Il ricattatore ricattato

(Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – I commenti all’harakiri di B. che si immola in Senato per Licia Ronzulli, ex caposala, direttrice del traffico ai bunga bunga e altre belle cose, dunque eurodeputata e ora senatrice, confermano che non c’è peggior cieco di chi non vuol vedere. Sono 29 anni che B. si mostra per quello che è (un delinquente ricattato/ricattabile […]

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

44 replies

  1. Il ricattatore ricattato

    (Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – I commenti all’harakiri di B. che si immola in Senato per Licia Ronzulli, ex caposala, direttrice del traffico ai bunga bunga e altre belle cose, dunque eurodeputata e ora senatrice, confermano che non c’è peggior cieco di chi non vuol vedere. Sono 29 anni che B. si mostra per quello che è (un delinquente ricattato/ricattabile da complici e testimoni) e si comporta di conseguenza (paga chi sa tutto con soldi suoi o nostri e ricatta chi si mette di traverso, come Giorgia Meloni, che finalmente lo chiama col suo nome). Ma ancora tutti si domandano pensosi perché mai fa così. Marco Lillo rivela che giovedì il Tribunale di Palermo decide sulla sorveglianza speciale chiesta dai pm sul pregiudicato Dell’Utri per i rapporti con la mafia e i regaloni di Silviomat (60 milioni in vent’anni), dopo aver negato il sequestro dei beni perché non c’è prova di un ricatto (ma certe cose è inutile dirsele). Eppure nessuno riprende la notizia, per non dover trattare la storia di B. per quello che è e che persino Meloni ormai descrive: una storia criminale che non c’entra nulla con la politica e costringe il ricattato-ricattatore a bloccare il centrodestra e il governo non perché è rincoglionito, ma perché non può fare altro.

    Sennò Silviomat non si sarebbe fatto spennare, negli anni, da: Craxi (per i decreti salva-Fininvest), finanzieri (per addomesticare le verifiche fiscali), Previti (paccate di milioni in Svizzera per comprare sentenze), Mills (600 mila euro per testimoniare il falso sui conti esteri), Ruby (5 milioni per “fare la pazza” sulle notti ad Arcore e lo zio d’Egitto), Olgettine (che al telefono parevano velociraptor: “Dobbiamo metterlo spalle al muro”, “battiamo cassa”, “deve sganciare”, “se riduce le cene gli rubiamo in casa”), Lele Mora (2,7 milioni, inclusa la percentuale per Fede), Tarantini (500 mila euro una tantum, più 20 mila mensili), De Gregorio (3 milioni per passare a FI), Lavitola (cifre da favola per tacere su escort e senatori comprati). Bei tempi quando le Papi Girl in fregola di cantare (“T. sta diventando pericolosa, s’è messa a dire delle cose pazzesche in giro”) si contentavano di una particina nelle fiction di Saccà, di un pied-à-terre a Campo dei Fiori o di un seggio sicuro. Ora la richiesta minima è un ministero. Lui non ne ha più per tutti e si difende come può. Lascia sul banco maxi-pizzini a favore di telecamera con scritto “Meloni supponente e arrogante… Comando io e basta… Ministeri FI… Ronzulli: Turismo, Affari europei, Rapporti col Parlamento, Anziani”. Come dire: fosse per me saresti già capa dello Stato, ma quella là non ci sente. Manca solo che spedisca ai giornali una foto tipo ostaggio dell’Isis col cartello appeso al collo: “Sono prigioniero, aiutatemi”. Da utilizzatore finale a utilizzato finale, è un attimo.

    Piace a 13 people

    • il problema non è il ricattato e il ricattatore ma chi ha votato questi squallidi,per dire il minimo, personaggi.Il problema sono televisioni e giornali che non fanno il dovere di informare e di fare capire ai votanti, questi si con i pannoloni non solo nel sedere ma anche soprattutto nel cervello, la natura delle squallide figure che poi andranno in Parlamento.Giornali e televisioni ,padroni e giornalisti,lecc…li e servi e segretari e dirigenti di partito tutti d’accordo nel succhiare il sangue al popolo bue.

