Vaccino bimbi: campagna del governo senza parere dell’Ema

(affaritaliani.it) – Perché far partire subito un’importante campagna di informazione per convincere le famiglie a vaccinare i bambini dai 5 agli 11 anni se non si ha l’ok di Ema? Se alla fine non si sa se è opportuno per i minori? Se è giusto o sbagliato sottoporli al vaccino anti Covid? Altrimenti perché si aspetta il pronunciamento di Ema? Dato che diversi Paesi importanti europei si sono già pronunciati esplicitamente contro? E’ solo un atto formale? Sorge il dubbio che sia già tutto deciso. Ema è l’Agenzia europea per la valutazione dei medicinali.

Ieri, in conferenza stampa, il primo ministro italiano Mario Draghi è intervenuto rispondendo al giornalista del Tg3 Mario Franco Cao su come ci si stia preparando alla vaccinazione dei bambini.  

Draghi risponde: “Stiamo aspettando la pronuncia dell’Ema, su questo, ma è stato deciso dal Consiglio dei ministri di oggi di iniziare subito una importante campagna di informazione perché è prevedibile che ci possano essere delle esitazioni nel vaccinare i bambini più piccoli”. Draghi misura molto le parole, mentre le pronuncia, quindi non ci troviamo di fronte a termini sfuggiti ma ben ponderati. Poi passa la parola al ministro della Salute Roberto Speranza. 

Ora è normale che il governo si prepari ad attuare le mosse in cui crede, visto che ha dichiarato di voler vaccinare anche i bambini dai 5 agli 11 anni (sono circa 3 milioni) anche se risulta che non abbiano danni dal Covid (potrebbe averli chi è già gravemente malato). 
Ma perché fare una campagna per convincere le famiglie su una cosa così delicata se non si sa se è del tutto corretta? I governi di Svezia e Danimarca affermano che nel caso dei minori con un’età dai 5 agli 11 anni il rapporto rischio-beneficio è a loro svantaggio, data la minima incidenza della malattia grave comparata alle reazioni avverse e parliamo per quanto rare di miocarditi, paralisi, autismo, morti. Ci sono anche Paesi che hanno un parere diverso ma oltre ai due europei ed altri nel mondo diversi scienziati, anche di fama mondiale, si sono esplicitamente pronunciati contro questi pericoli. 
Infine sul tema è intervenuto il ministro Speranza che ha spiegato quali saranno le tempistiche e i “passaggi formali”.
Dopo il pronunciamento di Ema, gli atti formali verranno inviati ad Aifa, la nostra agenzia del farmaco, che farà le opportune verifiche e si pronuncerà, “con tutta probabilità dando un parere che sarà allineato a quello di Ema”.
Ma Ema e Aifa non erano enti indipendenti? Perché si presume con tanta leggerezza che Aifa si pronunci con tutta probabilità come Ema? Poi Speranza continua: “Noi dobbiamo aspettare l’arrivo e la consegna da parte di Pfizer di queste dosi pediatriche… e verranno consegnate in date che non sono ancora certe ma, con tutta probabilità, soltanto nella terza decade di dicembre. La data esatta verrà stabilita nei prossimi giorni”. Ci sarà un incontro tra Pfizer e il generale Figliuolo.
Intanto, spiega Speranza, parte la campagna di comunicazione del governo. Al tavolo del ministero della Salute sono state già convocate le principali società scientifiche, a partire da quella di pediatria, le organizzazioni dei pediatri italiani. Indicazione del governo è quella di ascoltare i propri medici e questa è “l’indicazione più saggia”. 
Ma se devono ascoltare i propri medici, per decidere il da farsi, perché fanno partire prima una campagna di informazione di massa per convincere le famiglie?
Sembra già tutto deciso.

32 replies

  1. È logico che sia già deciso, seguiranno le linee guida di Israele e Stati Uniti ( più che sufficiente). Posso dire che elencare “autismo” tra gli effetti collaterali (di tutti i vaccini ma soprattutto di un Mrna) è da criminali sconsiderati??

    Piace a 2 people

    • @Paolabl
      Quando ho letto “autismo” ho pensato la stessa cosa.
      Dà l’impressione che l’autore abbia la sua idea preconcetta, abbia fatto di tutto per apparire neutrale, ma poi qualcosina è scappato 🙂

