Elezioni Consiglio provinciale di Benevento, dichiarazione del commissario provinciale del Pd, on. Borghi

Le elezioni del Consiglio Provinciale di Benevento hanno visto un’importante affermazione della lista del Partito Democratico che, nel solco della linea politica della Segreteria Letta, ha inteso impegnarsi nella costruzione di un “campo largo” aperto ai 5 Stelle, al riformismo locale e al fondamentale mondo del Civismo.

Il risultato conseguito, che vede in capo al PD la rappresentanza del 30% del Consiglio Provinciale, è oltremodo straordinario se lo si relaziona al contesto post elezioni amministrative di settembre-ottobre scorsi.

Aver incrementato di circa 9mila voti ponderati il dato del 2019, passando da due a tre consiglieri, è anche il premio per una azione politica condotta, nel tempo, in chiara e netta alternativa al sistema di potere al governo del territorio. Un sistema che, come purtroppo rilevano anche i recenti report nazionali, è in costante regressione economica, culturale e demografica.

Anche per questo, senza cedere alla cortese ritualità, voglio profondamente ringraziare i nostri Candidati, in particolare modo i sette non eletti, e tutti gli Amministratori Sanniti per la fiducia riposta nelle nostre mani.

Sapremo e vorremo interpretare al meglio delle nostre possibilità tale fiducia, consapevoli che solo con il lavoro di squadra e l’intelligenza collettiva si possano vincere le sfide cui il tempo presente risolutamente ci chiama.

IL COMMISSARIO PROVINCIALE

On. Enrico Borghi

1 reply

  1. Benevento, non bastava Mastella, pure Borghi doveva beccarsi… Zio Geronimo, che danza balla la “opposizione”, a Palazzo Mosti?

    "Mi piace"