Finlandia accelera iter per adesione alla Nato

La Russia fa paura e la pratica per la richiesta di iscrizione ufficiale sarà già inviata il prossimo 12 maggio, senza attendere il vertice di fine giugno

(affaritaliani.it) – La Finlandia non ha nessuna esitazione, vuole entrare nella Nato e ha fretta di concludere questa operazione. Le minacce della Russia sono concrete per questo Helsinki ha deciso di accelerare l’iter per far partire ufficialmente la procedura di adesione all’Alleanza Atlantica. La Finlandia deciderà il 12 maggio se richiedere l’adesione alla Nato. Lo riferisce il quotidiano Iltalehti, citando fonti governative anonime. Il governo guidato da Sanna Marin ha deciso di non attendere il vertice della Nato che si terrà alla fine di giugno, ma di accelerare il processo di adesione.

L’annuncio, scrive il quotidiano, avverrà in due fasi: prima con le dichiarazioni del presidente Sauli Niinisto, che darà la sua approvazione all’adesione all’Alleanza Atlantica, e poi con il voto dei gruppi parlamentari che daranno il ‘via libera‘ alla richiesta di adesione. La Finlandia intanto ha anche rescisso un contratto con la russa Rosatom per la costruzione di un reattore nucleare nel nord del Paese, a Pyhajoki. Il motivo, spiega in una nota il consorzio finlandese Fennovoima, è la guerra in Ucraina “che ha aggravato i rischi del progetto”. Fennovoima evoca inoltre i “pesanti ritardi e l’incapacità” di Rosatom di “portare avanti” il cantiere.

Categorie:Cronaca, Mondo, Politica

Tagged as: , ,

14 replies

  1. Bisognerebbe studiare il curriculum di questa premierina, scommettiamo che uscirebbero delle notizie interessanti? Magari è stata a studiare pure lei negli USA di recente.

    Del resto, se Wikileaks considerava la Svezia una satrapia USA, perché mai dovrebbe essere diverso con la Finlandia?

    Piace a 2 people

  2. Sono rimasti neutrali per 70 anni con l’URSS e dico L’URSS alle porte e proprio adesso viva gli americani??
    Maledetti bastardi ,allora spero siate i primi della lista

    Piace a 3 people

  3. Capolavoro politico del democratico dittatore Putin. Visto quello che ha fatto in Ucraina e le continue minacce, sta spingendo Paesi come Finlandia, Svezia ed altri a correre dalla NATO. Ci saranno anche lì Finnonazisti e presidenti drogati, ubriaconi, ebrei con le svastiche tattuate che minacciano dei popoli russofoni, da invadere e bombardare con l’esercito di galantuomini che non ammazzano,torturano e stuprano civili?

    Piace a 2 people

    • Se prendiamo ad esempio rimbambidet e drogato pedofilo figlio chi non vorrebbe fare parte del glub insieme a questi esemplari?

      "Mi piace"

    • Non risulta ci siano formazioni neonaziste che incidono nella politica dei Paesi Scandinavi. Né che operino opprimendo minoranze filorusse. L’opportunità di entrare o meno nella NATO è solo legata alla Geopolitica e ad un’eventuale preferenza verso la Distensione o la Tensione Internazionale. La tua ironia dimostra che la lettura minimizzante sul problema Azov, Praire Sector, Svoboda e tutto ciò che ne è conseguito l’hai fatta tua. Va bene così. Vivrai più sereno. Cordialmente.

      Piace a 2 people

  4. Paola Nugnes
    5 h ·
    L’Ucraina subisce una guerra sotto l’ attacco di Putin, da quasi due mesi, ma non bisogna per questo fare confusione.
    Edoardo Piccin:
    “Al concerto del primo maggio Ambra Angiolini indossava una maglietta con i colori della bandiera ucraina.
    In Ucraina la festa nazionale del primo maggio è stata soppressa e sostituita dalla celebrazione della nascita del nazista ucraino Stepan Bandera, il cane da guardia delle SS che mandò a morte un milione e mezzo di ebrei, comunisti, rom ed oppositori politici”

    STASERA DIRETTA TELEVISIVA ORE 21 CANALE 262
    PACE: LA PAROLA PROIBITA. Diretta Byoblu. Con Michele Santoro.

    "Mi piace"

  5. Gentile Paolo, forse lei riuscirà a vivere sereno e glielo auguro di cuore. Io mica tanto, vista la pericolosa ed imprevedibile piega che potrebbe prendere l’attacco russo all’Ucraina e che già oraci condiziona la vita. Cordialità.

    "Mi piace"

    • Caro Davide, c’è una serenità minata da fatti esterni, e il dramma di una Guerra che rischia di diventare mondiale come il dramma di conseguenze socio-economiche alla stessa opera in senso contrario alla serenità. Poi c’è una serenità dovuta ad elaborazioni interiori, alla semplificazione. Non sia mai che il proprio racconto di un evento ponga interrogativi sulla parte giusta da prendere, su chi sia il Cattivo da individuare. Meglio averlo trovato senza porsi dubbi. In questo senso va intesa la mia asserzione sulla sua “serenità”. Chi ritiene di essere preso per i fondelli dall’informazione su un tema così grave vive meno sereno. Poi finché possibile la vita ci propone tanto altro.

      Piace a 1 persona

      • Gentile Paolo, concordo su ciò che scrive. Qui non c’è un cattivo da individuare, ma diverse guerre parallele che si stanno combattendo su diversi fronti. Comunque vada a finire, il problema è che non ci saranno vincitori, ma solo perdenti. E già da oggi sono (e siamo) tutti perdenti davanti alla drammaticita’ degli eventi. Cordialità.

        "Mi piace"

    • Più che altro dovrebbe preoccuparla la politica del rimbambidet e della sua cricca di criminali guerrafondai, sempre che la sua memoria funzioni.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...