Il Covid era negli Usa già a dicembre del 2019

Julie Janke, a medical technologist at Principle Health Systems and SynerGene Laboratory, helps sort samples for different tests Tuesday, April 28, 2020, in Houston. The company, which opened two new testing locations Tuesday, is now offering a new COVID-19 antibody test developed by Abbott Laboratories. (AP Photo/David J. Phillip)

(Ilfattoquotidiano.it) – Negli Stati Uniti, secondo i dati ufficiali, il primo caso di Covid-19 in Illinois è stato intercettato il 24 gennaio 2020. A essere positiva, una donna appena atterrata da Wuhan, epicentro della pandemia. Poi sono emersi a inizio febbraio i primi casi in Massachusetts e Wisconsin, mentre in Pennsylvania e Mississippi sono stati registrati a marzo.

Ma oggi uno studio federale condotto dal National Institute of Health (Nhi) sposta all’indietro le lancette e data la prima infezione da Sars-Cov-2 in Illinois a dicembre 2019, ben prima che fossero riportati i nuovi dati ufficiali. Lo studio ha infatti individuato nove persone che si erano contagiate alla fine del 2019 in cinque stati: Illinois, Wisconsin, Pennsylvania, Mississippi e Massachusetts.

La ricerca “All of us”, spiega la Cnn, è stata effettuata grazie ad un milione di volontari che hanno donato il sangue in modo da mappare la diffusione della pandemia. L’esame di 24mila campioni raccolti all’inizio del 2020 hanno individuato in nove persone anticorpi del coronavirus, hanno sottolineato i ricercatori in un articolo della rivista Clinical Infectious Diseases.

I ricercatori hanno riscontrato anticorpi in individui il cui campione è stato prelevato «il 7 gennaio dall’Illinois, l’8 gennaio dal Massachusetts, il 3 febbraio dal Wisconsin, il 15 febbraio dalla Pennsylvania e il 6 marzo dal Mississippi», e visto che gli anticorpi si sviluppano a circa due settimane dall’infezione significa che alcuni dei volontari che hanno preso parte alla ricerca si sono contagiati a dicembre.

Per quanto riguarda gli Stati Uniti, uno studio della rivista Clinical Infectious Disease aveva riscontrato già il 13 dicembre 2019 anticorpi in alcuni soggetti colpiti dal coronavirus, mentre un’altra ricerca sul Journal of Medical Internet Research dimostrava che il virus fosse arrivato sempre a dicembre negli Usa.

Guardando invece alla Cina, a marzo 2020 il South China Morning Post, facendo riferimento a documenti governativi mai resi pubblici, aveva scritto che il primo caso accertato di Covid-19 non risaliva all’8 dicembre – come dichiarato dal governo di Pechino all’Organizzazione Mondiale della sanità (Oms) – bensì al 17 novembre 2019 e si trattava di un 55enne residente nella provincia dell’Hubei, dove si trova Wuhan.

Solo il 27 dicembre, però, Zhang Jixian, medico dell’Hubei Provincial Hospital of Integrated Chinese and Western Medicine ma anche membro del Partito Comunista Cinese, comunicò alle autorità che la polmonite anomala rilevata in numerosi pazienti era causata da un coronavirus, quando almeno 180 persone erano ormai state contagiate e l’epidemia, che si è poi allargata a tutta la regione e in altri Paesi, era già diffusa. Quanto invece all’Europa, il primo caso di Covid risale al 27 dicembre, quando un uomo venne ricoverato a Bondy. Prima che la Cina lanciasse l’allarme sulla pandemia.

12 replies

  1. Il problema vero è che non ci dovrebbe essere un’unica soluzione al covid. E’ sempre la soluzione che arricchisce pochi, spacciata come obbligatoria con minaccia si sanzioni, cosa non vera, a meno che ci hanno tolto il libero arbitrio a nostra insaputa. Gli artisti lo hanno intuito meglio degli altri, ed alcuni reagiscono ai padroni delle informazioni social con sincerità ed onestà intellettuale che provocano in me una grande soddisfazione, perchè lo penso anche io.
    https://www.rollingstone.it/musica/news-musica/eric-clapton-dopo-il-vaccino-temevo-di-non-suonare-piu%e2%80%a8/561806/
    https://www.rollingstone.it/musica/news-musica/eric-clapton-e-convinto-che-il-vaccino-possa-rendere-sterili/565208/
    Infine la reazione di un grande della musica.
    https://www.antimafiaduemila.com/home/mafie-news/309-topnews/84343-fanculo-assolutamente-no-roger-waters-straccia-l-offerta-di-zuckerberg.html
    Chi non ha sognato di fare lo stesso? Solo quelli attaccati al denaro e schiavi delle convenzioni sociali, poveracci!

    "Mi piace"

  2. “Negli Stati Uniti, secondo i dati ufficiali, il primo caso di Covid-19 in Illinois è stato intercettato il 24 gennaio 2020. A essere positiva, una donna appena atterrata da Wuhan, epicentro della pandemia. ”

    Virginia, ‘e stata lei, Virginia…

    Piace a 1 persona

    • Lei è un uomo molto spiritoso !!la Raggi oramai scatena reazioni avverse in tutti i lati e in tutti laghi…

      "Mi piace"

  3. Chissà se è ancora possibile indagare sull’epidemia scoppiata vicino Ft DIetrich nell’estate del 2019.

    "Mi piace"

  4. Come al solito, sono già le 8 ma colui che dovrebbe occuparsi di Infosannio dorme.
    La prossima volta prendetene uno sveglio così magari nella rassegna stampa non sarete gli ultimi
    Ma riprendere quello di prima non si può? Questo è veramente pietoso.

    Integro la solita mancanza.