      Piace a 6 people

    • Ok. Tutto da incorniciare e far leggere (scandito bene) da Vespa in diretta a “Porta a porta “.Però tutta sta fiducia a Meloni…Travaglio,aspettiamo la lista dei ministri, i sottosegretari e presidenti di commissione e poi vediamo se vi sono stati ricatti e compravvendite .

      "Mi piace"

  2. La natura del soggetto era ben nota da sempre ai suoi compari di coalizione. Però non rappresentava un problema, vista la smisurata concentrazione di potere economico mediatico detenuta da B. Ora che i rapporti di forza sono totalmente cambiati, quelle che prima erano vicende barattabili con la condivisione del potere, oggi diventano zavorre da buttare fuoribordo, come segno di una improvvisa purezza sbocciata. È una vicenda squallida, e non si salva nessuno degli attori.

    Piace a 8 people

    • Per chi volesse rifarsi un ripassino sui ricatti di B.

      Regime di cuori,

      Donna, meravigliosa, sei donna pericolo-sa

      Ti inventi e mi sorprendi, ti fermi e poi la notte via così

      Io non so l’amore se è guerra o pace, o collaborazione o partecipazione,

      Regime di cuori, per cinque milioni, sei la più bella, della mia stella,

      ti giuro l’amore, ma non l’eterna fedeltà:

      Piace a 1 persona

  3. In Iran, manco a farlo apposta, sono iniziati i tumulti ‘colorati’.

    Il casus belli è la morte di questa giovane che secondo i media amerigani è stata picchiata dalla polizia.

    Inutile chiedersi se sia vero, ogni cosa è buona per far brodo.

    Ma questo è quel che le è successo:

    Piace a 1 persona

  4. Ce lo insegnò Gheddafi
    Quant’è importante la fi…

    Canta canta con Lele
    Balla balla con Fede
    Se non stai attento vai in galera per colpa dell’Africa!
    Bunga Bunga con Lele
    Bunga Bunga con Fede
    Se non stai attento vai in galera per colpa dell’Africa!

    (E non importa chi tu sia, non importa che lavoro tu faccia, in questi tempi di crisi è importante ride, sorridere e festeggiare. E allora festeggiamo io, tu, Lele, Fede, ma soprattutto – tantissimaf(r)ica!)

    Bunga Bunga con Lele
    Bunga Bunga con Fede
    Se non stai attento vai in galera per colpa dell’Africa!

    Bunga Bunga con Lele
    Bunga Bunga con Fede
    Se non stai attento vai in galera per colpa dell’Africa!

    Bunga Bunga con Lele
    Bunga Bunga con Fede
    Se non stai attento vai in galera per colpa dell’Africa!

    "Mi piace"

  5. Ma un minimo di amor proprio la sgallettata di turno, Ronzulli, non ce l’ha? Tutti, Giorgia per prima, han capito che il massimo cui arriva è aiutare la Fasciona a cambiare il pannolone del vegliardo e magari lasciarsi stancamente palpeggiare ogni tanto dal vecchio sporcaccione. Ha i suoi bei 15.000 € mensili assicurati, non è capace di dire “andate tutti all’inferno ed il Ministero mettetevelo……”. No, la sventurata pensa di aver fatto tanto per il suo mentore che il ministero pensa le sia dovuto. Non le basta la pecunia, vuole pure la gloria, l’autista è l’auto blu. Giorgia, se tieni duro contro questo è simili assalti alla diligenza, avrai guadagnato parecchi punti

    Piace a 3 people

    • Alfredo,
      Mi chiedo , ma se farà la ministra, chi poi farà da badante a Berlusconi?
      Che tristezza vedere una ( e prima di lei Mariarosaria Rossi) che come una malombra segue dappertutto a tenere la coda a un anziano che non si regge in piedi …non ha una figlia cui pensare, caxxi propri cui badare?
      Solo in Italia può succedere .

      Piace a 1 persona

  6. E pensare che l’aspetto del ricatto è pure minoritario rispetto alle porcherie compiute durante la sua vita dal delinquente seriale Silvio B. Ma la cosa veramente incredibile è come ancora nel 2022 ci sia stato un 8% di elettorato italiota che abbia votato una mummia di 86 anni e la sua corte dei miracoli.

