Il paradiso della tracciabilità

(Pietrangelo Buttafuoco) – Signora mia che finezza – e che chic – pagare la bottiglietta d’acqua minerale col pos. Agevola ulteriormente la diuresi, aiuta Kiev, è inclusiva e – come la mascherina col Covid – ci protegge dal virus dell’evasione fiscale. Ormai è tutto un Cicci, Cami, Flami, Dudi & Dado – per non dire di Elly – in gita nei bar di periferia. Tutti scatenati a ordinare ciascuno separatamente un caffè per poi brandire alla cassa la carta di credito. Dal paradiso dei lavoratori al paradiso della tracciabilità. Che triste fine per Marx & Engels: “Tracciatori di tutto il mondo, unitevi!”

65 replies

    • le mafie sono le banche?
      no perchè ogni volta che paghi con il poss paghi la banca, inoltre ti tracciano tutto e sanno cosa fai, vi dice nulla la cina italioti????

      "Mi piace"

      • A te dice nulla che i negozianti sono obbligati ad accettare i pagamenti con carte e che ciò non vuol dire che devi pagare con carta?
        È così difficile da comprendere?

        "Mi piace"

  1. Avete capito che ha detto almeno? Vi piace prendere anche una bottiglietta d’acqua col pos? Vi sete mai chiesti a che gli serve avere il controllo completo, in ogni nostro movimento, su quello che facciamo, quanto spendiamo, in cosa spendiamo, essere tracciati come un grande fratello. A voi piace? Bene

    "Mi piace"

    • Divertente che chi si preoccupa del fatto che il Grande Fratello do orwelliana memoria spii i nostri acquisti non si preoccupi di commentare pubblicamente l’operato di questo o quel governo.
      Questo al netto del fatto che tramite i social milioni di persone già oggi pubblicano ogn dettaglio della loro vita, magari gli stessi che tremano al pensiero che il Grande Fratello scopra che preferiscono la Marca X alla Y

      Piace a 1 persona

      • Chi pubblica la propria vita lo fa di propria volontà, e spesso non ne è consapevole ma segue una abitudine collettiva, così funziona e così fa pure lui; inoltre, cosa di non poco conto, è volontario, non obbligatorio, se si coglie la “sottigliezza”

        "Mi piace"

      • La paranoia sta nell’offendere di impulso, denigrare ciò che non si coglie o non si condivide, sdoganato negli ultimi due anni per dileggiare il dissenso dal proprio intruppamento. Imparate l’arte della regolazione personale (se ne vede poca) e invece di armeggiare con termini impropri

        "Mi piace"

    • Buttafuoco ha scritto una fregnaccia, è il caso di andargli dietro? Se si paa con carta, al “grande fratello” risulta che è stato fatto un pagamento con carta, non viene inviato se hai bevuto una bottiglietta di acqua o un caffè, quello se mai verrebbe trasmesso con lo scontrino parlante dove è indicato ciò che si acquista. O non si vuole più che venga emesso lo scontrino?

      "Mi piace"

    • Non volete la “possibilità di pagare con il pos”, non obbligatoria per il cliente (!), e magari vi fate tracciare quando navigate su Internet è date il consenso ai social di spiegarvi ogni volta che usate un computer o un telefonino!

      "Mi piace"

  2. Luca,

    no, non ho gettato il mio smartphone dal finestrino come non mi faccio problemi a pagare con moneta elettronica.

    Carmen,

    anche pagare una bottiglietta d’acqua o un caffè con moneta elettronica è una scelta e di chi lo fa rivela molto di meno di quanto non faccia un commento sui social, ma Buttafuoco si guarda bene dal fare dell’ironia su chi sta sui social h24 così come tutti quelli che paventano la venuta prossima ventura del Grande Fratello

