Whatever it mojito

(di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Ci voleva il Migliore dei Migliori per regalarci una farsa che nemmeno l’inesauribile repertorio comico della politica italiana aveva mai sfornato: il premier riceve la fiducia dalla maggioranza assoluta delle due Camere e corre a dimettersi frignando “non gioco più, me ne vado”. Si può capire il logorio nervoso di un ex banchiere abituato ad […]

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

109 replies

  1. Whatever it mojito

    (di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Ci voleva il Migliore dei Migliori per regalarci una farsa che nemmeno l’inesauribile repertorio comico della politica italiana aveva mai sfornato: il premier riceve la fiducia dalla maggioranza assoluta delle due Camere e corre a dimettersi frignando “non gioco più, me ne vado”. Si può capire il logorio nervoso di un ex banchiere abituato ad atterrare dall’alto su poltrone monocratiche per comandare da solo e catapultato alla guida di un governo di destra-centro-sinistra. Ma, siccome è noto che non si assembrano partiti opposti senza una sopraffina abilità di mediazione, chi non se la sente rifiuta. Invece Draghi accettò: chi è causa del suo mal pianga se stesso. Peraltro di quel mal fu corresponsabile Mattarella, che diversamente da lui fa politica da 42 anni e il 2 febbraio 2021 impose un governo “senza formula politica” con “tutte le forze in Parlamento”: un governo di tutti (o quasi) che, come già quello di Monti, s’è rivelato ben presto il governo di nessuno.

    La hybris di abolire le differenze soffocando la dialettica e lo scontro fra le idee, cioè di cancellare la politica spianando e riplasmando i partiti a immagine e somiglianza di Draghi era una pretesa tanto autoritaria quanto velleitaria. Infatti si è retta su continue lesioni costituzionali (Parlamento aggirato a suon di decreti e fiducie, cobelligeranza per procura in Ucraina ecc.), prove muscolari antidemocratiche (“O così o me ne vado”, “Io tiro dritto”, “Ne ho piene le tasche”, gné-gné). Ed è durata fin troppo. Poi, con l’approssimarsi delle elezioni, la politica – cioè il confronto-scontro fra idee e interessi diversi – s’è ripresa il suo posto. Anche per il montante malcontento popolare per il dolce far nulla di un governo paralizzato dai veti e dall’incapacità del premier di mediare e rispondere con prontezza alle crisi (dal Covid alla guerra alle auto-sanzioni). Ma anche dalla sua svogliata inerzia, divenuta rivalsa rancorosa dopo la mancata ascesa al Colle. Bastava prendere sul serio la sua autocandidatura natalizia per capire che Draghi cercava la fuga perché il progetto era fallito. In primavera riprovò a sganciarsi col pretesto dei no delle destre su catasto e balneari, ma ormai c’era la guerra e gli amici anglo-americani lo inchiodarono lì. Ora finalmente è riuscito a scansarsi prima che esploda l’autunno caldo. La crisi l’ha cercata lui, stracciando le bandiere M5S, avallando la scissione dimaiana, sparlando di Conte a Grillo, rifiutando di stralciare dal dl Aiuti inceneritore e norme contro Rdc e Superbonus e imponendo l’ennesima fiducia per addossare la colpa (anzi il merito) ai 5Stelle, infine raggelando Mattarella col gran rifiuto di ieri (allora la “formula politica” c’era eccome). Tutti evocavano il Papeete e nessuno capiva che lo stava preparando Draghi.

    Piace a 14 people

  2. draghi non è una perona libera e autonoma, è un dipendente.
    Se fa così è perchè il suo capo gli ha detto di fare così.
    La politica non c’entra niente.
    La politica in Italia non la fa più nessuno, per farla bisogna essere liberi e indipendenti.

    Piace a 3 people

      • Ma Draghi mica dirige un giornaletto, non è un parolaio chiacchierone, ma una persona seria, capace e competente. Ma si sa che gli italiani cercano le scappatoie facili. Che Dio ci salvi dai ciarlatani, pifferai e incompetenti.

        "Mi piace"

  3. Io aspetto a trarre conclusioni, anche se in questo momento il “dagli contro a conte e ai grillini”, da parte delle solite facce, riempie di gioia. Mentana ha anche tirato fuori dal cassetto un arnese pieno di polvere: lo spread.

    Nel frattempo sto con i magistrati antimafia che si sono già espressi sulle porcherie prodotte da questo esecutivo. Io sto col dottor Gratteri. E gli voglio anche bene, è un grande uomo.

    Piace a 12 people

    • Giansenio, concordo… e invidio il fatto che “il dargli contro a Conte e ai grillini” ti riempia di gioia.
      Vorrei riuscire a prenderla così, invece sono indignata e schifata.
      E avvelenata, anche!

      Piace a 3 people

      • Mi riempie di gioia perché quelle facce, io, anche se molto critico verso il movimento, le voglio contro, tutte.
        Sono le stesse facce di m. che hanno fatto di tutto per impedire la crescita del movimento. Ed è arrivato il 32% del 2018. Quelle facce di m. rappresentano un sistema marcio e il mio incubo peggiore è svegliarmi la mattina e trovare sdraiata la linea editoriale di Repubblica.

        Piace a 5 people

      • @ Giansenio: ah, adesso si chiama di nuovo movimento? Strano, fino (letteralmente) a ieri mi pareva fossi solito anteporre un odioso fu>/em>, ma forse oggi non sei tu a scrivere, ma il fu Giansenio… R.i.p.

        "Mi piace"

      • Dai, Jonny… si chiama “effetto Lazzaro”!
        Se il m5s dà segni di vita, qui c’è un risveglio generale…

        Ps Speriamo che non finisca come in “Risvegli”, il film con Robin Williams, che racconta la vera storia del dott. Malcolm Sayer. 🙏🏻

        Piace a 2 people

      • @ Anail: carissima, non sono proprio in vena di polemica, tutt’altro: oggi sono parecchio di buonumore, perché un giorno in cui si può leggere che Draghi si è andato a dimettere è sempre un buon giorno a prescindere, comunque finisca questa cosa. Se poi è anche per merito di Conte e di un certo gruppo parlamentare che a quanto pare è vivo e vegeto (e ha battuto pure un colpo), allora godo doppio.

        La mia era della semplice ironia sui tanti furono cervelli (in questo caso non me ne voglia Giansenio, utente in grado di esprimersi e dialogare civilmente, e già solo per questo degno di rispetto) che, da diverso tempo, hanno il vezzo di utilizzare quel funebre prefisso, peraltro con effetti totalmente opposti a quelli desiderati, come ogni bravo uccellaccio del malaugurio che si rispetti (e l’esempio non è casuale perché è una cosa cha fa anche Tommaso Merlo, anche se almeno a lui va dato atto che, a tutt’oggi, non ha smesso di utilizzarlo).
        E’ una cosa che mi dà fastidio, perché lo trovo un comportamento un po’ troppo da opportunisti, per i miei gusti: boh, si vede che il fu M5S è resuscitato (il che lascia speranza per tutti, basta che poi non lo si torni a far morire alla prima luna storta), in ogni caso la mossa di Conte è la prima buona notizia da mesi e mesi, anche se per conoscerne tutti gli effetti (ma una parte ci sono già) toccherà aspettare mercoledì prossimo, manco fosse Sentieri.

