardi”. Ora, che tra lockdown, chiusure e sussidi a pioggia aumenti il passivo dell’Inps è, diciamo, più di un’ipotesi: “Non significa nulla”, spiega infatti l’ex presidente Tito Boeri nella stessa pagina tentando di far notare che l’acqua ormai scotta (“le spese vengono poi coperte dai trasferimenti dello Stato”). Molti hanno scoperto di recente che, se la Banca centrale di un Paese ricco fa il suo lavoro, il costo del debito (lo spread!) non è un problema.Il presidente dell’Europarlamento, il dem David Sassoli ha fatto un passo più in là e detto su Repubblica che cancellare il debito post-Covid in mano alla Bce “è un’idea interessante”. Carlo Cottarelli (sic) martedì ha tradotto in pratica quel che si potrebbe fare: la Bce rinnova per sempre i titoli in scadenza girando, come già fa, gli interessi agli Stati. E il Mes? Ancora Sassoli: “Dobbiamo prendere atto che quello strumento è ormai è anacronistico. Oggi quale paese col Recovery, l’allentamento del Patto di Stabilità, Sure ed Eurobond si avvarrà del Mes? Nessuno”.

L’origine della retromarcia l’ha illustrata Enrico Morire per Maastricht Letta: “Noi, come Istituto Jacques Delors, abbiamo fatto una proposta: è assurdo che ci siano 400 miliardi bloccati, si trasformi il Mes e lo si porti dentro la Commissione”.Bene, l’acqua calda, specie d’inverno, è una necessità. Poi, però, scopri che il segretario del Pd Nicola Zingaretti e il commissario Ue Paolo Gentiloni si sono invece irritati per “le polemiche odierne sul Mes” (?) e le frasi di Sassoli sul debito (“non possiamo giocare a chi la spara più grossa”).

È a quel punto che capisci che c’è gente che non può gustare nemmeno il gusto agrodolce dell’accorgersi di aver detto per anni una cazzata: sono condannati a scoprire solo l’acqua fredda.

P.S. Signori, è chiaro? L’istituto Delors! È finita, anche se non vi è arrivata la telefonata per spiegarvelo, è finita.

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

3 replies

  1. Un signore che ha come curriculum vitae un diploma in odondotecnica di cui nasconde gelosamente il voto all’esame di maturità cosa altro potrebbe scoprire se non l’acqua fredda. Con il tempo e la riflessione forse un giorno scoprirà anche quella calda e l’inutilità del mes.

    "Mi piace"

  2. Purtroppo, i giornalisti non hanno capito o fanno finta di non capire che al pd non è mai interessato un caxxo del MES. Purtroppo, i giornalisti non hanno capito o continuano a fare finta di non capire il vero motivo per cui i piddini, dopo un anno di derisione dei 5S e di attacchi senza esclusione di colpi sia nei confronti degli uomini di punta del movimento che degli elettori pentastellati, abbiano deciso di fare un governo insieme a quegli “incapaci”. Chiunque abbia creduto che Renzi e a seguire Zingaretti e tutti i piddini di primo piano abbiano deciso di dar vita al governo Conte2 per impedire che, andando alle elezioni, Salvini diventasse presidente del consiglio con potere assoluto, non conosce quanto siano marpioni i falsi sinistri. Loro, nel fare il governo con i 5S, speravano di imporre il loro volere costringendo i pentastellati a rimangiarsi tutto quello che avevano realizzato, nel rispetto degli impegni presi con gli elettori in campagna elettorale, con il governo giallo verde. Hanno tentato con la legge Bonafede sulla prescrizione. Hanno proseguito con il reddito di cittadinanza, facendo credere che i percettori fossero tutti delinquenti. Le hanno tentate tutte e l’ultima speranza era riposta sul MES. Tutti dovrebbero ricordarsi che quando Conte affermò che il MES “Non è la panacea come viene rappresentato” Zingaretti reagì in malo modo. Se oggi anche i suoi considerano il MES come uno strumento inadeguato significherebbe che anche l’ultima speranza di costringere i 5S a rimangiarsi almeno una delle loro convinzioni sarebbe miseramente fallita. Insomma, l’irritazione di Zingaretti, dopo quanto detto da Sassoli e Letta è comprensibilissima. Facendo il governo con i 5S ha ottenuto solamente qualche poltrona.

    Piace a 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.