    Piace a 1 persona

  3. Abbiamo un modo infallibile per cambiare le cose: non si i paga col pos? Arrivederci e grazie: si va dove si può oppure si compra in Rete.
    Io soldi sporchi non ne maneggio, non vado a frugare nel portafogli per cercare gli spiccioli perché spesso il negoziante non ha da darmi il resto, o mi tocca andare nel negozio accanto per farmi cambiare la banconota da 100 o anche 50 che poi passa nella macchinetta che ne certifica la ” regolarità” ( potrei sempre essere un falsario…).
    La cartina è comodissima: sta agli esercenti fare pressione sulle banche affinché abbattano le commissioni sugli scontrini più bassi ( ma non risulta si sbattano in questo senso…). Del resto con i continui aumenti che riguardano tutto, la commissioni si ammortizzano, eccome…

    "Mi piace"

  4. C’è gente che s’è fatta tatuare il codice del green pass sul braccio, il microchip, che non è più tabu nè fantascienza, non vedono l’ora a farselo inserire, ed è ancora piu comodo della card, vuoi mettere… Orwell ci fa un baffo

    "Mi piace"

    • Sempre meglio del “Sistema Sole” dell’Emilia Romagna: DNA praticamente obbligatorio e ( ovviamente) dato che viene messo in Rete, potenzialmente alla mercé di tutti( datori di lavoro, Assicurazioni…).
      Altro che POS. Ma nessuno protesta: il ” segnale” da qualche nostro ” eroe” della politica o dell’ informazione non è stato ancora dato… Quindi non ci preoccupiamo.
      Ma sarà il futuro. Per il nostro bene, ovvio: vuoi mettere la ” ricerca”?

      "Mi piace"

  5. Ma che ragionamento è … se vuoi parlare del Pos, argomento all’ordine del giorno, devi sciorinare tutte le misure di tracciamento introdotte? le impronte digitali, la cartella clinica digitale. l’identità digitale, il green pass… bene allora facciamo l’elenco, facendo finta di non capire le implicazioni di questo sistema così invasivo e pervasivo.

    "Mi piace"

    • Carmen, chi sta tirando fuori questioni di tracciamento, se permetti ridicole, mentre si parla di Pos, sei tu.
      Anche tu, come Red Ronnie, ti opponi alla richiesta del rifornitore di carburante: “diesel o benzina?”, per questione di privacy?
      Siamo alle comiche…e,
      magari, dopo aver annunciato su Facebook anche quante volte al giorno si è andati a ca…e.

      "Mi piace"

  6. “La paranoia sta nell’offendere di impulso, denigrare ciò che non si coglie o non si condivide”,

    questo ovviamente vale solo per chi non condivide quello che pensa lei, viceversa la denigrazione e/o l’offesa sono perfettamente giustificate, giusto?

    "Mi piace"

      • Suvvia Carmen
        Ci credi davvero che i destri stiano facendo battaglie per le libertà e non per dare una mano agli evasori?

        Anche prima delle decisioni governative sul pos nessuno era obbligato a pagare caffè e bottigliette d’acqua col pos. E nemmeno la spesa.
        E allora perché aumentare il limite per cui non si prendono multe se il commerciante (o il tassista che dir si voglia) non ha il dispositivo che accetta il pagamento con carta?

        Ti sentivi osservata e opppressa prima dell’aumento a 60 euro del limite che prima era a 30 oltre il quale il venditore rischiava la multa se non accettava la carta (ripeto:solo per chi vuole pagare con la carta)?

        La storia del pos = grande fratello, la dà da intendere il buttafuoco per slinguacciare la Meloni che strizza l’occhio ai furbi che preferiscono fare il nero per non pagare tasse.

        Tanto quelle le pagano i lavoratori dipendenti.

        Piace a 1 persona

      • Magari quando parlava di “intruppamento” per definire chi sostiene posizioni diverse dalle sue?
        O quando scrive “Orwell ci fa un baffo” per definire la gente che (volontariamente, non era questo che lei diceva a proposito di chi pubblica la propria via sui social?) “s’è fatta tatuare il codice del green pass sul braccio”?