        Se vuoi la mia, sarà ben difficile che Draghi si lasci convincere: sarebbe troppo lo sputtanamento personale per uno dalla reputazione come la sua (molto peggio della già imbarazzante faccenda dell’autocandidatura), perciò sono propenso a credere che non farà un altro passo falso, proprio perché ne ha appena fatto uno (a meno che non si sia totalmente rincoglionito, ma francamente non mi sembra proprio il tipo che aspiri a farsi tenere per le palle dal primo Salvini che passa).
        Personalmente ritengo che, al massimo, potrebbe accettare qualcosa che abbia un termine e un obiettivo certi e molto a breve, in ogni caso la pera è matura e vedremo quando e come cadrà, ma qualcuno ha già il merito di avere scosso l’albero per primo.

        Ormai è passato in secondo piano, ma uno dei nove punti di Conte riguardava la legalizzazione della cannabis: troppa grazia, San Giuseppi. Urge festeggiamento appropriato (anche perché temo che mercoledì ci sarà ben poco da stare allegri, vediamo che s’inventa stavolta Mattarella).

        @ Giansenio: se non temi il ridicolo (si fa per scherzare, eh) ora potresti usare il fu fu movimento: è anche un omaggio a James Tont…

        "Mi piace"

      • Jonny caro… (caro… cara.. 😂🤣) guarda che avevo capito benissimo e sono anche d’accordo con te, come intuirai dal mio ottimismo in genere… il mio post era un modo di sottolineare l’effetto “alzati e cammina”, persino su chi si prendeva la briga di fare il necrologio costante, col “fu”.(Che fatica anche solo scriverlo ogni volta, a parte l’energia negativa…) Era una bella novità, un alleggerimento dell’atmosfera.
        Per quanto riguarda la situazione generale: tanto rumore per nulla… Non sono usciti dal Governo (purtroppo e ancora), ma anche in quel caso la maggioranza c’è. Che cosa vuoi, Draghi?
        Le tue vittime preferite? Vuoi evitare di essere mollato anche da Salvini?
        No, perché qui, gente che voleva mollare e/o andare al voto se ne spreca. E il primo è proprio Draghi.
        La cosa più logica che immagino è che subentri un altro PDC, ma, a quel punto, se il m5s dà la fiducia, siamo daccapo e se la Lega molla, elezioni sicure.
        Se non ci fossero i ministri 5s con la sedia incollata, sarei più tranquilla…
        Povero Conte, tirato per la giacchetta con pochette (che non ha più messo… che argomento idiota), la camicia, i pantaloni e persino le mutande… da parti opposte!
        Speriamo che tenga duro ed esca. 💪🏻 È poi sarà quel che sarà… sempre meglio della palude.

        Piace a 1 persona

  4. Mario Draghì stasera si dimette. Il Presidente del Consiglio fa un passo indietro dopo il non voto di fiducia di M5s. Ecco le comunicazioni durante l’ultimo Cdm:

    “Buonasera a tutti,
    Voglio annunciarvi che questa sera rassegnerò le mie dimissioni nelle mani del Presidente della Repubblica.
    Le votazioni di oggi in Parlamento sono un fatto molto significativo dal punto di vista politico.
    La maggioranza di unità nazionale che ha sostenuto questo governo dalla sua creazione non c’è più.
    È venuto meno il patto di fiducia alla base dell’azione di governo.
    In questi giorni da parte mia c’è stato il massimo impegno per proseguire nel cammino comune, anche cercando di venire incontro alle esigenze che mi sono state avanzate dalle forze politiche.
    Come è evidente dal dibattito e dal voto di oggi in Parlamento questo sforzo non è stato sufficiente.
    Dal mio discorso di insediamento in Parlamento ho sempre detto che questo esecutivo sarebbe andato avanti soltanto se ci fosse stata la chiara prospettiva di poter realizzare il programma di governo su cui le forze politiche avevano votato la fiducia.
    Questa compattezza è stata fondamentale per affrontare le sfide di questi mesi.
    Queste condizioni oggi non ci sono più.
    Vi ringrazio per il vostro lavoro, i tanti risultati conseguiti.
    Dobbiamo essere orgogliosi di quello che abbiamo raggiunto, in un momento molto difficile, nell’interesse di tutti gli Italiani.
    Grazie”.

    Piace a 1 persona

    • Non per te, SM79, naturalmente, ma qui una bella pernacchia ci vuole proprio. Draghetto sperava di poter portare a termine “L’azione di governo” che gli è stata affidata , cioè lo smantellamento con disonore del M5S e già i illudeva di essere vicino al traguardo. Per fortuna, ance se mooooltoo tardi, Conte ha messo da parte le sue qualità di galantuomo e scrupoloso uomo di stato e, scusate la volgarità, ha avuto le palle di dire basta al metodico scuoiamento del Movimento e suo, manco fosse San Bartolomeo. Ora, spero che non si faccia convincere non ceda agli immancabili ricatti ed alle trappole infami che gli verranno tese. Continuare a sostenere il Gattopardo di Palazzo Chigi e quel bell’altro tomo sul Colle avrebbe portato e porterebbe a una vergognosa estinzione. Invece, questo gesto comporterà forse ripartire più piccoli ma con nell’anima quella voglia di cambiamento e di onestà civile cui gli Italiani per bene (e sono moltissimi) anelano

      Piace a 8 people

      • *alfredo,
        Poiché ho una certa, ricordo bene o ANCHE Conte aveva la maggioranza quando Mattarella ACCETTO’ le sue dimissioni anziché RESPINGERLE come con Faccia di Tartaruga?

        Piace a 6 people

      • Tutto questo andava fatto per impedire la schiforma della giustizia Cartabia e altre schifezze facilmente spiegabile alla gente e andava fatto in modo deciso votando contro la fiducia a Draghi apertamente con le dimissioni dei ministri invece ora se Draghi si presenta in aula mercoledì ,il partito di Conte gli darà ancora fiducia fino al prossimo penultimatum. Comunque questi il mio voto lo hanno perso già da parecchio .

        Piace a 1 persona

      • Nel mio commento delle 6.33 è apparsa la parola “schifezze ” “che non intendevo scrivere e da considerarsi quindi come non scritta.

        "Mi piace"

  5. L’editoriale più di parte (che non c’è niente di male), fantasioso e retroscenista/complottista (che è invece la deriva presa da Travaglio) degli ultimi anni.

