Il supponente

(Massimo Gramellini – corriere.it) – Per Berlusconi, capotavola è sempre stato dove si sedeva lui. Non ha mai sopportato che un altro uomo ambisse a quel posto.

Ma che vi ambisse una donna, anzi, che ci si sedesse proprio, era e rimane qualcosa che addirittura lo offende: un sovvertimento di quelle che considera leggi di natura.

Nel galateo di Berlusconi la donna si corteggia e magari si venera, ma un vero maschio non può prendere ordini da lei, tantomeno accettare di sentirsi dire dei no.

Possiamo dunque immaginarci che cosa abbia provato nel vedersi negare da Giorgia Meloni un ministero di prima classe per la sua protetta Licia Ronzulli.

Che se poi preferiamo non immaginarcelo, si è premurato di scriverlo direttamente lui, su un foglietto di appunti immortalato in una foto che ormai è storia. Quattro aggettivi (più uno cancellato), numerati per meglio imprimersi nella mente che il comportamento della Meloni era stato: «1 supponente, 2 prepotente, 3 arrogante, 4 offensivo». (Il 5 era «ridicolo», ma deve essere sembrato troppo maschilista persino a lui, tanto che ci ha scarabocchiato sopra).

Avrebbe usato gli stessi aggettivi per Salvini? (Forse uno solo, il quinto, ma è una mia supposizione).

Di un uomo non disposto a obbedirgli avrebbe detto che era ingrato, frustrato, fallito: quello che disse di Fini, in fondo.
Ma se una donna osa contraddirlo, significa che è supponente e arrogante.

In realtà Meloni è la sua Nemesi: la dea greca del contrappasso, arrivata apposta per lui dall’Olimpo della Garbatella.

9 replies

  1. A me risulta che la mafia preferisce uomini al comando e che ancora è vivo il ricordo dei colpi subiti dal “prefetto di ferro” Cesare Mori durante il fascismo, nel 1926.

    "Mi piace"

  2. Ridicolo e Gramellini, gli interessi di berlusca sulla giustizia sono solo personali, cosa c’entra il maschilismo? Che vada nell’associazione alcolisti anonimi, ne ha proprio bisogno.

    Piace a 1 persona

  3. Comunque di che si lamenta il gramellino? Come disse il debenedetto: berlusconi è meglio di Conte! Quindi ciucciati anche berlusconi e non rompere!

    Piace a 1 persona

  4. Io di politica non ne capisco molto quindi forse dirò una cazzata. A me sembra tutto creato ad arte per ricreare le stesse condizioni degli ultimi 3-4 governi: Berlusconi sta (di nuovo) cercando di mettersi contemporaneamente in maggioranza ed opposizione. Il sistema è ormai rodato e ha funzionato perfettamente negli ultimi governi dove faceva ( o faceva fare) leggi e nel contempo le criticava raccogliendo consensi. Il successo di Salvini e Meloni viene da qui. Hanno governato e raccolto consensi nello stesso tempo.
    Mi sembra quantomeno strano che berlusconi giochi a carte scoperte mandando a f.lo La russa a favore di telecamere o che addirittura scriva e faccia leggere quello che pensa della Meloni. Io vedo all’orizzonte un’altra finta opposizione. Tanto li ha costruiti tutti lui, Salvini, Meloni, La russa etc. Sono tutti suoi attori. Sanno cosa devono fare anche senza Silvio in maggioranza

    Piace a 1 persona

  5. Se si volesse stroncare il mercimonio dei bravi, bravino e bravissimi attori con l’artiglieria trasformata in ville e castelli, sai dove si sposterebbe la tua fronte insieme al fronte di una guerra: dettata e legiferata ad personam dalla grande truffa a marchio mafia?

    "Mi piace"

    • Granellini cade dalle nuvole, se crede di Non aver trovato la supponenza in supposte e la sperimentazione umana di cui ne esplichi l’esempio.

      "Mi piace"

      • Ne esplica l’esempio.
        La scienza militare americana di cui la nostra è un tossico riporto da bravi ciwaawa mannari che alle sedie elettriche su cui dovrebbero sedere, per provarne il brivido del volo, a delle vere cure a base di elettricità medica in via di sperimentazione sotto laute prebende di burattinai al potere.

        "Mi piace"