    Piace a 4 people

  7. Giuseppe Conte
    “Mentre Berlusconi e Meloni si scambiano accuse attraverso fogliettini e telecamere noi stiamo lavorando a un piano su carobollette ed energia su cui chiederemo un confronto al nuovo Governo.
    Il centrodestra non è ancora partito e già appare in frantumi: il fatto che si parli di ricattabilità è grave, perché registra scorrettezze e assenza di fiducia reciproca.
    In quarantott’ore abbiamo assistito alla fine dell’idillio elettorale della destra per una imbarazzante guerra di poltrone.
    Meloni&Co. hanno chiesto e ottenuto il voto dei cittadini, ma hanno trascurato di dire che a tenerli insieme non è un’idea comune di Paese, ma la triste e consueta sete di potere.”

    Gianluca Castaldi
    ” Io non dimentico come ci hanno e ti hanno trattato queste persone. Non dimentico come gente con 30 anni di porcherie alle spalle si è permessa di trattarci. Non gliene farò passare una, a lei e a tutti, da uomo libero e, ora, anche da cittadino senza cavilli istituzionali
    Meloni: “le dichiarazioni irrispettose verso i presidenti delle Camere sono un’offesa allo Stato!”
    Ha ragione, mai essere irrispettosi.
    Al massimo si può arrivare a dare del “criminale” ad un Presidente del Consiglio con l’aggravante di essere stata Ministro di uno che il criminale lo ha fatto davvero e di essere Segretaria di un Partito che ha settimanali defezioni su tutto il territorio italiano tra indagini e arresti.
    Ma vai a strillare altrove e abbi tu rispetto!
    A Giò…passi lunghi e ben distesi vah vah”

    Piace a 7 people

  8. Giuseppe Conte mantiene sempre lo stile da galantuomo anche quando parla di questi imbarazzanti teatrini o deve interfacciarsi a provocatori travestiti da cronisti. Ieri l’ho sentito fare gli auguri di rito al nuovo Presidente della Camera Fontana, precisando che la nuova terza carica della Stato rappresenta valori diversi da quelli del M5s ( che proponeva Cafiero de Raho). Subito non ti esce un cronista che gli chiede “in che modo Fontana rappresenta valori diversi visto che era, nel Conte1, il suo Ministro della Famiglia?” Ora ad un coglione simile, in malafede e stronzo come la maggior parte dei giornalisti italiani ( che gli farebbero infatti la stessa obiezione) Conte dovrebbe replicare con una capata in bocca, o scalciando alla La Russa, ma è troppo signore. Perché spiegare con calma una cosa che tutte le persone oneste saprebbero tener di conto è difficile. E cioè. Primo Conte nel 2018 non era stato candidato. È stato individuato come figura esterna dal M5s, Di Maio in primis ( gli va dato atto), come Presidente del Consiglio per rappresentare una sintesi di leadership in un accordo da “contratto” tra M5s e Lega, dopo le elezioni. Gli accordi sono stati intavolati dalle figure politiche di questi 2 Partiti e poi sottoposte al Presidente incaricato. Che è un’anomalia ( visto che è il Premier in pectore a scegliere i Ministri e sottoporli al PdR) ma la legislatura 2018 partiva con un handicap, visto che col Rosatellum, non c’era una maggioranza effettiva nè di coalizione nè di singolo Partito. Consentire alla legislatura di iniziare fu possibile solo da questi accordi post-elezioni. Il PD renziano si defilò e al M5s, primo Partito, non restava che cercare altrove convergenze. Ma Conte non rappresentava, allora, nessuno. Non era eletto. Quando accettò la proposta di guidare questo “matrimonio” atipico, sicuramente ci mise del suo, verificò le personalità che gli vennero proposte nella squadra di Governo. Ma non poteva essere farina del suo sacco. Nè, non essendo allora un politico, poteva avere grandi spazi di manovra sulle scelte. È talmente logico e comprensibile che le solite allusioni contro di lui non solo hanno fatto acido ma sono veramente idiote. Conte, al solito provocatore, ha replicato che dimenticava che non aveva “patrocinato” (credo) alcune opzioni di quel Ministero. Ma ripeto una “capata in bocca” era più efficace. E giusta.