    Piace a 1 persona

    • Santo loquasto tu parli di editoriale molto di parte… Io divago ma credo di stare dentro questo tifo giustificato per Travaglio.
      Superbonus 110% ogni soldo speso dallo stato ha generato una moltiplicazione per 3 in valore economico: per la precisione : 38,7 miliardi di soldi spesi han generato 124,8 milardi,
      Settore truffe: calcolate in circa 4 miliardi ( alcuni parlano di 5,6) truffe derivate dai bonus, solo il 3% è imputabile al superbonus.
      In circa 1 anno e mezzo, in mezzo ad una pandemia, direttamente e indirettamente ha generato qualcosa come 650000 nuove assunzioni.
      Come si chiama a casa tua? A casa mia Genio o Fenomeno
      Chi sa di economia: continua o blocca?
      Chi è il Migliore o il Peggiore? Chi ha creato il superbonus o chi in due secondi ha aumentato del 2% del pil le spese militari?
      Come fai oggi a non esultare per Conte?
      P. S. Anail esattamente ( ma non c’era bisogno) sono Fabio c, io non sono avvezzo al cellulare e mi è partito il mio nome e cognome
      Saluti dalla romagna

      Piace a 7 people

      • Scusa Fabio c. non vedo cosa c’entra il superbonus con quello che ho scritto io. Perché poi metterlo a confronto con le spese militari (aumentate tra l’altro anche dal governo Conte) lo sai solo tu, e forse la tua groupie Anail.
        Quello che è successo giovedì non mi ha fatto esultare, no. È stata una scelta ambigua, senza dimissioni dei ministri 5S, che ha lasciato aperta la possibilità di votare ancora la fiducia. Solo bordello all’italiana, nato dalla necessità di sopravvivere, come ha scritto De Masi ieri.
        L’ho già scritto: l’errore fatale il M5S lo ha fatto all’inizio, entrando nel governo ammucchiata. In quel momento bisognava avere la lucidità di mettersi all’opposizione, oppure chiedere a gran voce elezioni anticipate.

        "Mi piace"

      • Sono veramente in pochi a conoscere questi dati, per lo più taciuti, che da soli, come hai ben evidenziato tu, basterebbero per aprire gli occhi e sapere chi si deve sostenere perché ha a cuore l’interesse dei cittadini, tutti.
        Ma tant’è questa è l’umanità con cui si ha a che fare e il sistema sa come manipolarla.

        "Mi piace"

  6. Continuo a non capire perchè con una grande maggioranza non possa continuare, sembra veramente il teatro dell’assurdo.
    A meno che l’obiettivo non fosse veramente, ed è così, la distruzione dei 5S.
    Ci può essere anche un altro “a meno che” e cioè che Draghi fosse veramente più grillino dei grillini e non possa fare a meno del movimento. Ahahahahaha.

    Piace a 6 people

      • É tempo di quiz.
        Il Capitano Calamai fu fisicamente costretto dai suoi ufficiali ad abbandonare l’Andrea Doria: avrebbe voluto tentare lo spiaggiamento.
        Schettino fece ciò che fece.
        Quali delle due figure qui evocate richiama con maggiore precisione il comportamento del nostro PdC?

        "Mi piace"

      • Ti dirò che Schettino ha gode di una cattiva fama peggiore di quanto si racconti…
        Lui è “caduto” nell’ultima scialuppa dopo aver fatto sbarcare 4000 persone dalla “Concordia” rovesciata verso gli scogli…
        La famosa frase “Salga a bordo, cz!” si basava sul fatto che DE Falco era convinto che la nave fosse posizionata al contrario di come fosse in realtà …ma da dove si trovava Schettino era IMPOSSIBILE risalire la famosa scaletta (battaglina?).
        Ci sono stati tanti errori ed equivoci… ed ha pagato solo uno.
        Draghi mi sembra ben più furbo e colpevole, ma gode dell’appoggio, del plauso e degli immeritata onori tributatigli da tutti i media.
        Calamai, poi, non scherziamo…. assoluto eroe, infamato sino alla morte.
        Dovendo per forza associarli a Draghi (e a Conte) direi che l’abbinamento è scontato.

        "Mi piace"

  7. L’Italia è il paese d’Europa, tra i più industrializzati, con la più alta corruzione, i salari più bassi, la più alta disoccupazione giovanile, e cultura mainstream subalterna (la mera istruzione è altra cosa). Di queste condizioni la politica ne è lo specchio: mediamente becera con interessi feroci di gruppi e ceti contrapposti. I ceti medi impoveriti cercano la rivalsa contro i bassi a cui assomigliano sempre più, rifugiandosi nelle destre che sono vive e vegete come non mai. Il punto è che non esiste più la Sinistra. Il M5s ne è il surrogato a cui serve soprattutto studiare ora che ha capito che non basta la rabbia popolare per governare se non si ha un sistema di idee in testa. Senza più Giggino tra i piedi l’opera è più fattibile. Draghi pensava di plasmare il paese a sua immagine e somiglianza: faccio tutto io che son bravo, ma voi tacete! E’ mai possibile che uno dei maggiori artefici della svendita del sistema industriale pubblico – col quale un grande paese può rimanere tale (si dice programmazione) anziché regredire come il ns – fosse in grado di unire e governare il groviglio di interessi sempre più contrapposti in un contesto generale da giungla in cui prevalgono i giochi finanziari??!!

    Piace a 8 people

    • In base a quali dati può sostenere che ” i ceti medi impoveriti cercano la rivalsa contro i bassi a cui somigliano sempre più, rifugiandosi nelle destre….”?

      "Mi piace"

      • La perdita di status dei ceti medi a causa dell’allargamento della forbice del benessere sociale a favore di ceti medioalti di lavoratori impiegatizi e soprattutto autonomi un tempo spina dorsale della fu DC è la condizione sociologica che fa prevalere nei sondaggi Donna Giorgia. La quale, tutto favorisce tranne la tendenza riequilibratrice nel senso dell’uguaglianza delle opportunità. La canzone “Contessa” in cui il figlio dell’operaio poteva diventare dottore è oggi del tutto inattuale. I figli degli operai un tempo protetti dalla Sinistra, in questo ciclo temporale sono condannati a stare peggio dei padri. Tutto concorre a una lotta tra poveri in cui può cercare di prevalere solo chi riesce, con le spalle coperte, a evadere il fisco e a precarizzare anche con lavoro nero i dipendenti di micro aziende. In tutta la valpadana è ormai prassi estesa e consolidata. Al sud invece prevale il clientelismo del notabilato filomafioso Mentre il sindacato, una volta facente parte del vasto movimento della Sinistra, pensa solo ai propri iscritti delle aziende medio-grandi, peraltro con magri risultati.
        La difesa del RdC è solo l’inizio di una più vasta azione di riequilibrio sociale. Sono 7 mln di voti tra nuovi poveri e poverissimi perlopiù incaxxati, ahiloro facile preda di Donna Giorgia che difende a spada tratta – mai dimenticarlo – il rigido rispetto della gerarchia sociale.

        Piace a 4 people

    • Purtroppo quei disperati che si apprestano a votare per il prio aguzzino, “Donna Giorgia”, non sanno che questa ha intenzione di togliere il RdC e non si rendono conto di essere la causa dei propri mali.

      "Mi piace"

  8. La globalizzazione non funziona. Neppure in Parlamento. E neanche se – come in quella mondiale – dietro ci sono i più potenti.
    Alla fine le differenze e le diverse convenienze restano. Per fortuna.
    Il problema è, come per la globalizzazione “mondiale” che fanno e faranno di tutto per farcela ingoiare: i media sono già al superlavoro whatever it takes.E “forze oscure tramano nell’ ombra”: nessun Granpasso all’ orizzonte.

