Mercogliano (AV), parroco: niente messa per i no vax

(irpinianews.it) – Don Vitaliano, parroco di Capocastello e vice direttore della Caritas, ha invitato chiunque decida di non vaccinarsi a non andare a messa nella sua chiesa.

Una scelta sofferta, ha dichiarato il sacerdote, ma necessaria.

“Costretto a dire ai no vax di non venire a messa”. Ha spiegato Don Vitaliano. Una sofferenza enorme, ha aggiunto il parroco, vietare la funzione, ma necessaria alla luce dell’aumento di contagi da Covid-19 registrati in questi ultimi giorni,

Un segnale forte che di certo non rimarrà inosservato.

La scelta arriva quando ad Avellino sono comparsi altri graffiti, lungo corso Vittorio Emanuele ad Avellino, contro il green pass e la presunta «dittatura sanitaria» messa in atto dal governo.

Categorie:Campania, Cronaca, Interno

Tagged as: , ,

35 replies

  1. Senza entrare, dal punto di vista scientifico, nel merito di tale insulsaggine e ammesso per comodità, ma non concesso che i no-vax siano, nella testolina dell’illustre teologo, dei peccatori, c’è un’esilarante contraddizione in tutto ciò: o la Chiesa per duemila anni non è mai stata quello che ha sempre dichiarato di essere, ossia l’usbergo dei peccatori, ai quali deve essere garantita la possibilità di redimersi.

    Ovvero se lo è stata, questo viscido e infame don Abbondio di quart’ordine sta abiurando il suo mandato e la sua funzione di salvatore di anime, quali conseguenze del solenne giuramento prestato difronte a Dio!

    Satana ha definitivamente scardinato la porta di Pietro e tra non molto “Roma brucerà”!

    PS: un posticino tra gli ignavi a questo pretino bolso, non glielo leva nessuno…

    "Mi piace"

    • A questo viscido essere si dovrebbe ricordare che durante il secondo lockdown non si poteva fare nulla, tutto chiuso: scuole cinema teatri stadi palestre ristoranti e bar. Bevevamo il caffè come i galeotti. Ma si poteva andare a messa. A messa! Ma a nessuno è venuto in mente di stabilire quanta gente è crepata per essere andata a messa, considerata anche l’avanzata età media dei frequentatori delle chiese?

      Piace a 1 persona

      • Martello, nella località in cui abito, è stata individuata l’origine dell’unico focolaio: era partito in chiesa, proprio dal sacerdote.
        Periodo di comunioni: contagio dei bambini(!), relative famiglie e diffusione ad intere scolaresche.
        Degli anziani non mi è dato di sapere, ma figurati…secondo te?

        "Mi piace"

      • Scusami eh Gatto, ma viscido essere era rivolto a quella specie di sacerdote…..mica a te. E poi ho fatto io la domanda, non mi puoi rispondere con una contro domanda 😅. Se vuoi un’opinione c’è stato un contributo non inferiore a quello dato dalle scuole, e ci sono casi comprovati come quello descritto da Anail. Ovviamente al Vaticano, in un periodo cui vengono richiesti sacrifici, anche economici a tutti, non viene chiesto praticamentev nulla. Questa è la mia riflessione. Fatevi voi un’idea

        "Mi piace"

      • Scusa MARTELLO, ma se rispondi a me, un dubbio è lecito che venga su chi fosse il viscido, non ti pare? Chiarito questo, guarda caso, nelle località dove si trovano quelle come la Mongolfiera, un unico focolaio di contagio da imputare alla frequantazione della messa, lo si trova sempre. Io a domanda rispondo come mi pare e del Vaticano non mi un frega un beato cazzo! Buona Domenica…

        "Mi piace"

    • No rincoglionito, nell’eucarestia, da prima che ci fosse la psicopandemia, il prete mette nella mano del fedele la particola e quest’ultimo se la magna: capito coglion3?

      Devo trovarti la fonte o ti basta deficient3?

      "Mi piace"

      • Sicuro? Si vede che vai a messa dagli anabattisti… quando ero piccolo io lu preto teneva saldamente in mano l’ostia e prendeva pure la mira.

        Ad ogni modo, e’ comunque un bene che tu non sia in nessuna maniera associato alle professioni della medicina. Mo’ ti mostro: lu preto metta l’ostia nel piattino, la zia prende l’ostia colla mano e se la mette in bocca. Basta una sola persona in testa alla fila che non si sia lavata le mani bene bene (senza poi toccarsi in faccia) per mandare pane e vino a cantare Garinei, Giovannini e Fiastri su musica del Maestro Trovaioli.

        "Mi piace"

  2. No rincoglionito, nell’eucarestia, da prima che ci fosse la psicopandemia, il prete mette nella mano del fedele la particola e quest’ultimo se la magna: capito coglion3?

    Devo trovarti la fonte o ti basta deficient3?

    "Mi piace"

    • Accipicchia, persino! Nella mano, contratto il contatto Catto-coatto, spiegami tu cosa si oppone alla trasmissione dell’infido germe.