    Un lumino per Fassino-MARCO TRAVAGLIO- IFQ- 17 giugno 2021.
    I 5Stelle torinesi erano un po’ abbacchiati: per le due ridicole condanne della Appendino, per la sua decisione di non ricandidarsi, per il rifiuto del Pd locale di appoggiare insieme il rettore del Politecnico Guido Saracco e per la difficoltà di trovare un nome di bandiera che difenda l’eredità dell’ultimo quinquennio.
    Poi, quando ormai stavano per abbandonarsi ad atti di autolesionismo, ha parlato Fassino. L’ha fatto sul Foglio, come si conviene a chi preferisce darsi alla clandestinità. E, dall’alto del suo beneaugurante passato, ha spiegato al Pd e al M5S cosa devono fare.
    Il candidato del Pd, tale Stefano Lo Russo, deve stipulare “un patto con gli sfidanti alle primarie”, forti di “un consenso di cui è bene tenere conto” (li hanno votati i parenti stretti). Poi “dovrà cercare di muoversi in più direzioni” (magari a zig-zag, per seminare meglio gli elettori), “rivolgendosi a Italia Viva e Azione”.
    Giusto: avendo combattuto il Conte-2 e sabotato il Pd alle Regionali, sono gli alleati ideali. Tutto sta a rintracciarli in tempo per ottobre (già allertato il Ris di Parma). E poi? “Dare spazio alla parità di genere”: tipo alle primarie, dove su quattro candidati i maschi erano quattro. E i 5Stelle? “L’invito rimane aperto anche a loro”.
    Quale invito, visto che il Pd torinese – una specie di Pompei post-eruzione, pietrificata da 40 anni in mano ai soliti Fassini&Chiamparini&circoletti vari – candida Lo Russo apposta per tagliarli fuori? “Il punto di partenza è riconoscere che questi cinque anni della giunta non sono stati di buon governo. In eredità non è stato lasciato niente”.
    L’idea non è male: per avere il privilegio di portare voti al capogruppo Pd che la denunciò in Procura e la fece condannare per un debito contratto da Fassino (lui sì che in eredità lasciò qualcosa), la Appendino dovrebbe ammettere di essere una ciofeca. Sennò i suoi voti il Pd non li vuole. Il fatto che sia stato il suo Pd, in rotta con Letta, a rifiutare Saracco, è un dettaglio.
    Anzi è tutta colpa dei 5Stelle che l’hanno proposto. Ma meglio così, perché la sua idea di coalizione è la seguente: il Pd candida chi gli pare e il M5S gli porta i voti con le orecchie. Infatti “non capisco la rigidità della sindaca contro un accordo al ballottaggio: così si rischia di favorire la destra” (con cui i Fassini sono sempre andati a braccetto sul Tav e altre ideone).
    L’ultima volta che Fassino parlò della Appendino, fu per la leggendaria sfida “Se vuol fare il sindaco, si candidi e vediamo”. Il bis del celeberrimo “Se Grillo vuol fare politica fondi un partito e vediamo”. Da allora ogni 5Stelle tiene sul comò un altarino con la sua foto rischiarata da un lumino votivo. Ora ci risiamo. Se lui assicura che o vince Lorusso o vince la destra, è matematico: se si ricandida la Appendino, rivince lei.

    Piace a 1 persona

    • UN FIORINO!

      PS: se le sta così stretto Infosannio, può gentilmente levarsi lei da c0j0ni e continuare a dormire… Oddio, non è che la differenza si noti un granché, credendosi sveglia quando si alza per scrivere, però…

      "Mi piace"

      • Perchè buttarla sempre in polemica del tipo noi simmo noi e voi nun site nu cazz’?
        Graffiare così a vuoto, è inutile.

        "Mi piace"

      • -o+ gatto

        Io vorrei gentilmente cavarmi da tre passi da qui, più leggo e più mi rendo conto lo schifo che alberga e soffoca questo paesiello chiamato Italia. , La falsità sdoganata a piene mani da personaggi ambigui come te, lasciano molto a desiderare e azzerano le speranze di ogni idea di futuro. Anzi forse siete proprio voi gli apostoli del male, quelli che vedono il male ovunque e se non lo trovano lo inventano, il male, lo sbaglio, il ladro come il peccatore, insomma quel barabba che ci deve essere per forza se la bibbia lo dice..
        Il controllo è una tagliola soffocante che i governi hanno messo ovunque mentre ogni bene valoriale colava a picco nel mare . Incremento delle forze dell’ordine, agenti,007 ,008 e 9, a dare mano a questi golpisti, con l’aiuto della scienza, ovviamente formato Italia che è simile al design delle barche del ceto medio /alto ? Le hai mai viste? sembrano pedalò su 3piani, orribili come i riporti di vecchie ossa, usate come staffetta di un falso quanto odioso progresso,. Doppi, tripli lavori e lavori di copertura, ormai non si contano più le nefandezze, ma vedo che tu ci navighi essendo costantemente a galla , evidentemente sei ben informato sul valore di mercato della 💩!

        "Mi piace"

    • Autore originale del testo: Fausto Anderlini
      “Pronostico rispettato. Al Torneo Tafazzi di Torino vince il coglione.
      Dunque a Torino vince un candidato che vuole perdere da solo, piuttosto che vincere in compagnia. Cioè un idiota privo di senno in cerca di una morte sicura. Più ridicola che eroica. Peraltro vince, pur godendo del favore del pronostico e il sostegno di un campione come Fassino (l’ultimo glorioso segretario dei Ds risucchiato nel gorgo correntizio di Franceschini), col solo 37 % di 11.000 votanti e rotti. Neanche due gatti su quattro. Un vero candidato unitario. E Letta dice che è stata una bella gara ! Nella coppa Tafazzi, infatti, Impossibile far meglio.”

      Piace a 1 persona