    Piace a 2 people

  9. Ricapitoliamo. Draghi viene messo lì da Mattarella, dall’Europa e dai poteri marci che vogliono avere il controllo del recovery, ha un governo dove ha i voti di tutti (destra, simil destra, centro destra, movimento) tranne che della pseudo destra destra, governa fregandosene di tutto e di tutti (tanto c’è la mummia che gli protegge le spalle), fa i soliti favori ai soliti ricchi tirando ogni tanto le brioches ai poveracci, smantella le misure dei precedenti governi del movimento, ancora oggi ha i voti per governare e un mare di saliva fornita da tutti i media su cui navigare, e lui che fa? Anziché chiedersi dove fosse davanti alle speculazioni che ci taglieggiano ogni giorno con la scusa della guerra e della pandemia, frigna davanti al siculo che deve salvare la sua faccia (dico, proprio lui?) davanti all’Europa, con la solita vecchia supercazzola del momento di crisi in cui (perennemente direi) viviano e della irresponsabilità del gesto (finalmente) di sfancularlo. Ora, dopo i conati di vomito che mi provoca Di Maio ogni volta che apre bocca, per fortuna nel circo politico italiota arriva il numero del vecchio clown a fine carriera, che ci racconta la solita barzelletta dal finale scontato per strappare l’ultima triste risata. Bene, bravo, bis.

    Piace a 5 people

  10. Adriano 58 ( anche tu tra i superletti dal sottoscritto) leggevo di un tuo post recente, credo in cui descrivevi da dentro, da chi è parte in causa e cerca di fare, che causa molti lacci e lacciuoli burocratici, è difficilissimo per gli enti pubblici proporre progetti in direzione PNRR, lacci e lacciuli tali da far desistere! Mi conformi ho mi sono preso una cantonata?
    Abuso di questo spazio, grazie infosannio e direttore Travaglio..
    Grazie per eventuale risposta

    "Mi piace"

    • Ciao Fabio,
      non parlavo proprio di intoppi burocratici, siamo chiamati dai comuni proprio per risolverli,
      Si sono fatti persino gli appalti di progetti presentati ed approvati.
      Le aziende che, in alcuni casi, hanno vinto, causa inflazione, (che è ben superiore all’8%) e l’intertezza della consegna dei materiali stanno rinunciando.
      Altre gare d’appalto vanno deserte per l’incertezza generale.
      Bastava che il NANO DALLA TESTA GROSSA, a cui si devono le regole, avesse tenuto conto delle proposte che arrivavano, e si potesse riconsiderare i progetti, magari più piccoli ma portarli a termine anche consorziando i comuni.
      Invece si prendono i relativi fondi e li si danno ad altri e i comuni virtuosi rimangano a bocca asciutta.
      Risultato?
      alcune aziende non assumeranno, diversi comuni non potranno accedere, chi si papperà la maggior parte dei fondi saranno le grandi aziende e le multinazionali.

      Piace a 1 persona

  11. Questo empatico banchiere, per nulla permaloso o egocentrico, decide che se ne vuole andare anche se la maggioranza assoluta (di poltronari e cialtroni) continua ad assecondarlo, quindi è scelta sua. Allora la stessa maggioranza urla ai 5S di essere irresponsabili, perchè è colpa loro, sono stati loro che hanno il dispettuccio a Marietto, e lui si è offeso, irresponsabili!

    Piace a 2 people

  12. Nessun facile entusiasmo……
    Adesso comincia il balletto draghi mattarella ( alloramidimettononontidimettisimidimettognegnegne) che si concluderà con draghi che trasporterà questo sgangherato governo fino a fine legislatura.
    Per liberarci del draghetto mi sa che dovremo aspettare ancora un bel po 😭

    Piace a 2 people

  13. DALLE STELLE ALLE STALLE

    Draghi si dimette. Deo gratias.

    18 mesi che prego ogni sera che Draghi se ne vada. Finalmente una luce di speranza

    18 mesi passati a sentir dire che “Sennò vince la destra” Ma peggior destra di così!!??

    .

    spighissimo

    Sono incapaci di salvare sé stessi dalla propria inettitudine figuriamoci se possono salvare gli italiani. Anche io mi sono rotto le palle di essere salvato, sono almeno 45 anni che sento dire sta barzelletta. Qui ormai con tutti sti salvataggi si campa solo d’aria e di sogni.

    .

    Liviana

    Tientelo stretto il serpente che ci ha portati dentro una guerra stanziando miliardi per le armi e lasciando la povera gente nella miseria. Accidenti a lui e chi lo sostiene!

    .

    HannoStatiICurdi

    Ultim’ora. Fonti russe affermano che Roma è già sotto il controllo dell’Armata Rossa. Ah, ecco perché c’è la crisi di governo!

    .

    Tomaso Montanari

    Ma che peccato! Proprio ora che Draghi si era letto la Costituzione!

    .

    Viola

    Renzi critica la scelta del M5S: “Certe cazzate le posso fare solo io”.

    .

    Hanno visto che a non votare i decreti si resta vivi, non cade il cielo e si guadagna pure in popolarità. Renzi si mangia le mani che non è stato di nuovo lui.

    .

    Claudio Siglich

    …ora, assisteremo a giravolte politiche che manco immaginate…

    .

    HannoStatoICurdi

    Stasera sono uscita, non ho visto tutta questa disperazione in giro, se non per le bollette, la benzina e le attese lunghissime per farti un’analisi medica.

    .

    È criminale portare la spesa militare da 26 a 40 miliardi all’anno, mentre tagli gli investimenti sociali e civili, la salvezza del territorio, la scuola, la sanità, gli aiuti ai più poveri, lo stato sociale, e torni al petrolio e al carbone, senza spendere un euro nel recupero dell’acquedotto ma con l’intento di privatizzare l’acqua e svendere pezzi del Paese, mentre mandi in rovina centinaia di migliaia di imprese e governi come un despota assoluta ignorando il Parlamento.

    .

    Cottarelli

    Credo che sarà complicato spiegare agli osservatori internazionali questa crisi di governo. E anche ai cittadini italiani…

    .

    Dark

    Una combriccola di liberisti incapaci che è riuscita a sbagliare praticamente tutto lo sbagliabile su pandemia, guerra, crisi energetica, casa, lavoro, inflazione, diritti civili se ne va finalmente a casa: cosa c’è di complicato da spiegare?

    .

    Non solo in 30 anni i salari italiani sono diminuiti mentre tutti quelli europei sono aumentati ma il numero di cittadini in povertà assoluta è quasi triplicato dal 2005 al 2021, passando da 1,9 a 5,6 milioni e la povertà assoluta è tre volte più frequente tra i minori. Un Paese in povertà assoluta, ma armato fino ai denti e con i dirigenti pagati 346 volte di più dei dipendenti, la classe politica più corrotta e pagata d’Europa e i giornalisti più bugiardi (ma che lo dico a fare se poi la Tv viene creduta come fosse Vangelo!)

    .

    Stefano Mazzurana

    Ma sopra quale livello di entrate (dichiarate o meno) o sotto quale soglia di squallore umano si

    diventa ultrà draghiani?

    .

    Mentana ha avuto la faccia di dire che l’Italia era salita dal 2,4 al 2,6, peccato che era scesa del 17 ! E fino a un minuto prima delle dimissioni ha continuato a dire che Conte avrebbe ritrattato tutto e sarebbe andato a scusarsi per il suo stupido ‘errore’.

    .

    Non mi viene in mente nessun Paese dove andare a votare fa paura come da noi.

    .

    Non si riesce a trovare una sola cosa positiva fatta da Draghi in 18 mesi a parte i favori ai politici, ai giornalisti, ai corrotti ricchi, alle multinazionali e ai fabbricanti di armi.

    .

