Sanità, la proposta di Zinzi a De Luca: “La Regione preveda un riconoscimento economico extra per gli operatori sanitari”

Un riconoscimento economico extra per tutto il personale medico campano in virtù del fondamentale impegno profuso nel corso di quest’emergenza Coronavirus. È la proposta che il consigliere regionale Gianpiero Zinzi ha avanzato al Presidente Vincenzo De Luca con una nota ufficiale.

Nella missiva si fa riferimento ai lavoratori dipendenti e convenzionati, precari ed indeterminati, ospedalieri e territoriali, medici, infermieri ed operatori socio-sanitari, biologi, tecnici, ma anche gli addetti tecnico-amministrativi che non si sono risparmiati per garantire la tenuta del Servizio sanitario regionale nel corso di una crisi epidemica senza precedenti.“Ai quotidiani ringraziamenti nei confronti del personale sanitario – ha spiegato Zinzi – deve essere affiancato anche una gratificazione concreta. Un modo sia per testimoniare la riconoscenza dei campani per quanto fatto finora, sia ancora per sottolineare il ruolo di prima linea svolto, da sempre e non solo da oggi, dalle lavoratrici e dai lavoratori della Sanità pubblica e privata. La Regione preveda un riconoscimento economico congruo, anche per evitare iniziative isolate e inefficaci come ad esempio quella che sembra in essere all’ospedale di Caserta dove si dice sia stato previsto un ‘premio’ di poche decine di euro al mese per ogni operatore e tra l’altro sembra si tratti di una parte del fondo di produttività destinato sempre al personale, quindi non un premio aggiuntivo”.