        "Mi piace"

  7. Dunque, vediamo un po’. I dati sanitari sono considerati sensibili e hanno una protezione rafforzata rispetto agli altri dati. Tutti i vaccinati contro la covid hanno mostrato a chiunque tranquillamente il green pass per far vedere che erano vaccinati. Chiunque va in farmacia a comprare medicinali, dai quali si può desumere il proprio stato di salute, consegna ben volentieri, per ottenere la detrazione fiscale, la tessera sanitaria al farmacista che così invia tramite il codice fiscale i dati dell’acquirente all’Agenzia delle entrate.
    Però il problema è pagare la consumazione al bar con la carta perchè si viene tracciati. Ma tracciati cosa se non c’è il proprio codice fiscale? Che il giorno x siete andati al bar y? E seppure veniste tracciati, cosa che non avviene, cosa se ne farebbero di tale informazione? E se il pagamento, cosa posibilissima, fosse avvenuto per conto di un altro, che so un parente? Attenzione, potreste essere sanzionati per aver ingannato il “grande fratello”.
    Come avrebbe detto Totò “ci faccia il piacere”.

    "Mi piace"

  8. Orso grigio

    “LA SOLUZIONE
    Credo che dovremmo imparare a chiacchierare meno e a fare di più. E di meglio.
    Per esempio, in merito al limite sotto il quale un negoziante potrà rifiutarsi di accettare la carta di credito, portato da trenta a sessanta euro.
    E’ chiaro che se fosse per certi fenomeni lo porterebbero a un miliardo, quel limite, perché i loro elettori vogliono la libertà di poter compiere con i propri contanti arrotolati dentro l’elastico qualsiasi intrallazzo e senza che vi sia alcuna tracciatura.
    Infatti lo alzeranno ancora.
    Gli occorre solo un po’ di tempo per accasarsi, come ho già detto.
    Però noi, l’altra metà del disastro, possiamo fare qualcosa, c’è una soluzione.
    Da oggi, al bar, il caffè pagatelo con la carta di credito e, se si rifiutano di accettarla, cambiate bar. E così per tutte le volte che acquisterete qualcosa in un qualsiasi negozio.
    Se non la vorranno, cambiate negozio.
    Facile e indolore. “

    "Mi piace"

    • Facile facile Anail?

      Mai sentito parlare di commissioni bancarie?

      Togliessero quelle.

      E per il resto, per te e chi pensa che la modernità della smaterializzazione monetaria sarà vantaggiosa, ricordo un film del 1998 che tutti dovrebbero aver visto, anche se dubito che sia così.

      Perché anche se non sembra, il Sistema ci porta a questo:

      "Mi piace"

      • Non ho capito che cosa mi stai attribuendo del post di Orso grigio.
        Conte ha giusto detto che lui sarebbe andato a rompere le scatole alle banche perché togliessero le commissioni. Giusto.
        Questi preferiscono “liberare” sino a 60 euro… e sappi che lo fanno per fare un favore ai taxisti… qualcuno di loro (non ricordo chi) l’ha dichiarato chiaramente.
        Per “facile facile” Orso grigio intende la “soluzione” di rifiutare di acquistare nei negozi in cui non si accetta il bancomat.
        E credo che su 60 euro le commissioni incidano poco. Perché di importi fino a 60 euro si parla.
        Punto.
        Ma se hai altri dubbi, chiedi a lui.
        Certo che non stanno favorendo i pagamenti elettronici, a cominciare dall’eliminazione del cashback, ad opera di Dragonball, tutto per salvare gli evasori e/o distruggere ogni misura “grillina” (detto sempre con scherno).
        La fanno passare per “libertà”, ma è libertà dell’esercente di rifiutare, non dell’acquistorente di NON usare contante.

        "Mi piace"

  9. La soluzione ci sarebbe stata:
    Dare il Pos gratis da parte dello stato perchè è un servizio che va a favore dello stato (come l’IVA)
    Infine non pagare una gabella esosa alle banche che in fondo non fanno nulla: il sistema è informatizzano non occorrono impiegati o contabili.
    Infine la dipendenza: se andiamo a prelevare al Bancomat ci sono dei limiti di prelievo giornaliero e mensile,ma se da domani dovessero abbassare il limite che fate? A che servirebbe il cartaceo se la banca ti autorizzasse a ritirare solo 10€ al giorno?
    In grecia è già successo !