    Con 300 parlamentari che hanno cambiato partito, in una democrazia normale andare a votare è un obbligo. Ma sarebbe un obbligo anche cambiare sistema di governo, mettere un proporzionale con soglia al 5% e un alto premio di maggioranza e cacciare dal Parlamento chi cambia partito, eliminando il gruppo misto e vietando di candidarsi ai condannati. D’altro canto, con Draghi, eravamo anche usciti da ogni democrazia per un presidenzialismo assoluto, incostituzionale senza contrappesi, interessato solo alle classi più ricche con conseguente grecizzazione del Paese.

    .

    Ieri zappingavo tra una tv e l’altra. Ce ne fosse stato uno che ricordava le 9 richieste di Conte!! Salario minimo, diminuzione del cuneo fiscale pro lavoratori, salvataggio del reddito di cittadinanza, rateizzazione delle cartelle esattoriali, salvataggio del Superbonus risolvendo con le banche il blocco nella cessione dei crediti, no all’incineritore di Roma, decreto dignità contro la precarizzazione del lavoro, transizione ecologica, cashback fiscale. In un Paese civile si sarebbe discusso di queste cose, se erano giuste o no, non si sarebbe perso tempo in sciocchezze insultando i 5 stelle come degli squinternati.

    .

    Ora i 4 ministri grillini tremano. Dicono che Di Maio sia sbiancato. Se c’era una miccia, lui è stato il detonatore. Ora accanto a “Renzi il Bomba” abbiamo pure “Di Maio la Bomba”! Sarà mica che porta sfiga? Dispiace che ieri intervistassero Renzi cento volta Gigino nemmeno una.

    .

    Funky Danser

    L’Ue e l’euro sono due cadaveri che camminano…Ma neanche Draghi se la passa molto bene.

    .

    Peccato che il M5S non si sia astenuto dal voto al tempo della Legge Cartabia. Ma c’era il veto di Grillo. A volte per lo stupro di un figlio si rovina un Paese.

    .

    Si vogliono convincere che Draghi abbia comunque la maggioranza. Non pensano che si stanno scatenando le singole ingordigie e che il potere di sé stessi è sempre meglio del potere di uno solo là fuori.

    Tutti fedeli a Draghi, ma tutti Giuda potenziali per il proprio bottino.

    .

    La manina

    Hanno avuto la faccia di togliere il reddito minimo anche agli invalidi e a c hi non accettava un lavoro offerto pure da privati a 150km di distanza, e di tollerare un referendum di Renzi per abolirlo dicendo no alla cannabis e all’eutanasia. Solo una settimana fa votavano in commissione insieme a Fratelli d’Italia e con l’avallo di Draghi un emendamento del centrodestra per affossare il Reddito di Cittadinanza e adesso si stupiscono per la crisi di governo . Ma troppo ci hanno messo a mandavve affanculo!

    .

    Giuliana Sparano

    Mi viene da ridere. In realtà la scissione di Di Maio, lungi dal rafforzare il Governo, ha fatto precipitare la situazione fino alle dimissioni di Draghi. Questo succede quando un quaquaraquà crede di essere un Talleyrand.

    .

    Forse non ve ne siete accorti ma in tutte le nuove elezioni l’Occidente sta andando a sinistra, ascoltando i diritti del popolo. Solo il Pd di Letta sta ancora dormendo con la testa a destra.

    .

    Cremaschi

    Il povero Letta continua a sostenere Draghi quando dovrebbe essere evidente che solo capovolgendo le scelte del governo Draghi su guerra e politiche economico-sociali, c’è una via d’uscita per l’ Italia, se non vogliamo fare la fine della Grecia.

    .

    Rostokkio

    Calenda intanto sta spiegando a tutti perché lui avrebbe fatto una crisi migliore. Ma pure Renzi si mangia le mani perché l’esclusiva delle crisi credeva di avercela lui.

    .

    Stefano Mazzurana

    Ma a parte Di Maio, confindustriali e benestanti cinici, editori, direttori e giornalisti gruppo Gedi, Cairo, Mediaset, renzisti Pd e renzisti IV chi diavolo potrebbe mai rimpiangerlo Draghi?

    .

    Sono terrorizzati dal cambio di governo. E perché? In 18 legislature abbiamo cambiato governo 67 volte! A noi il cambio di governo ci fa un baffo!

    Potrebbe vincere la destra ma peggio destra di Draghi non può esistere.

    .

    Stefano Mazzurrana

    Con 300 cambi di partito il Parlamento non rappresenta più il voto espresso dagli elettori nel 2018, si doveva andare a votare già un anno fa e non si è andati con la scusa del COVID, adesso non ci sono più scuse.

    .

    Mo’ me lo segno

    Risultati ottenuti dal Governo Draghi: Covid fuori controllo. Inflazione e spread alle stelle. Razionamento energia a causa di sanzioni tafazziane. Decreti incostituzionali. Fallimento delle imprese. Impoverimento del Paese. Riforma giustizia salva colletti bianchi/politici. Coinvolgimento nella guerra fomentata dagli USA contro la Russia. Governo con poteri assoluti ignorando il Parlamento…Dovremmo continuare così?

    Piace a 2 people

  14. Caro Travaglio, ma come dovresti stappare lo champagne perchè il tuo odiato governo Draghi è al capolinea e invece parli di Papete? Ma come mai? Forse nel tuo piano volevi che i 5 stelle uscissero e potessero beneficiare di qualche mese di salutare opposizione? Invece questo non accadra! E sai perchè caro Travaglio? Perche Draghi in questo paese ha dimostrato di essere una delle poche persone serie. Che si dimette quando verifica che non può più lavorare visto che i partiti, in vista delle elezioni prossime erano partiti con richieste assurde e di carattere propagandistico. Salvini voleva 50 miliardi di extra gettito, come se quei soldi poi li restituisse lui o il fatto quotidiano. E invece no, quei soldi li restituiamo NOI cittadini, contribuenti! Caro Travaglio se è legittimo come lo è che i 5 stelle possano non votare la fiducia è parimenti legittimo che Draghi si dimetta. Questa si chiama democrazia, quella che hai in testa tu è un’altra cosa

    Piace a 1 persona

      • Io ho in mente un paese serio, adulto. Che smetta di pensare che la colpa è sempre degli altri e mai la propria.

        "Mi piace"

      • Scusa eh Francesco, con tutto il rispetto perché sei nuovo.
        In un blog c’è una bella differenza tra l’esprimere le proprie opinioni tutte legittime (purché di sinistra) e pensare che la propria opinione sia misura di tutte le cose, alla Renzie per intenderci.
        Allora: tu hai in mente un paese fatto in un certo modo, e questo è più o meno legittimo. Che il tuo modello sia un modello di paese serio è assolutamente non vero. Almeno per me.

        Piace a 2 people

      • Quale colpa propria? Non so, magari che “abbiamo vissuto al di sopra delle nostre possibilità”?

        Quando sento parlare di serietà e adultità del nostro paese, non so perché, ma la mia mente corre subito al modello neoliberista. Poi, magari, nel tuo caso, sbaglio, eh?