    Piace a 5 people

    • Infatti! E viceversa se la risposta scomposta di Letta (oggi il primo a festeggiare è Putin, come se gli fregasse qualcosa dei nostri presidenti) l’avesse data Conte oggi tutti i giornali parlerebbero di lui e non di Fontana.
      Che poi sto chiagnere e fottere di Letta a urne chiuse, oltre che tardivo è veramente patetico.

      "Mi piace"

      • Santo Loquasto, ho detto altro. Se non lo capisci, ma so che lo hai capito e vuoi fare polemica banale, e preferisci fare il battutista fuori luogo, beh divertiti.

        Piace a 2 people

      • @Paolo
        Ma piantala di far arrampicare Conte sugli specchi. Lui è in grado di rispondere, e noi di ricordare quello che è successo. Grazie lo stesso.

        "Mi piace"

  9. Dopo aver letto tutti i vostri commenti mi chiedo e vi chiedo: d’accordo il potere è un collante ma questi arrivano alla fine dell’anno?

    "Mi piace"

  10. I microfilm delle “cene eleganti” sono custoditi a sua e a loro insaputa.
    Il Delinquente Naturale e il RdR. (reddito da ricatto) = 8%

    "Mi piace"

  11. E siamo sempre lì: il conflitto di interessi (che poi dove sarebbe il conflitto? Solo interessi). Se B. commerciava in pomodori sarebbe andato in galera, uscito, e forse oggi sarebbe un imprenditore migliore. Ma ha le televisioni, e da trent’anni imbambola abbastanza italiani per costringere l’Italia a occuparsi dei suoi problemi.

    "Mi piace"

  12. Più di venti commenti, finora. Sempre troppi (compreso il mio) per i miei gusti, data la caratura dell’immondo personaggio.
    La mia difficoltà a trattarne deriva non tanto per i troppi trascorsi del “delinquente naturale” miranti all’enorme potere economico accumulato illegalmente ma per il fatto che è ancora implicato nel processo in corso sulla strage mafiosa di via dei Georgofili a Firenze in cui persero la vita 11 cittadini comuni tra cui un neonato di 2 mesi di vita.
    Se si trattasse solo di ruberie, corruzioni e affini, non ci sarebbe niente di particolarmente eclatante, vista la grande compagnia di individui di tal fatta in cui si trova… ma quando c’entra una strage per la quale sono stati condannati all’ergastolo i f.lli Graviano… pare su istigazione dell’uomo di Arcore… beh… allora le cose cambiano. Stessi ergastolani, peraltro, che un ministro della giustizia tipo la Casellati farebbe uscire dal carcere con nuove leggi permissive. E qui mi fermo xché oltre non riesco ad andare per una semplice questione di istintiva reazione allergica alla sola idea di tale possibilità veramente insopportabile. Ad maiora!

    Piace a 1 persona

  13. Cari signori solo 2 cose:
    1) La signora Giorgia sapeva benissimo chi si metteva dentro ma le andava bene perché ha raccattato qualche voto in più.
    2) A suo tempo la signora Gioggia votò a favore di RUBY nipote di MUBARAK, per cui io dico BENE LE STA e se lo deve bere lentamente fino all’ultimo sorso.

    MASSIMO

    "Mi piace"

  14. Finalmente torna il miglior Travaglio, quello che non tocca la geopolitica ma sbrana i delinquenti nostrani.

    Purtroppo rientrerà tutto a breve, la bionda pasionaria non sarà ricattabile ma i suoi elettori sono al 90% teledipendenti gravi, e il capo delle TV ha il coltello dalla parte del manico. Dovrà obbedire e ringraziare.