    "Mi piace"

  10. Chi non accatta le carte fino a 60 € dovrebbero essere obbligati a sciverlo alla porta del negozio in modo tale che chi non condivide non entra nemmeno. Comunque io penso che il provvedimento sia stato fatto per favorire principalmente i tassisti.

    "Mi piace"

    • Questa storia dei cartelli appesi ai negozi “qui non si entra se…” o si entra solo muniti di pass … è entrato proprio nella testa, senza nemmno rendersi conto di cosa significano certe pratiche a livello profondo, ma per carità

      "Mi piace"

      • Forse non si è capito quello che volevo dire. Desidererei che, con una scritta tipo “non si accettano pagamenti con carta fino a 60 €”, io vanga informato in modo da decidere se entrare o meno.

        "Mi piace"

  11. La tracciabilità del pos alle persone per bene fa solo un baffo, mentre il pagamento con moneta e il tetto del contanti a 5000 € favorisce l’evasione. Così come le intercettazioni sono avversate prevalentemente dai malavitosi, tangentisti mentre a me e a tanti altri può dare solo fastidio ma niente più. Questo governo di destra come Buttafuoco fa di tutto per aiutare i “poveri”……… a restare nel recinto della propria miseria materiale e intellettuale

    Piace a 1 persona

  12. “Parlare dei contanti facendo i conti senza l’oste
    Date: 27 Ottobre 2022Author: ilsimplicissimus 1 Comment

    Prima o poi gli esemplari dell’allevamento globalista e neoliberista vengono fuori nonostante la fatica per mimetizzarsi in qualche modo: è accaduto a Lucio Caracciolo, direttore di Limes una rivista di geopolitica collegata a Repubblica nella quale si pratica il culto settario della Nato e dell’Impero americano. Ora alla notizia che si vorrebbe portare al 10 mila euro il tetto massimo della cifra pagabile in contanti, è subito scattata l’immarcescibile retorica piddina secondo la quale aumentare la possibilità di usare il contante favorirebbe l’evasione. Una tesi di comodo che viene narrata all’uomo della strada per giustificare e dare un senso etico alla sua prigionia dentro i “pin” i telefonini e le carte di ogni tipo, dentro un mondo elettronico che peraltro permette in via diretta o indiretta le più grandi evasioni fiscali. Cone al solito si pretende l’etica dai deboli, mentre ai lupi basta la forza. Ma transeat come si sarebbe detto una volta. Lucio Caracciolo si è sentito in dovere di prendere parte alla nobile battaglia, ma non ha potuto e non ha voluto portare un argomento così grossolano, ha voluto fare il raffinato e perciò si rivolge ai sacri testi del globalismo finanziario che intende distruggere i contanti asserendo che la scelta dei 10 mila euro ci pone ‘fuori del contesto internazionale’.

    Immagino che egli come contesto internazionale intenda i Paesi che formano la Nato ovvero quella comunità fondata su regole che possono essere cambiate in qualsiasi momento e in qualsiasi occasione purché siano favorevoli ai propri interessi, come è per le comunità di banditi. Così prende due piccioni con una fava: ovvero si butta come San Giorgio contro il drago dei contanti con la lancia in testa e nello stesso tempo innalza una messa cantata a quelli che in definitiva lo lasciano a pavoneggiarsi come direttore di una rivista suppostamente prestigiosa. Non si è accorto di aver commesso una gaffe clamorosa perché in realtà almeno una decina di Paesi europei non hanno alcun limite nel pagamento in contanti (Austria, Cipro, Estonia, Finlandia, Gran Bretagna, Irlanda, Lituania, Lussemburgo, Malta e Svezia) e tra questi c’è anche la maggiore economia del continente, ovvero la Germania. Persino negli Usa non esiste un limite di pagamento in contanti anche se sussiste un tetto (facilmente aggirabile) all’importazione di denaro. L’ Europa stessa ha tentato senza successo di fissare dei limiti, ma questi si riferivano per l’appunto ai 10 mila euro che adesso si vogliono porre in Italia: forse Caracciolo deve realizzare che esiste una differenza tra i desiderata del signor Schwab contenuti nei libri che scrive e nei quali svela l’incommensurabile mediocrità sua e dei suoi seguaci e la realtà che ancora resiste alle narrazioni truffaldine come questa. Anzi forse proprio in questi mesi le tesi del globalismo hanno cominciato a incontrare resistenze e a vedere la fine del tunnel nel quale hanno ammassato le persone.