        Piace a 1 persona

      • Forse la cura menzionata in fondo al video può essere efficace?
        (l’avevo già postato, forse è un moderazione ma non mi compare l’avviso)

        Piace a 1 persona

      • “Io ho in mente un paese serio, adulto”
        manca però “un paese deindustrializzato, gestito dal capitalismo finanziario , dalle multinazionali ,l’economia di carta, ovvero il capitalismo finanziario di fronte all’economia dei beni e dei valori reali. ”

        “Draghi è una persona seria”

        Ah , certo ,certo è proprio una persona seria, l’idea che puoi fare soldi finanziariamente senza una base industriale, senza una base manifatturiera; puoi fare soldi senza effettivamente produrre di più o fare nulla di produttivo, semplicemente facendo in modo che una banca centrale aumenti il prezzo delle azioni, delle obbligazioni e dei prestiti concessi ” per rinnovare e ristrutturare il settore delle grandi imprese, e si propone come guida ai politici in modo che essi considerino come meglio intervenire per supportare il settore corporate.”

        Lavoratoriiiiiiiiiii

        Piace a 1 persona

    • “Perche Draghi in questo paese ha dimostrato di essere una delle poche persone serie.”

      🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣

      Però a pensarci bene… se la pietra del paragone sei tu stesso, puoi anche avere un po’ di ragione!

      Piace a 1 persona

      • Pirgo
        … E anche definire “equilibrate” le parole di qualsivoglia neoliberista o, peggio, renziano, rende inadeguata, per insufficienza espressiva, persino la pernacchia di Eduardo…

        Piace a 2 people

    • @Francesco
      Se sei nuovo, ti consiglio di lasciar perdere. Parole un minimo equilibrate come le tue qui non funzionano. Indi per cui, vai oltre. Nel blog comunque trovi persone più intelligenti di quelle che ti sono capitate a prima botta. Buona fortuna.

      "Mi piace"

    • Sì nel blog trovi lui, che se ne sente azionista peraltro, quindi, parla con lui Francesco, che ti divertirai un sacco!! Magari ti convince di essere intelligente: finora non c’è riuscito, ma chissa!

      Piace a 1 persona

  15. Insomma, pur non facendo mancare neppure la fiducia, mr.tentenna ha fatto arrabbiare il draghi di komodo,
    Se non fosse tragico sarebbe di una comicità assoluta
    La politica delle sanzioni non ha giustificato le speranze riposte su di essa, ma ha avuto l’effetto opposto a quanto previsto… Devo dire che all’inizio pensavo che ci fossimo solo sparati un colpo ai piedi, ma ora sembra che l’economia europea si è sparato nei polmoni, ed è per questo che ora sta soffocando ovunque”, ha detto Orban alla radio di Kossuth.
    Chi vuol capire capisca.

    "Mi piace"

  16. Oggi è un nuovo giorno… Sì perché, l’indecisionista, il tentennante, colui che molti ridicolizzano, ha deciso!! La sua cautela, interpretata come pavidità ed opportunismo!! La verità è che è persona di parola e corretta ed ha cercato fino all’ultimo, di tenere fede alla parola data!! Hanno fatto di tutto perché il M5S fosse distrutto ma alla fine, tutto si sta rivoltando contro di loro, purtroppo ci sono ancora i media che sono troppo di parte, ovviamente a favore del governo.. Tutto ciò che viene divulgato, le critiche mosse da personaggi che non sono nemmeno degni, di baciare le scarpe a Conte, definirlo schifo, è un eufemismo!! Che gentaglia gestisce un paese tra i più belli al mondo!! Ci rendiamo conto che siamo in mano a politici vomitevoli!!! Per non parlare dei giornalisti se li vogliamo definire tali!! Spero che gran parte della popolazione che abbia un minimo capimento, possa fare sì che alla prossima tornata elettorale, faccia vedere di che pasta sono fatti gli italiani, rimanere solo questa speranza, il voto è dovere/diritto anche se, serve a poco ma finché lo abbiamo dobbiamo adoperare questo diritto!! Dobbiamo dimostrare che siamo stanchi di essere presi per i fondelli, da gentaglia incapace, egoista e corrotta!! Dobbiamo dire basta a politici infami che stanno seduti e mangiano a sbafo sulle spalle nostre!! Altro che i fruitori del RDC!! I veri pelandroni sono loro!! Sono quelli che dovrebbero farci sentire orgogliosi di essere italiani.. per fortuna che a farlo sono i nostri atleti da un po’ di tempo a questa parte!!! Almeno quello!! Il pdc, il cosiddetto migliore, ferito nell’orgoglio è andato da paparino a protestare!! Conte andò a Bruxelles a battere i pugni per l’Italia e l’Italia lo ha ripagato con un tradimento infame!! Guardiamo la qualità del legno!! Guardiamo la grandezza dell’uno e la pochezza dell’altro!! Un abisso!! Il paese alla rovescia ha compiuto uno scempio!! Ed ora ne paghiamo le conseguenze..

    Piace a 3 people

      • Grazie Maristella! So che è un commento semplice ma credo rispecchi il pensiero di tanti delusi!! Il M5S poteva fare molto di più?Poteva fare molto meglio?Chissà!?! C’è l’attenuante che i parlamentari e tutta la schiera dei portavoce, non sono figli nati da genitori politici, erano popolo e forse un po’ popolo sono rimasti! Senza il pelo nello stomaco non campi in Italia!! Da qui l’ingenuità di molti! Alcuni invece, il pelo nello stomaco lo avevano di famiglia ma lo nascondevano più che bene! I risultati li abbiamo tutti sotto gli occhi!! Vedremo il prosieguo degli eventi! Non ho sensazioni negative ma di sensazioni non si campa 😁😁😁!! Forza sempre ai puri di cuore ed agli onesti!!💝

        Piace a 2 people

  17. Basta poco per ammaliare gli itaggliani, un mr.tentenna qualunque che non ha il coraggio di staccare la spina ad un governo assurdo e al momento di una votazione che non è neppure determinante per la tenuta dello stesso, anzi garantendogli ulteriore appoggio si ritira al bar per prendersi un aperitivo durante una votazione passa per eroe,
    Proprio vero, più li prendi per il culo più gli itaggliani sono contenti,
    Avanti savoia

    Piace a 1 persona

    • Più che altro le contraddizioni sono nei fans del mr. Tentenna,
      Basta che vada al cesso e tutti ad applaudire,
      La pantomima che ha messo in scena ieri ha del comico, non voto ma pieno sostegno al governo.
      Se poi ci vedi delle contraddizioni nel mio modo di vedere le cose, bè pazienza il risultato del mr.tentenna brancaleon giuseppi il bradipo che cammina come i gamberi un passo di fianco e due indietro non cambia, sempre lui è.

