Il raccomandato

(Giuseppe Di Maio) – Un nuovo decennio è cominciato, e la destra è maggioranza nel parlamento e nel paese. Se volesse, alla 4° votazione potrebbe eleggere B. Capo dello Stato. All’inizio dell’altro decennio l’eligendo di Arcore era all’apice del suo successo politico e, nel cadere intortato dalla stampa nemica, dal disprezzo internazionale, e dallo spread, si trascinò appresso tutte le fortune della destra. Senza un proprio leader il serbatoio elettorale reazionario divenne inoffensivo, e in un baleno si frantumò. Rimettere a distanza di dieci anni il nano sul gradino più alto, è come rimettere alla gogna l’intera area politica: è così facile criticare Berlusconi: mille ne ha fatte e cento ne medita di fare. Dunque, per i suoi nemici, averlo come Presidente della Repubblica non è il peggiore dei mali.

Invece l’area conservatrice, con la caratteristica insulsaggine che la distingue, non potendo avere un campione per sé e i suoi “alleati”, grida con la semplicità di un Candido (quello di Voltaire) che è il tempo di una donna, nient’altro che una donna. Ma le Cunegonde dei nostri giorni, donne in quanto donne e senz’altre virtù (magari solo quella dell’ubbidienza), affollano di più il parterre della sinistra che quello della destra. E Letta & Co credono che avere un maggior numero di soggetti da proporre li ponga in una posizione di vantaggio. La sinistra! Un’escrescenza del popolo grasso e garantito.

Ma in pole position c’è il candidato della finanza, l’uomo della banca d’Italia, che sa parlare inglese, e snobba la democrazia. Non parla, e se parla sparla. Come quando, lanciato nella difesa della von der Leyen, aveva chiamato Erdogan dittatore col quale si è costretti a collaborare. Questo ci dice che di politica, se prima non gliela spiegano bene, capisce quanto un comune cittadino. Ci troviamo lui al governo perché dopo tre anni senza rubare le nostre bande dirigenti non ne potevano più, e per spodestare un governo eletto dal popolo pescarono uno con un trascorso recente appena appena virtuoso. Da allora, pur avendo trovato tutto pronto, il migliore ha avuto un profilo così alto che non ha visto manco dove mette i piedi. La sanità non è cambiata, l’organizzazione vaccinale neppure, il PNRR era già stato scritto, il bonus 110 dei 5S garantisce al paese un certo impulso economico, eppure l’alto profilo è stato capace di fallire. Pur con la terza dose e una platea di vaccinandi allargata finanche ai bambini, le punturine quotidiane non superano quota 3/400 mila. Il Pnrr langue, la transizione ecologica è sempre più ridicola, le sole buone notizie arrivano dal motore edilizio attivato col 110, e purtroppo lo spread è tornato più alto che ai tempi di Conte.

Ma il raccomandato della finanza che non parla e non spiega, al pari di uno di cui ci si debba fidare a prescindere, forse crede di aver fatto qualcosa di buono, oltre all’aver permesso di sopprimere un governo legittimo. Abituato agli osanna della stampa, già pensa di passare ad incassare il premio. E chi vorrebbe lasciare al governo? E perché allora ha spodestato Conte? Il cerchiobottista di palazzo Chigi in questi giorni ha paura di alienarsi le simpatie di qualche politico, e fa ciò che dicono le maggioranze dei grandi elettori. Non sarà che l’uomo della provvidenza è solo uno che è penetrato nelle maglie del potere ubbidendo ai potenti? Non sarà che solo un uomo senza qualità può diventare Capo di Stato?

5 replies

  1. È da marzo/aprile scorso che vo dicendo che questo non sia affatto “il migliore” se non probabilmente “il peggiore”. Ora questi cialtroncelli della stampella e della stampotta nostrana si iniziano a svegliare forse? Ma che bellezza! Peccato che ne se stiano accorgendo solo adesso, con mezzo paese fermo, sì per la pandemia, ma in ultima analisi per i casini immani fatti appunto dal “migliore” e dalla sua banda bassotti (cui, con vergogna estrema, tocca ammettere che partecipino i 5S): accorgersene prima era chiedere troppo, si vede.
    Direi “ve lo meritate” se non fosse che in questo dannato paese ci viva anche io, e non abbia avuto modo, come tutti del resto, di votare da tre anni a questa parte… 🤷🏼‍♂️
    Ridateci Conte! 💪🏼

    Piace a 4 people

  2. Tutti pensavano che fosse come il drago SHENRON e realizzasse i desideri per salvare il pianeta.

    I Draghi Divini sono delle divinità dall’aspetto simile a un drago, in grado di esaudire uno o più desideri di coloro che riescono a compiere determinate azioni.

    La prima e più importante è ovviamente raccogliere il set di sfere a cui ogni drago è collegato, infatti per ogni evocazione sarà necessario riunire un numero variabile di Sfere del Drago.

    Dopo averle ottenute tutte sarà possibile far apparire il drago in questione utilizzando una frase rituale che varia in base a vari fattori. Un esempio è la frase per evocare Polunga che, essendo il drago di Namek, deve essere chiamato in lingua namecciana.

    Il numero di desideri a disposizione varia di drago in drago e dipende dalla potenza di chi li ha creati. Ogni drago è stato infatti creato da qualcuno e ne rispecchia di conseguenza la potenza, sia per il numero di desideri sia per la capacità di esaudire le richieste.

    I draghi quindi non possono esaudire richieste impossibili per il loro creatore e addirittura perdono le loro funzioni se questi muore, come visto dopo la morte del Supremo o dell’Anziano Saggio di Namek.

    Dopo essere state utilizzate, le Sfere del Drago vengono disperse in giro per il pianeta e diventato veri e propri sassi per un anno, periodo durante il quale non possono essere riutilizzate.

    Gli unici universi in cui sono presenti le Sfere del Drago sono il 6 e il 7, data la presenza dei namecciani. Questi furono gli unici in grado di creare i set di sfere del Drago grazie ai pezzi delle Super Sfere del Drago, create anticamente dal Dio Drago Zamala.

    In verità quelle occhiaie del Drago non mentono.

    Lui è parente di SAKURAMBO.

    Non ci credete?

    Eccolo:

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...