    Tra le altre cose se il signor Caracciolo si desse la pena di osservare con attenzione le cose invece di fare il soldatino di piombo, saprebbe che sono proprio le aree dove c’è una limitazione del contante a far più uso del denaro cartaceo, mentre dove non esistono tetti, i pagamenti elettronici sono paradossalmente più sviluppati. Dunque i limiti sono in realtà un non senso qualcosa che vuole rendere la vita difficile all’evasione spicciola, mentre facilita quella gigantesca, permessa proprio dall’informatizzazione dell’economia, ma che nella sostanza è diretta al controllo ossessivo di ogni cosa e di ogni persona. “.

    "Mi piace"

    • Secondo te questo articolo è semplice? Evasore-persona per bene, è un attimo. Nemmno mi sfiorava l’idea di parlare di economia finanziaria immateriale rispetto a quella reale in un processo di deindustrializzazione spinto. E che in germania non esiste nessun tetto al contante memtre in Italia c’è una operazione per cambiare completamente il volto del paese non certo nel nostro interesse. E’ bastato dare la percezione all’uomo medio che per essere per bene, avrebbe dovuto fare certe cose e il gioco è fatto. il nostro paese è terra di conquista e di sperimentazione, attenzionato per l’alto risparmio privato (dei nonni e dei genitori) che vogliono drenare a ogni costo e del patrimomio immobiliare che vogliono aggredire con l’ipoteca facile votata anche dal beniamino. Ma è proprio troppa roba, tuttta insieme e il livello è di persona per bene, come piace al PD e associabili

      "Mi piace"

      • Con chi ce l’hai, Carmen? Se non si era capito, ti stavo dando manforte. Se ti dispiace, come non detto. Ciao, ciao.

        "Mi piace"

      • 😉 ho capito e ti ringrazio x l’articolo che ci sta bene, qui diciamo che è un raduno di PD profughi e transfughi che si portano dietro tutto il retaggio, passati nel perlana. Un saluto Burla.. ciao

        "Mi piace"

      • In Germania la reclusione prevista per gli evasori va da uno a cinque anni, aumentabili a dieci in casi gravi, mentre in Gran Bretagna si arriva a sette anni, anche se il reato di solito viene punito con una multa fino al 100% dell’importo evaso.
        …in Italia per chi evade c’è il condono…e una pacca sulle spalle

        "Mi piace"

      • Chi evade di più in Europa?
        Un report della Commissione europea evidenzia l’evasione dell’Imposta sul Valore Aggiunto nell’Unione Europea: l’Italia è di gran lunga al primo posto, con 35,4 miliardi di euro evasi ogni anno, vale a dire 12 in più della Germania e quasi 23 miliardi di euro all’anno in più della Francia.

        "Mi piace"

    • No
      Il pos è lo strumentino che deve avere il fornitore di un lavoro o servizio.

      Pagare con la carta non è obbligatorio per cifre basse ma neanche per cifre abbastanza alte se non nel settore sanitario per poter scaricare sul 730.

      Il Pos serve IN ITALIA dove le tasse le pagano praticamente SOLO i lavoratori dipendenti per circa il 70% del totale (forse anche più).

      Il grande fratello non c’entra una beata.

      "Mi piace"

      • Aggiungo concludendo:
        Il pos è d’aiuto a limitare il nero e, quindi, l’evasione fiscale.
        Che in Italia raggiunge vette che in altri paesi non c’è.
        L”aiuto arriva grazie a chi, liberamente, decide di pagare con carta.
        Chi non vuole… LIBERAMEJTE fa a meno.
        Orwell non c’entra.