      "Mi piace"

  18. ome si sa, Mario Draghi ha rinunciato fin da subito allo stipendio di Presidente del Consiglio.
    Non so se l’abbia fatto per generosità.
    Non mi sorprenderebbe se, invece, l’avesse fatto per pigrizia…
    Ha passato tutta la vita a contare i soldi, e forse si era stancato di dover, alla fine di ogni mese, disporre pazientemente le banconote in pacchi da cento, da cinquanta e da venti euro. E poi legarli con degli elastici colorati e astutamente nasconderli dentro un pagliericcio.
    L’accidia è forse il vizio più diffuso, almeno in Italia.
    Ieri, sotto la canicola romana, Draghi è salito per ben due volte sul colle più alto, per dare le dimissioni.
    E’ stato un gesto di responsabilità istituzionale, e di sensibilità democratica?
    Io credo sia stato l’atto di un uomo accidioso, di chi ne ha piene le tasche (e i pagliericci), e voglia finalmente adagiarsi nei placidi prati della pigrizia.
    Trovo ingiusto che il Presidente Mattarella abbia respinto le dimissioni.
    Credo sia anche incostituzionale costringere una persona a lavorare, senza stipendio, e senza voglia.
    Presidente, per favore, ci ripensi, e accetti le dimissioni!
    Enrico Letta vuole un nuovo governo con lo stesso perimetro.
    La prego, lo accontenti! Purché, però, non venga disegnato con la stessa squadra e con lo stesso compasso

    Piace a 2 people

  19. Mah io continuo a non capire perché un governo che ha la fiducia in Parlamento si dovrebbe dimettere.
    Continuino a governare con le forze politiche rimaste e si prendano la responsabilità delle loro scelte e azioni. Gli elettori giudicheranno

    Piace a 2 people

    • Te lo spiego io Carla.
      Questo governo è nato con l’idea di stare tutti insieme (a parte la Meloni) visto che in Parlamento non c’erano più i numeri per un altro governo e non si è voluti andare a elezioni. Tutti insieme vuol dire Forza Italia con il M5S, Salvini con Letta, eccetera. Ora, se uno si sfila, come penso voglia fare Conte, perché gli altri partiti dovrebbero restare forzatamente insieme in un governo ammucchiata a pochi mesi dalle elezioni? Cioè: FI, Lega, PD, LeU, e il resto dei partiti, a governare con un primo ministro tecnico, e il M5S a fare campagna elettorale contro quel governo. Ma ti sembra possibile che Salvini, ma pure Letta per fortuna, possano mai accettare di farsi mettere in una posizione di svantaggio del genere?
      È il sogno di Travaglio. Forse anche il tuo.
      Ma non succederà mai.

      Piace a 1 persona

    • Carla, è proprio lì il punto : se tutti stanno nella grande ammucchiata, a parte Draghetto che ha il consenso quasi bulgaro di media, giornaloni, conduttori, è come giocare a bocce ferme. Tutti bravi o tutti somari (IIª ipotesi più probabile). Quindi alle elezioni si va in parità. Ma se uno si scolla, è panico! La boccia impazzita può sparigliare il gioco degli equilibri anche se da sola è irrilevante. Ecco perché la maggioranza assoluta di Draghetto è più traballante di un governo in minoranza. Nessuno (dei partiti) si può permettere più di stare fermo. Ed ecco perché i fautori di Dragolandia sono isterici ed inviperiti contro i 5S. Perché (finalmente!) hanno gridato “Il re è nudo!!!!” E nudo è, con o senza maggioranza assoluta

      Piace a 1 persona

  20. Io ho due motti: uno è di Chesterton e secondo me è il meglio che un uomo può pensare: “E’ impossibile, ma proverò”. Era il motto del Movimento, un tempo. L’altro è : “C’è sempre speranza a tutto”. Io sono sfuggita alla morte per un puro miracolo tre volte e so quello che dico. E di miracoli nella mia vita ne ho visti tanti. Ne vedo tuttora. Persone affette da un male incurabile che guariscono di colpo. Depressi senza speranza che ricominciano ad amare la vita. Nascite o morti risolutorie. Per questo prego perché avvengano miracoli. Nemmeno la stupidità e l’ignoranza sono definitive, c’è possibilità di rimedio anche per loro. La vita in fondo non è altro che una serie di miracoli.
    Spero dunque in un miracolo anche per l’Italia.
    Quando le speranze terrene sembrano a un punto morto, può esserci sempre un quid di inaspettato che può rovesciare le sorti. Mai disperare. I calcoli umani possono sempre imbattersi in qualcosa che manda all’aria il risultato.
    Guarda Di Maio, si è venduto sperando nella poltrona eterna e ha dato il via a un processo irreversibile che può portargli via la poltrona proprio da sotto il culo.
    Quando tutto il ponderabile è stato realizzato, l’imponderabile può sempre portare delle sorprese.

    Piace a 1 persona

  21. Che Travaglio se la prenda con Draghi per nascondere l’iconsisteza dei 5S dal 2018 in poi e’ esercizio piuttosto ambizioso. Un movimento (gia’, perche’ ripetono a pappagallo che non sono un partito) che con disinvoltura passa da destra a sinistra, con ultima fermata nel governo tecnico, dal quale a detta del buon Marco hanno preso solo schiaffi la dice lunga sullo spessore del medesimo.
    Ieri si e’ consumata l’ultima buffonata della quale Marco non fa mensione.
    Sono contro il governo Draghi. Allora si vota contro, e non si ciancia come ha fatto la capogruppo al senato che comunque sono disposti a proseguire l’esperienza di governo

    "Mi piace"

    • Benedetta inconsistenza:
      ⭐ Il Reddito e la pensione di cittadinanza
      ⭐ L’aliquota agevolata per le partite IVA
      ⭐ Quota 100
      ⭐ La Legge anticorruzione
      ⭐ L’Abolizione della prescrizione
      ⭐ Il Taglio delle pensioni d’oro
      ⭐ L’Abolizione dei vitalizi dei parlamentari
      ⭐ 10.000 assunzioni nelle forze dell’ordine
      ⭐ 1 miliardo e mezzo di euro per il risarcimento ai risparmiatori truffati delle banche
      ⭐ 1 miliardo di euro per l’innovazione
      ⭐ Il Decreto dignità per i contratti stabili
      ⭐ La Class action
      ⭐ Il Codice rosso per proteggere donne e bambini
      ⭐ Lo Stop a nuove trivellazioni nei nostri mari
      ⭐ L’Ecobonus per le auto elettriche
      ⭐ 11 miliardi di euro contro il dissesto idrogeologico
      ⭐ L’Aumento del tempo pieno nelle scuole del sud
      ⭐ Lo Stop dell’aumento dell’iva
      ⭐ Il Decreto clima
      ⭐ La Legge salvamare
      ⭐ Lo stop aumento pedaggi autostradali
      ⭐ 4 miliardi di euro per il Green new deal
      ⭐ Taglio del cuneo fiscale
      ⭐ Lo stop alla pubblicità del gioco d’azzardo
      ⭐ l’Aumento degli stipendi ai vigili del Fuoco
      ⭐ l’Assunzione di 50.000 insegnanti precari
      ⭐ Il taglio dei parlamentari”
      ⭐ Il Supebonus 110%
      ⭐ proposta di salario minimo
      e altre proposte… tutto e sempre a favore dei cittadini.

      Piace a 4 people

      • Ce ne fossero di governi inconsistenti come quelli a 5S. Che il loro programma di governo ti piacesse o meno è un altro discorso, ma che tra mille difficoltà e alleandosi con chi ci stava siano riusciti a portarlo a termine all’80% come minimo è un risultato record nella storia politica italiana. Che poi i mezzi di comunicazione si siano ben guardati da metterlo in luce, anzi sparando a zero sui 5S perché non li pagano e non sono collusi con la loro intrallazzata intrinseca corruzione, anche quello è un altro discorso

        Piace a 1 persona

    • Aggiungo:
      ⭐ Decreto Genova per la ricostruzione del Ponte Morandi in tempi record
      ⭐ Proposta revoca concessioni autostradali non passata perchè in minoranza e solo contro tutta la maggioranza serva che tifava per Autostrade

      Le tue critiche appaiono inconsistenti davanti ai fatti.