      Ma. io che parlo a fare, nel paese degli antennisti inoffensivi non vedo piu’ queste cose. Presumo che lu preto, SENSIBILE AL FRANGENTE, non accetti di metter in bocca a tua zia in carriola la cosa, il corpo di quello, l’altro ancora, insomma… ma la depositi nella sua mano senza toccarla. La Conferenza Episcopale, da che altezza dice che l’ostia deve atterrare in mano a tua zia monaca?

      "Mi piace"

      • Sei proprio un perfetto defici3nt3! Il prete, prima della comunione, va in bagno, si pulisce il buco del cul0 con le dita (perché non ci arriva a leccarselo con la lingua come i gatti) e poi torna senza lavarsi e distribuisce particole…

        Vai a cag4r3 IDI0T4!

        "Mi piace"

      • Dimmi IDI0T4: la droga che ti arriva, come ti arriva? Lo spacciatore, SENSIBILE AL FRANGENTE, la deposita nella tua mano senza toccarla? La Conferenza Stupefacenti, fornisce i pusher di guanti in lattice e Amuchina come la Conferenza Episcopale fa coi preti, o non è in regola con la profilassi? Hai smesso di drogarti per questa insana e illegale abitudine o te ne sbatti del senso civico e di altruismo che tanto propagandi, o continui sconsideratamente ad assumere stupefacenti, mettendo a rischio l’incolumità dei tuoi simili, idioti tuoi pari? Hai imparato finalmente come si scrive qual è, dopo le lezioni di grammatica dell’altro giorno?

        "Mi piace"

      • Devo uscire a fare i panni alla lavanderia automatica, fuori fa freddo, dentro segna 14 gradi, per fortuna quasi non c’e’ vento. Si vede che, essendo italiano, sei abituato chissa’ come. Per entrare dal droghiere la mascherina e’ obbligatoria; il separatore trasparente (e al limite pure antiproiettile) e’ incluso nell’affare. Si paga con la carta, non in contanti; prima di pagare disinfettarsi le mani. Queste sono le regole che io amo veder rispettate quando vado dal droghiere. Quanto alle MEsse dei Cattolici: qui nei Paesi Bassi usano le pinzette, ma i soliti quattro Gatti hanno detto che cosi’ non va bene. Dire che lu preto non mette la robba in bocca tra i Cattolici e’ falso: l’imboccamento e’ anzi visto come essenziale da certi fissati che lamentano la non “purezza” dell’atterraggio palmare.
        Tu, terrone ignorante…

        "Mi piace"

  3. Ma scusate signori miei, il punto è un altro, eucarestia o non, mani lavate o meno, le chiese sono state aperte quando, mi ripeto, era chiusa qualunque cosa tranne i posti di lavoro, e prendevamo il caffè dallo spioncino tipo galeotti. A me non sembra proprio normale….fate voi

    "Mi piace"

    • Sarebbe inutile, caro MARTELLO, risponderti con “Non di solo pane…” da modificare, oggi più che mai, in “Non ci resta che un companatico”! Dal tuo punto di vista, che è quello della stragrande maggioranza dei DANNATI (ahahah… scherzo), il ragionamento che fai, non fa una piega: tutto è perfettamente logico. Ma l’esito del costrutto dieletticamente impeccabile che si basa su dei paralogismi o dei sofismi, resta non di meno fallace. Converrai però che iniziare un discorso che smascheri tutte le aporie insite in tali ragionamenti, non sarebbe solo impossibile (non nel senso di “insolubile”, ma di “impraticabile”), ma soprattutto inutile visti i presupposti…

      "Mi piace"

    • E’ assai normale in un Paese il cui clero mantiene posizioni ataviche. Sapessi i casini che sono capitati nel mondo dei Cr. Ortodoss*i e nel mondo dell’Ebraismo Ortodosso…

      Un monsignore dei loro, nell’entroterra laziale, mi disse che sono anch’essi “cattolici”, ancorche’ non di Rito Romano.

      "Mi piace"

  4. Mo avete rotto. Lo Stato democratico esclude i no vax? E subito è un attentato alla libertà. Li esclude la Chiesa, attentato alla pietà cristiana. Noi della libertà e della pietà a comando ne abbiamo piene le scatole. Non vi vaccinate, restate a casa. Meglio: vacinazione obbligatoria! E’ il momento di smetterla di considerare la partecipazione democratica come automatica con lo condizione di esistere. Ci vuole un patente di cittadinanza.

    "Mi piace"

    • No, i diritti ed i doveri devono essere socializzati, altrimenti si diventa strumento di divisione al servizio di gentaccia, sempre. La patente di cittadinanza e’ una pessima idea cinese, dipende da una compressione irreale di un ecosistema informale che deve fare i conti con un ecosistema opposto, formale, e quindi si presta alle strumentalizzazioni.

      Idea bocciata.

      "Mi piace"