Dante Alighieri si butta a destra: Sangiuliano loda il neo-camerata

“So di dire una cosa molto forte, ma penso che il fondatore del pensiero di destra italiano sia Dante Alighieri”. E ancora: “quella visione dell’umano della persona la troviamo in Dante, ma anche la sua costruzione politica credo siano profondamente di destra”. Così, ieri, il ministro […]

(DI TOMASO MONTANARI – Il Fatto Quotidiano) – “So di dire una cosa molto forte, ma penso che il fondatore del pensiero di destra italiano sia Dante Alighieri”. E ancora: “quella visione dell’umano della persona la troviamo in Dante, ma anche la sua costruzione politica credo siano profondamente di destra”. Così, ieri, il ministro Gennaro Sangiuliano: non in una sua imitazione, ma proprio lui di persona personalmente. Come il collega Valditara ritiene suo dovere spiegare agli insegnanti come fare scuola, così il ministro della Cultura pensa di dover dare ripetizioni alla nazione, spiegando al colto e all’inclita cosa sia la cultura medesima. Del resto, non fu Mussolini a dire (a Ferrara, il 4 aprile 1921): “noi fascisti faremo in modo che tutti gli italiani abbiano l’orgoglio di appartenere alla razza che ha dato Dante Alighieri”?

Una pur corsiva lettura anche della sola Commedia dà pienamente ragione al signor ministro dell’Educazione nazionale. Come smentire l’inequivocabile verso 112 del XVI dell’Inferno, più volte ricorrente poi identico nel poema: “ei si volse inver’ lo destro lato”? Esplicito l’invito a buttarsi a destra nel XXII del Purgatorio: “le destre spalle volger ne convegna”. Plateale, poi, l’endorsement (mi scuso per lo snobismo radical chic) del verso 116 del XXX del Purgatorio: “questi fu tal… / ch’ogne abito destro / fatto averebbe in lui mirabil prova”. E non mancano commentatori che argomentano come nel XXXII del Paradiso, il Sommo Padre della destra italiana abbia antiveduto l’alta figura di Giorgio Almirante: “dal destro vedi quel padre vetusto”.

Dando ottima prova anche nella filosofia della storia, con siffatte dichiarazioni il ministro dimostra (se è ancora legale citare Marx) che davvero la storia si ripete due volte: la prima come tragedia, la seconda come farsa. Camerata Alighieri? Presente!

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

17 replies

  1. Ma dove diavolo trovano questi idioti ? Rovistano nella spazzatura ? Ma meno idioti di tutti i ministri nominati ( inclusi i parenti stretti) non si potevano trovare ? Che figura di palta !! MELONI si dovrebbe vergognare e andare a fare altro , la premier non è il suo mestiere , torni a fare la barricadera di casa sua ! Tutta fuoco e fiamme .. prima ! Poi un agnellino del sissignore !! Si vergogni di avere illuso i cocomeri che l hanno votata ! D altronde nella sua vita ha solo fatto la babysitter e nemmeno sappiamo se sia stata apprezzata ?

    "Mi piace"

  2. So di dire una cosa molto forte, però secondo me Dante aveva previsto proprio questo governo, declinato al maschile, proprio come vuole la maschia gioggia. Infatti l’attuale ministro della cultura, anche per una questione fisiognomica chi altro sarebbe se non Barbariccia?
    Infatti citando Wikipedia….

    “Per la prima volta Barbariccia viene nominato dal capo dei diavoli Malacoda il quale lo chiama assieme ad altri nove demoni (dieci in tutto) per accompagnare Dante e Virgilio come scorta – non richiesta – per un tratto della bolgia fino a un passaggio su un ponte che poi si scoprirà inesistente.

    «E Barbariccia guidi la decina.»

    (Inf. XXI, 120)
    Egli viene chiamato poi con vari nomi a parodia di un vero capo militare di questa sguaiata truppa di diavoli (duca, decurio, gran proposto).

    Famoso è il verso che indica come Barbariccia si appresti a dare il segno dell’Avanti marsc’ ai diavoli:

    «Ed elli avea del cul fatto trombetta.»

    (XXI, v. 139)
    Una laconica e buffa metafora che chiude il canto XXI su come il suono del peto sia in questo caso equivalente a quello delle trombe delle bande militari.” ….e via petando direi degna sintesi del pensiero di questi personaggi solo in cerca di visibilità.

    Piace a 2 people

  3. Quindi nel dizionarietto tascabile di Vitelli d’Italia, la parola “forte” sta per “s**onza”. Ah, ok.

    "Mi piace"

  4. so di dire cose forti….. confetto falqui! hahahahha,…. tenersi bene prima di evacuare e poi tirare lo sciacquone hahahha.,…ora capite perchè in RAI?

    "Mi piace"

  5. Ma come si fa a rispondere a questa stronzata?? Sarebbe davvero imbarazzante per chi lo volesse fare. Fa bene Montanari (e non solo) a buttarla sul ridere. Intanto la denominazione “ministro della cultura” mi sembra piuttosto eccessiva, come se si trattasse della persona, per definizione, più colta d’Italia. Un’assurdità! Meglio preferire “ministro dei beni culturali” della cui gestione si deve occupare. E così è già tanto… senza dover scomodare tutto lo scibile umano di cui sarebbe – almeno per la plebe – depositario (altra min€hiata pazzesca).
    Ma come gli sarà venuta in mente questa sciocchezza elevata al cubo?? Secondo me ha pensato che a quei tempi c’erano i guelfi e i ghibellini, ed essendo Dante un guelfo (ma culturalmente un eretico, ndr) era anche un reazionario quindi di destra. Come se i ghibellini fossero degli atei, cioè dei comunisti staliniani ante-litteram. Ma anche seguendo questo ragionamento (si fa per dire) non ha considerato che nel ‘300 TUTTI credevano in Dio, ghibellini compresi. Infatti quella contrapposizione era una mera questione di potere: il papato contro l’impero. Punto
    Bisogna arrivare alla Rivoluzione Francese e alla coeva cultura illuministica per parlare di destra, sinistra, credenti, atei o agnostici. Fino ad allora tuuutti erano credenti con il timor di Dio.

    Piace a 1 persona

  6. Questo Sangiuliano sa benissimo di aver detto una supercazzola pazzesca sapendo anche che si sarebbe ricoperto di ridicolo, ma pur di “appropriarsi” di un illustre personaggio italico tirandolo dalla propria parte politica non ha certo badato a tutti gli spernacchiamenti a cui sarebbe andato incontro.

    "Mi piace"

  7. Gesù era un antesignano della sinistra.
    Anzi, direi proprio 5s… aveva pure organizzato un Meet up.
    E Sangiuliano muto. 🤫

    "Mi piace"