      Piace a 3 people

      • Gentile Rebecca, al suo elenco aggiungerei la gestione sul terreno nazionale di una cosuccia come una pandemia mondiale e la concessione di oltre 200 miliardi di euro del recovery, non proprio due spiccioli. Quando tutti i capaci politici italioti degli altri schieramenti, ad edicole e media unificati, gli ridevano dietro. Cordialità.

        Piace a 4 people

      • Non come qualcuno che lo sfotteva definendolo un incapace! Sì incapace a farsi i fatti propri quando avrebbe potuto farseli e defilarsi da sta accozzaglia di infami!! Loro si inetti all’ennesima potenza solo capaci di deridere colui che capace lo è per davvero!!

        Piace a 4 people

  22. Se non Draghi, arriverà Topo Gigio Amato sostenuto dal partito Marmaglia &C,Letta,Renzi,DiMaio, Cazzaro e B.
    Poi fine legislatura

    "Mi piace"

  23. Allora, supponiamo che Conte sia in buona fede (ma non mica è detto).
    Allora è scarso forte.
    Gli fanno le scarpe quand’è al governo e lui fa il discorso del tavolino in cui dice che gli è quasi piaciuto e sosterrà il nuovo governo.
    Arriva draghi e mette su un gruppetto di confratelli, e il movimento è quello che prende meno poltrone rispetto ai voti, ma ci entra (io ho votato per entrare perchè Grillo garantiva, e perchè diceva che alla prima cosa storta si sarebbe sempre potuti uscire e io, ci ho credulonamente creduto), “per difendere le riforme.
    Le riforme gliele sfasciano una a uno ma lui vota tutto.
    I sondaggi dicono che ha perso almeno due tersi dei voti ma lui va avanti con la strategia perdente.
    Ora, a un quarto d’ora dalla fine della legislatura, fa finta di essere un idealista e propone 9 punti, e quando gli viene detto dove può metterseli fa quello che non cede (e manco vota contro la fiducia, si astiene).

    Ora che tutto quello che c’era da difendere è distrutto esci?
    Non sarà un po’ tardino?
    Se fosse uscito quando doveva (Doveva! Ai tempi della cartabia) le riforme le avrebbero spianate lo stesso, non cambiava niente, però il movimento avrebbe il 75% dei voti e ora avrebbe in mano il paese, la meloni sarebbe .

    Ci sono arrivati tutti, qualcuno subito, qualcuno dopo (anche quelli che hanno ancora briciole di fiducia in lui lo sanno perfettamente), ma lui non c’era ancora arrivato?
    O non è in buona fede (a sto punto glielo auguro) oppure è scarso forte …

    Piace a 1 persona

    • “Le riforme gliele sfasciano una a uno ma lui vota tutto”.
      Questa è una balla grossa come Travaglio.
      Solo per dirne una: un miliardo in più sul reddito di cittadinanza.

      "Mi piace"

      • Ma quale propaganda! Propaganda poi per chi, per cosa?
        Se serve dire quello che scrivi tu per giustificare l’uscita dal governo LO SI FACCIA FINO IN FONDO! Via i ministri, sfiducia, e richiesta di elezioni anticipate. SUBITO! Senza questa ridicola pantomima di uscire dalla porta per rientrare dalla finestra.

        "Mi piace"

  24. Ultim’ora M5S:
    “… Rispetto ad alcune ricostruzioni apparse sugli organi di stampa, SI SMENTISCE che il presidente Conte abbia chiesto le dimissioni dei ministri”.
    MA PERCHÈ NO??

    Piace a 1 persona

  25. In più, a quanto leggo, uno degli ultimi ostacoli è superato:
    Dal FQ:
    “Il voto anticipato non è più una minaccia per i parlamentari al primo mandato: il vitalizio è ormai assicurato”.
    Evviva.

    "Mi piace"

  26. Scusa fabriziocastellana, ma per decidere di lasciare il governo Draghi devi necessariamente avere i parlamentari 5 stelle disposti a seguirti. ….Conte li aveva? No! Perché la pattuglia dimaiana è rimasta formalmente dentro il M5S fino a ieri! Se Conte avesse forzato la mano, sarebbe stato accusato di dividere il M5S e di provocare una scissione, senza la certezza di seguito parlamentare a suo sostegno! Fortunatamente Di Niente si è tolto di mezzo ,fondando il suo gruppo Insieme , e questo ha liberato le mani a Conte che nel consiglio nazionale del M5S ha avuto un sostegno quasi totale, eccetto qualche distinguo probabilmente prossimo a transitare verso l’ Insieme. …..ora dobbiamo vedere cosa succede, ma le decisioni di Conte non possono essere in solitaria, devono necessariamente essere condivise con i parlamentari, perché sono loro a votare o non votare la fiducia al governo! Si pretende insomma una disciplina di partito, con il capo politico che decide ed i parlamentari che seguono, quando nel M5S non è mai esistita, sostituita da una serie di regole e norme, raggirabili e raggirate alla prima occasione. …..la disciplina poi non si tiene semplicemente con un capo, ma con la profonda convinzione e condivisione ideale, etica e politica, che va oltre il semplice adeguamento alla norma, che anzi risulta superflua! Pare evidente che tale convinzione fra i parlamentari 5 stelle non ci fosse, altrimenti non avresti avuto voltagabbana e scissionisti alla Di Maio , che non si è tirato dietro 10 deputati, ma 52 con il numero presumibilmente in aumento. …parlamentari politicamente già fuori dal M5S dal 2020, con il Conte 2, che hanno contribuito alla sua caduta e poi hanno remato contro da dentro. ….in queste condizioni un capo politico, oltretutto osteggiato da ricorsi e pure dal garante del M5S, avrebbe potuto ben poco, anche se fosse stato Cristo!

    Piace a 1 persona

    • Alessandra è vero che se tutti i suoi non intendevano seguirlo e uscire non poteva costringerli con la forza, però, tu cosa avresti fatto?
      Io avrei cercato in tutti i modi di farli ragionare (che delusione sono stati!) ma se non fossi riuscito non sarei rimasto un minuto alla guida di un movimento che va in direzione opposta alle mie idee.
      O uscivi dal governo o uscivi dal movimento.
      Restare dentro il movimento e dentro il governo sarà stato anche furbo da parte sua ma io non lo avrei mai fatto.
      Tu?
      E ora, dopo 18 mesi di rospi ingoiati, allo scadere della legislatura, esce?
      Con quale credibilità?
      Poi bisogna anche vedere cosa farà, perchè mi sembra di capire che voglia uscire (anzi, nemmeno questo, prob lo butteranno fuori loro) ma garantire comunque al governo il suo appoggio.

      Io uno così non lo seguo.

      "Mi piace"

  27. Gira e rigira mr.tentenna è e resta brancaleon giuseppi il bradipo con il penultimatum, di fatto tutto sto can can per arrivare ad affermare che mr.tentenna e i suoi soldati sono un branco di cani sciolti e che voteranno eterna fiducia al draghi di comodo, e con l’uscita dall’aula per il non voto non volevano sfiduciarlo,
    Il draghi o che non sa più che pesci pigliare ha accolto questa manovra come una liberazione ed è corso dal mottarella figlio di suo padre dando le dimissioni senza sapere, ovviamente che la sua maggioranza era ancora intatta.
    Questi sono i personaggi che determinano il destino degli itaGGliani

    "Mi piace"