    "Mi piace"

  15. Sarà. ..ma tutta questa enfasi su Giorgia donna d’ acciaio, non ricattabile, che finalmente chiama B, per quello che è sempre stato, puzza…….perché è certamente vero che B sia stato e sia ricattabile per la f….a e che la badante Renzulli debba essere da lui ricompensata per il silenzio, con la poltrona da ministro, come con la gloria da eroe, e ben altro, per lo stalliere Mangano, ma il vizio/ossessione di B per la f…a è l’ aspetto meno dannoso della sua carriera delinquenziale, e Ronzulli ministro non sfigura affatto tra i ministri prossimi futuri di un governo dove il meglio ha la rogna. …..allora c’è da chiedersi quale sia l’ aspetto interessante dietro a tutta questa vicenda insulsa, perché B, uno degli uomini più potenti in qualità di referente politico di un potere, parallelo, enorme , in grado di condizionare/ricattare chiunque e soprattutto chi è stato suo fedele servitore negli anni di carriera, compresa la Meloni, suo ex ministro, sembra abbia perso questa possibilità, e non perché non abbia materiale/dossier pronto all’ uso, ma perché l’ ordine è di non usarlo. …..allora sgombrato il campo da pannoloni, badanti, fi. a e ricattucci a cui si può rispondere gonfiando petto ed occhi ” non sono ricattabile”, restano tutti gli altri aspetti di ricattabilita’ non utilizzabili perché B non è più referente di un certo potere che gli ha appena comunicato che 1) Giorgia è ben coperta 2) il suo governo può andare avanti anche senza lui e FI 3) è in atto una costruzione del personaggio/donna non solo elettoralmente vincente, ma anche integerrima, così da nascondere la sua classe dirigente impresentabile, corrotta e pure con qualche condannato 4) B deve starsene buono senza intralciare un percorso, e non perché G sia meglio di lui, ma perché ora è lei il cavallo di riferimento. …..Decenni fa nessuno avrebbe osato disubbidire agli ordini di B, mentre ora comanda Giorgia, che evidentemente può farlo, non perché scelta dagli elettori, esito prevedibile dopo sua accurata costruzione mediatica, ma per altri motivi/condizioni che dovrebbero destare preoccupazione più della Ronzulli ministro. …..il futuro governo Meloni potrebbe far rimpiangere quelli di B, ma l’ osso della patriota integerrima, non ricattabile, santa subito, è stato gettato in pasto all’ opinione pubblica così da dimenticare/distrarre dalle nefandezze prossime (s) venture……. La Russa e Fontana, come seconda e terza carica dello Stato, sono un ” ottima” carta di presentazione……..Auguri….

    "Mi piace"

    • E talmente incarognito nei confronti di Berlusconi che si è dimenticato di ricordare che la signora a suo tempo votò a favore di Ruby nipote di Mubarak.

      "Mi piace"

    • Sono d’accordo con te su questo punto :
      è in atto una costruzione del personaggio/donna non solo elettoralmente vincente, ma anche integerrima,… l’ osso della patriota integerrima, non ricattabile, santa subito, è stato gettato in pasto all’ opinione pubblica così da dimenticare/distrarre dalle nefandezze.. Che x me ci sono state:da riconoscere il referendum Crimea a non riconoscere quello di un mese fa. Da no sanzioni a si sanzioni. NATO /UE/ ATLANTISMO GUERRAFONDAIO
      Così
      Tutti vedranno la donna che non è ricattabile con b e tutti (secondo Giorgia) non vedranno non ricorderanno che ha mandato uno dei suoi in 🇺🇸 per far vedere il proprio programma

      "Mi piace"

      • Hai dimenticato ruby nipote di mubarak e voto favorevole riforma Fornero riforma che venne varata dopo i 3 anni di una politica economica scellerata del governo di centrodestra di cui la signora faceva parte.

        "Mi piace"

  16. Troppo comodo così pe la carciofara di Tormarancio, pure prima il caimano era così se non peggio, ma je faceva comodo e stava zitta , mo dall’alto del 26% parla e si accorge chi è il tale dal quale andava col piattino in bocca a supplicare fino al 25 settembre. Sono spietato ed esigo che il.nano con i suoi media gli scarichi addosso la stessa quantità di mer.a riservata a Fini e company

    "Mi piace"

  17. E io sarò lì con la coca cola e i pop corn, chiedo la cortesia a Infosannio di postare gli articoli che usciranno per demolire colei che votò la Fornero , su ruby mi pare ebbe la creanza di fare una delle migliaia di assenze che la contraddistinguono

    "Mi piace"