Qual è il posto più caldo della Terra?

(msn.com) – Domenica ha fatto caldo nella Death Valley, in California.

Il mercurio è schizzato a 54 gradi nel parco nazionale, attirando folle di turisti pronti a rischiare il coccolone per scattare una foto al termometro digitale del parco. Perché? Perché sebbene l’Organizzazione meteorologica mondiale (OMM) stia ancora lavorando per confermare la temperatura, se la lettura di domenica è valida sarà la temperatura più calda mai registrata in modo affidabile. Per lo meno in agosto.

“Registrato in modo affidabile” è il punto chiave. Il 10 luglio 1913 il mercurio a Furnace Creek, sempre nella Death Valley in California, sfiorò i 57 gradi secondo l’OMM. Ad oggi questa è spesso citata come la temperatura più alta registrata sulla Terra, ma è messa in discussione da alcuni nella comunità meteorologica. Alcuni sostengono che gli strumenti all’epoca non erano abbastanza affidabili da registrare con precisione tali temperature.

Un precedente record di 58 gradi, registrato nel 1922 a El Azizia in Libia, fu “squalificato” 90 anni dopo dal Guinness dei primati. L’organizzazione si è resa contor che la misurazione aveva un margine di errore di addirittura 7 gradi a causa del tipo di superficie su cui è stata registrata. (A proposito: Dallol, in Etiopia, è stato classificato il luogo abitato mediamente più caldo sulla Terra).US-TOURISM-DEATH VALLEY© AGUSTIN PAULLIER – Getty Images US-TOURISM-DEATH VALLEY

Perché la Death Valley è così calda? Una temperatura di 48 gradi è addirittura relativamente frequente, e questo avviene a causa della geografia, e della mancanza di acqua. Secondo il National Park Service, in media ogni anno cadono meno di 5 centimetri di pioggia nella valle, il cui nome infatti non è casuale. I raggi del sole picchiano con forza sulla valle, che si trova a circa 85 metri sotto il livello del mare ed è circondata da catene montuose su tutti i lati.

Ecco il motivo per cui la Death Valley raggiunge queste temperature soffocanti: l’aria calda si alza e viene intrappolata dalle catene montuose circostanti. Si raffredda e ricade a valle, dove viene compressa e riscaldata dalla pressione. Sebbene la Death Valley abbia il record, ci sono altri punti molto caldi sulla Terra.

Le temperature nelle colorate piscine geotermiche del Parco nazionale di Yellowstone, ad esempio, possono raggiungere i 110 gradi, secondo il sito web del parco nazionale. Le prese d’aria idrotermali sul fondo dell’oceano sputano liquidi che possono raggiungere temperature di oltre 220 gradi, secondo National Geographic. Alcuni organismi – estremofili – si sono comunque adattati a vivere la vita in questi ambienti ostili.

Categorie:Cronaca, Inchieste, Milano

Tagged as: , ,

3 replies

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.