L’odore dei soldi

Nel 2018 ospite di Matrix, Matteo Renzi dichiarava: «Se vuoi guadagnare vai nelle banche d’affari, prendi i contratti milionari che ti offrono. Non ti metti a fare il politico». Intenzioni nobili, che paiono vinte dalle recenti vicende.

(tag43.it) – Soldi. Li canta Mahmood, li fa Matteo Renzi. Che secondo quanto ha riportato Il fatto quotidiano, tra il 2018 e il 2020, avrebbe incassato una cifra pari a circa 2,6 milioni di euro. Tutti tracciati e legittimi, sui quali il senatore di Italia Viva ha regolarmente pagato le tasse, sia ben chiaro. Ma che, com’è facile prevedere, hanno infiammato il dibattito e pure i social. Al centro delle critiche, c’è sempre l’opportunità di accettare remunerate commissioni dall’estero, essendo l’ex presidente del Consiglio, tuttora anche un membro della Camera alta del parlamento italiano. Così mentre Renzi parla di «conto corrente messo online violando la costituzione e le leggi» e ribadisce «di non avere nulla da temere» in quanto «la pubblicazione incivile di questi documenti non fa che confermare la mia trasparenza e correttezza», qualcuno ha riportato alla luce antiche memorie. O per meglio dire discorsi.

https://platform.twitter.com/embed/Tweet.html?dnt=false&embedId=twitter-widget-0&features=eyJ0ZndfZXhwZXJpbWVudHNfY29va2llX2V4cGlyYXRpb24iOnsiYnVja2V0IjoxMjA5NjAwLCJ2ZXJzaW9uIjpudWxsfSwidGZ3X2hvcml6b25fdHdlZXRfZW1iZWRfOTU1NSI6eyJidWNrZXQiOiJodGUiLCJ2ZXJzaW9uIjpudWxsfSwidGZ3X3NwYWNlX2NhcmQiOnsiYnVja2V0Ijoib2ZmIiwidmVyc2lvbiI6bnVsbH19&frame=false&hideCard=false&hideThread=false&id=1457318940976328704&lang=it&origin=https%3A%2F%2Fwww.tag43.it%2Frenzi-porro-matrix-politica-che-ha-detto-contratti-milionari-inchiesta-open-video%2F&sessionId=7c15f750a99b585bd84e8e4150462ae696a6895b&theme=light&widgetsVersion=f001879%3A1634581029404&width=550px

Le parole di Matteo Renzi ospite della trasmissione Matrix

Nel 2018, ospite di Matrix, talk all’epoca condotto da Nicola Porro, sul punto Matteo Renzi appariva chiaro e determinato: «Se volete fare soldi, non fate politica», disse nell’occasione. Salvo poi proseguire: «Fai politica perché hai un interesse, un ideale, hai passione. Poi puoi essere più o meno bravo». Quindi, un invito piuttosto esplicito: «Se vuoi fare soldi vai nelle banche d’affari, prendi i contratti milionari che ti offrono. Non ti metti a fare il politico». D’altronde, sosteneva ancora il senatore: «Chi fa il politico ha questi conti correnti. Non ne ha altri. Se ne ha altri c’è qualcosa che non torna». Quanto meno spontaneo, alla luce di tali parole, diventa chiedersi cosa sia cambiato da allora.

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

4 replies

  1. “sui quali il senatore di Italia Viva ha regolarmente pagato le tasse, sia ben chiaro.”

    E ci mancherebbe altro…che cazzo di giornalismo

    "Mi piace"

  2. Mi chiedo, perché tante volte appare il nome della testata giornalistica, ma non il nome di colui che lo ha scritto? La risposta forse è; tanta è la vergogna del livello infimo raggiunto da cotanti, giornalai.
    Non tentano nemmeno di elevarsi ad uomini liberi, in quel “ha pagato le tasse”, vi è tutta la loro indegnità professionale. Non una parola di condanna per la condotta abominevole del PORCO DI RIGNANO DELL’ARNO. Il compitino striminzito dell’ominicchio vile, nei confronti dello sporco politico .

    Piace a 1 persona

  3. “D’altronde, sosteneva ancora il senatore: «Chi fa il politico ha questi conti correnti. Non ne ha altri. Se ne ha altri c’è qualcosa che non torna».”
    Ecco, appunto.

    "Mi piace"