Vincenzo De Luca indagato per falso e truffa

Secondo il quotidiano La Repubblica, l’indagine è iniziata prima del lockdown. L’ipotesi è che il governatore abbia inserito gli ex vigili (non indagati) come membri dello staff delle relazioni istituzionali in Regione, nonostante fossero privi dei titoli adatti

Tutto è partito da quell’incidente stradale avvenuto nel settembre 2017, quando l’auto del presidente Vincenzo De Luca, che stava procedendo contromano in una via di Salerno, urtò uno scooter con a bordo una ragazza di 22 anni. Ne seguirono polemiche politiche sia per la norma che consentiva alla vettura del presidente di percorrere quel tratto di strada contro il senso di marcia, sia per il ruolo del suo autista. Si tratta di un ex vigile urbano passato alle dipendenze della Regione proprio quando De Luca è diventato governatore. Una promozione su cui, negli scorsi mesi, ha aperto un fascicolo la procura di Napoli. Secondo quanto riportato da Conchita Sannino su La Repubblica, il presidente Vincenzo De Luca risulta indagato con l’accusa di falso e truffa. I pm ipotizzano che abbia “favorito” il suo autista e altri tre ex vigili urbani inserendoli come membri dello staff delle relazioni istituzionali in Regione, pur essendo privi di formazione e dei titoli necessari. Il governatore, riferisce il quotidiano romano, sarebbe già stato interrogato dagli inquirenti a ridosso del lockdown. E ha scelto di rispondere a tutte le domande per dare la sua versione dei fatti.

7 replies

  1. Che sorpresa! Chi l’avrebbe mai detto? Sembrava una così brava persona… certo, ha augurato la morte a Di Battista e Di Maio, il figlio usava il suo nome per raccomandazioni e bustarelle che stranamente andavano a “buon fine”, le notizie di pazienti ricoperti d’insetti ed altre amenità sono all’ordine del giorno negli ospedali campani, ma per il resto…

    Piace a 1 persona

  2. Si aggiunga che ha avuto una fortuna sfacciata nella prima fase dell’emergenza, che lui non si sa come ha spacciato per un suo merito. Vedremo se i numeri lo aiuteranno ancora, si direbbe di no: rapporto contagi tamponi a oggi il più alto d’Italia, ma ormai le elezioni sono alle porte e wuesto dato viene ignorato.

    "Mi piace"

  3. Questa indagine non smuovera’ alcun voto.
    Si è portato in regione i suoi pretoriani di fiducia.
    Mi sembra un po’ pochino per gli standard etici italiani un’accusa come questa.
    Vedremo come reagirà il candidato delle destre.
    Già rido.

    "Mi piace"

  4. Dimenticavo.
    La candidata del M5s alla presidenza della regione Campania secondo i sondaggi potrebbe raccogliere la metà del consenso del partito.
    Divisioni interne, è del giro di giggino (Che fu suo testimone di nozze), voto disgiunto.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.