        C’entra la Meloni che elevando la possibilità di NON usare il pos a chi eroga un lavoro o servizio, eleva anche la possibilità di fare il nero.
        Cioè di evadere.

        "Mi piace"

      • Tu Stralci,
        devi avere dei raggi infrarossi che io non ho, per vedere Orwell dappertutto.

        Io mi limito a vedere, anche senza occhiali, che ci sono categorie di persone i cui redditi vengono tassati alla fonte.
        Altri che dovrebbero pagare le tasse alla foce.
        Solo che per questi il fiume, che dovrebbe essere di una certa portata, in realtà è sempre un rigagnolo ridicolo.

        Se poi, come dice l’articolo di Bourla,
        nell’alta finanza, delle tasse che non pagano furbetti non gliene frega un baffo perché i magnati ingrassano anche usando i dati delle banche, credo che sia un’altra questione, seppur NON meno importante.
        Forse su questo tema, magari, se vuoi metterla in psicologia o in letteratura (ma non credo sia necessario giungere a tanto per capire certi meccanismi dell’alta finanza), puoi tirarci in mezzo Orwell.

        Ma sui provvedimenti della Meloni Orwell non c’entra un tubo.

        Servono semplicemente a proseguire nell’andazzo di sempre, coi soliti pirla a pagare anche quello che NON pagano i furbi.

        "Mi piace"

  13. SE si volesse approfondire il problema del ‘pagamento elettronico’ senza tanti fronzoli, forse ma dico forse, si potrebbe ricordare come in Canada è stata soppressa la rivolta dei camionisti: BLOCCANDO A LORO E AI LORO SUPPORTER LE CARTE DI CREDITO.

    Adesso avete capito, voi che ve la prendete con Buttafuoco, quale è il problemino? Parrebbe di no.

    Per ulteriori argomentazioni: Nemico Pubblico, del 1998 (MILLENOVECENTONOVANTOTTO) vi può dare qualche spunto sul futuro ‘futuribile’ di una moneta dematerialiazzata, come quella che piace alla benaltrista Carolina qua sopra.

    "Mi piace"

    • Oddio SM che vai a ricordare…, ma anche il green pass è stata una sorta di sperimentazione, tipo se sei indempiente in qualcosa ti scatta No pass, il concetto è quello, ora prova a spiegarlo al cittadino per bene senza macchia e senza paura e magari come si collega tutto il discorso all’innocente profilatura (es spid) su cui spinge l’Unione europea, che obbligherebbe enti di controllo (pubblici e privati) a tracciare tutti i movimenti logistici, bancari, sanitari, produttivi, giudiziari ed amministrativi. Altrimenti come potrebbe una persona che ragiona a farsi la quarta dose dopo aver avuto due covid senza porsi mai una domandina e se gli sembra normale su di sè come può capire il resto

      "Mi piace"

      • Eh sì, Nemico Pubblico, rifacimento de La conversazione, ma sopratutto una profezia sul futuro che manco Matrix.

        ”According to film critic Kim Newman, the 1998 film Enemy of the State, which also stars Gene Hackman as co-protagonist, could be construed as a “continuation of The Conversation”. Hackman’s character Edward Lyle in Enemy of the State closely resembles Caul: he dons the same translucent raincoat, and his workshop is nearly identical to Caul’s. Also, the photograph used for Lyle in his NSA file is actually a photograph of Caul. Enemy of the State also includes a scene which is very similar to The Conversation’s opening surveillance scene in San Francisco’s Union Square.[30]”

        ‘nel telefono avevi una trasmittente, è come un antifurto ma con frequenza di 24GHZ. Vuol dire che l’NSA vede l’ora del tuo orologio. Stà lontano dal telefono’.

