Il Covid ferma la chirurgia, scatta l’allarme: “Interventi ridotti dal 50 all’80 per cento”

(tag43.it) – L’emergenza legata alla pandemia rischia di generarne altre collaterali da non sottovalutare. Una di queste è legata al drastico e drammatico calo degli interventi chirurgici in Italia. La denuncia arriva dalla Sic, la Società italiana di chirurgia, che lancia l’allarme su una riduzione che nella varie Regioni si attesta dal 50 all’80 per cento. Pazienti con tumori o altre patologie rischiano di non poter essere operati a causa dei pochi posti disponibili in terapia intensiva e, in generale, negli ospedali.

Il Covid ferma la chirurgia, scatta l'allarme: «Interventi ridotti dal 50 all'80 per cento». Lo denuncia la Società italiana di chirurgia

Covid, la Sic lancia l’allarme: «Riduzione drammatica»

La Società italiana di chirurgia non ci sta e diffonde i dati per lanciare un grido d’allarme. «Le Aziende sanitarie sono costrette a destinare ampi spazi di ricovero ai pazienti Covid e le terapie intensive sono in gran parte occupate da pazienti principalmente no vax», spiega la Sic, «si assiste all’aggravamento delle patologie tumorali che spesso arrivano tardi in ospedale ormai inoperabili». Il presidente della Società, Francesco Basile, ha voluto manifestare la propria preoccupazione e ha sottolineato che «questa è l’altra faccia del Covid, la riduzione degli interventi chirurgici è drammatica».

Covid, Basile: «Attività ridotta nella media del 50 per cento con punte dell’80»

Per capire in maniera maggiormente fedele la reale situazione vissuta dagli ospedali e dalla chirurgia, basta leggere i numeri. Basile spiega che «l’attività chirurgica in tutta Italia è stata ridotta nella media del 50% con punte dell’80%, riservando ai soli pazienti oncologici e di urgenza gli interventi. Ma spesso non è possibile operare neanche i pazienti con tumore perché non si ha la disponibilità del posto di terapia intensiva nel postoperatorio». Il presidente continua ricordando una situazione, quella del 2020, a cui ci si sta avvicinando nuovamente, con «400mila interventi chirurgici rinviati, notevole aumento del numero dei pazienti in lista di attesa e, ciò che è più pesante, si è assistito all’aggravamento delle patologie tumorali che spesso sono giunte nei mesi successivi in ospedale ormai inoperabili».

8 replies

  1. Io sono un si vax vaccinato in terza dose, però non ho gli occhi foderati da bistecche, @Roby sono un pusillanime e senza palle pure io?
    https://www.quotidianosanita.it/m/studi-e-analisi/articolo.php?articolo_id=82776

    Articolo del 19 marzo 2021, in tempi non sospetti, quando lo sport preferito era il tiro al piccione “Giuseppi”. Basta andare su google e fare una semplice ricerca di 2 secondi”posti letto sanità italiana tagliati negli ultimi 20 anni”(ma anche 10)
    Voi si vax con le palle invece il coraggio di ammettere che le colpe sono della politica e non dei no vax non lo avete mica…..

    "Mi piace"

    • @martello
      Io sono un sivax convinto ed a commento di un altro articolo avevo sottolineato le carenze in ambito sanitario arrivano da lontano.
      Tagli miliardari dei trasferimenti dallo Stato centrale
      Devolution ai rapinifici regionali
      Furti con destrezza degli amministratori dei suddetti enti. Formigoni e suoi derivati.
      Numero chiuso per accedere alle facoltà universitarie di medicina.
      PRIVATIZZAZIONE della sanità pubblica, concentrando risorse laddove permettano i cospicui ED IMMORALI profitti sulla sofferenza dei malati, lasciando spresidiati i territori dall’assistenza di base.
      Oggi va di moda accanirsi sull’ultimo arrivato, specie dai profondamente ignoranti NOVAX come la 💩 che su ha imbastito una specie di risposta.
      La colpa, in verità, è degli italiani che in maggioranza portano al potere lo squallidume sfasciste che, in cambio, gli lancia pezzi di carne di “nero” per sfamare le loro frustrazioni di falliti.
      E alla fine sono contenti di farsi impoverire, perché li fa sentire fighi verso i miserabili e diseredati in assoluto.

      È tutto così palese parlando salumi Affettati che farciscono le cavità craniali. ☝️😌🤷‍♂️

      "Mi piace"

    • NO VAX FANNO DANNI ANCHE OLTRE IL COVID – CON LE TERAPIE INTENSIVE ZEPPE DI PAZIENTI PRINCIPALMENTE SENZA VACCINO, LA SOCIETÀ ITALIANA DI CHIRURGIA LAMENTA UNA DRAMMATICA RIDUZIONE DEGLI INTERVENTI IN SALA OPERATORIA, DAL 50 ALL’80% – LE LISTE DI ATTESA STANNO TORNANDO AD ALLUNGARSI A DISMISURA E LA SITUAZIONE È LA STESSA DEL 2020: RIMANDANDO I RICOVERI, ALCUNI TUMORI SI SONO AGGRAVATI A TAL PUNTO DA NON ESSERE PIÙ OPERABILI…

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...