        "Mi piace"

    • No per la misericordia,
      Una serata tranquilla e libera a fare zapping per schivare il trash americano che ci passa la tv e gli attacchi concentrici e ignobili a Conte su rete4 (sul suo reddito di cittadinanza) e da Formigli (incolpato per il disastro di Ischia) e, come diversivo, clicchi su Infosannio e…
      Arriva S.M.
      Magari tira fuori una interessante notizia inedita (magari non in inglese) o un filmato dalle sue fonti di internet sulla guerra…
      E invece mi perora la causa di Buttafuoco convinto che attacchi quel Grande Fratello che ci renderà tutti schiavi, senza accorgersi che, invece, con tutta probabilità, il Buttafuoco voleva semplicemente fare un assist ruffiano alla Meloni.

      E, quel che è peggio, lo fa proponendoci, a sostegno, lo spezzone di uno di quei film americani dove, come sempre, nella finzione fanno le morali a quello che poi, praticano allegramente nella realtà…
      🤦‍♂️
      Un suggerimento: tu che sei capace, posta la foto dell’ufficiale ucraino (pubblicata dal Fatto stamattina) armato di tutto punto, con mostrine con teschi e la scritta: “la libertà non è gratis”…Chissà perché scritta in Inglese!?!?!

      "Mi piace"

  14. La Destra ha vinto le elezioni e fa una politica di destra (ovvero Draghiana, in fondo: era “di destra” pure lui… o qualcuno pensava fosse… comunista?)
    Non giriamoci intorno e non facciamoci fregare dai massimi sistemi: vediamo (per una volta) cosa conviene a noi consumatori.
    Dunque: mai capitato di dover pagare qualcosa e il negoziante ti dice che “non ha il resto”? Mai dato una banconota da 50 per un pagamento di pochi euro (hai appena prelevato e hai solo quella) e il negoziante ti dice, alzando il sopracciglio, di “andare a cambiare altrove”? Sei felice quando la tua banconota viene passata nella macchinetta di controllo (praticamente sempre) e questa te la rifiuta anche se l’ hai appena ritirata dal bancomat e ci fai una figura di merda? Godi a maneggiare banconote sporchissime e spiccioli neri di unto?
    Se la risposta è sì , paga pure in contanti: per quanto mi riguarda, dato che quando acquisto pago (e molto), con moneta che viene immediatamente accreditata, dei beni che crescono ormai ogni settimana, se la vedano i gestori con le loro banche riguardo le spese.
    Ma non si vedono proteste o movimenti a riguardo: chissà perchè…

    "Mi piace"

  15. Dimenticavo: dato che pago le tasse fino all’ ultima lira e mai ho usufruito di condoni (che chissà perchè toccano semnpre ad altri, quelli che non pagano: mai uno “sconto fedeltà”…), non mi importa niente se viene tracciato l’ acquisto di un paio di calze, una borsa, una pizza o un litro di latte. Come ho già scritto sopra, il possesso del mio DNA mi impensierisce molto, ma molto di più.
    Non tanto per me, che ormai sono “a posto” ma per quanto riguarda i più giovani: sai cosa potranno farci datori di lavoro, Assicurazioni…
    Non è vero che tutto è uguale, anche se per farci abboccare lo si ripete ovunque. Inevitabilità di tutto l’ ambaradam e “rassegnazione” comprese…

    "Mi piace"

    • Carolina, forse non mi sono spiegata bene che il problema è la coercizione, puoi pagare come ti pare, ma non voglio essere obbligata a farlo come pare a te, con le motivazioni di questi cialtroni da cui mi aspetto solo ed esclusivamente fregature. Detto questo, una volta sdoganata la coercitività su qualcosa che rompe un limite riconosciuto, che riguardi il proprio corpo, per es, non c’è più limite. Al rinnovo della carta di identità mi hanno preso le impronte digitali, non ho niente da temere perchè non sono dedita alla delinquenza, ma i presupposti per cui quel tipo di schedura è lecita è proprio uguale a quell’altra cioè la tipizzazione, la schedatura e l’identificazione, se ci preoccupiamo di eventuali implicazioni imprevedibili, quelle valgono per tutto, perchè rispondono al medesimo paradigma.

      "Mi piace"