      Piace a 1 persona

      • “… anche se risulta che non abbiano danni dal Covid (potrebbe averli chi è già gravemente malato). ”
        Assolutamente FALSO.
        Forse è rimasto alla prima variante del COVID, in cui i bambini venivano, e neanche tutti, QUASI risparmiati(c’erano comunque, anche allora, vari casi di simil Kawasaki).
        Con la versione delta e delta plus, all’ infiammazione multi organi, si è aggiunto soprattutto il long Covid (che non sappiamo ancora come e quanto “long” potrà essere) che per un bimbo piccolo, con tanta vita davanti, non è certo il massimo.
        Autismooo???
        Ma anche miocarditi e… MORTI!!
        Non si è verificato neanche un caso di miocardite o di morte nel gruppo 5/11 anni. Perché continuano a sparare notizie senza FONDAMENTO? Sono articoli FUORVIANTI E STRUMENTALI, che fomentano dubbi e “certezze” in chi non ne avrebbe proprio ulteriore bisogno.
        E soprattutto, che cos’è questa storia dei bambini rispetto ai vaccini, visti come “cose delicate” , quando, fin dagli ALBORI, direi dalla sperimentazione, sono SEMPRE stati i BAMBINI, ad essere vaccinati??
        Ci dimentichiamo la decina di vaccini obbligatori già da neonati?
        L’antipolio, l’antivaiolo a che età li hanno fatti, questi elementi sensibili a comando?
        E l’antimorbillo, antipertosse etc li fanno a 60 anni?
        Così, per sapere che cos’è, e dove vuole andare a parare, tutto sto stupore MIRATO per QUESTO vaccino.
        Come se il Covid fosse molto meno grave (!) di tutte le malattie per cui i bambini vengono vaccinati, obbligatoriamente e quotidianamente.

        Piace a 1 persona

      • Perché gente come voi pensa che i vaccini e autismo siano scorrelati.

        Avete letto un pò di notizie sbufalanti e avete sentito che Wakefield è un cialtrone, quindi vi basta.

        Peccato che non è come ve la raccontano.

        Del resto, entrambi avete giusto l’attitudine per credere ad ogni fregnaccia pro-vax senza mai un dubbio sulla loro efficacia e sui loro pericoli.

        "Mi piace"

      • Si caro SM, abbiamo un piccolo difetto, ci piace ascoltare la scienza vera, quella che per fortuna è autorevole e viene ascoltata e seguita dal governo, lo stesso che ha fottuto il Natale ai no brain 😁✌️. Rimangono liberi i cunicoli……

        Piace a 2 people

      • X Paolabl:

        cara nazivaccinara, la ‘scienza vera’ è quella che ha fatto anche gli ASTRADAYS, dove è morta Camilla Canepa?

        Quella che diceva che Astrazeneca fosse fino a 55 anni, no aspettate, da 60 in su,

        però se hai in magazzini pieni, allora anche a 18 va bene.

        Poi muore la Canepa, e allora torna a 60+

        Però chi ha fatto la vaccinazione AZ può fare la 2a dose con lo stesso vaccino anche se è sotto 60.

        QUESTA E’ LA SCIENZA VERA.

        Per i babbioni e i fasciocoatti sicuramente, vero Paoletta?

        "Mi piace"

  2. il CHMP (Comitato per i medicinali per uso umano) si riunisce oggi 25/11/2021
    (non so a che ora, mi spiace, non m’hanno informato)
    appunto per valutare l’inclusione dei bambini dai 5 agli 11 anni nell’uso di Comirnaty
    hanno scritto che poi c’informano.
    stay tuned (rimani sintonizzato)

    "Mi piace"

  3. Sul British Medical Journal, il 2 Novembre:

    https://www.bmj.com/content/375/bmj.n2635

    La rivista è prestigiosa ( no “gomplotto”) e sta seguendo lo scandalo. Consiglio di leggere, basta loggarsi per accedere a molti contenuti. Occorre tenere presente però che sul territorio Inglese si è usato il vaccino autoctono: Astrazeneca. C’è quindi anche conflitto. Comunque le informazioni su Pfizer danno la protezione importante in … costante calo: 12, 9, 6, 4, ora 3 mesi. Un bel guaio.
    Mascherine e distanziamento, mascherine e distanziamento…

    "Mi piace"

  4. Ma lei è sempre all’erta? Non si fa in tempo a postare…
    Guardi che io sono favorevolissima sia al vaccino – meglio di niente – sia al supergreenpass o qualsiasi altro provvedimento che faccia girare e assembrare poco la gente.
    L’ importante è non crederci troppo e stare il più possibile distanziati e protetti. Le due cose che servono certamente.

    "Mi piace"

    • “Guardi che io sono favorevolissima sia al vaccino – meglio di niente – sia al supergreenpass o qualsiasi altro provvedimento che faccia girare e assembrare poco la gente.”
      Hai fatto bene a chiarirlo, Carolina, perché non si era capito affatto.
      “L’ importante è non crederci troppo e stare il più possibile distanziati e protetti.”
      Sono molto d’accordo, ma con l'”aggiunta” di “le uniche due cose che servono certamente”, lasci intendere che il vaccino non sia tra queste, per te…

      "Mi piace"

      • Certamente, essendo un fatto “meccanico”( il droplet se non ti raggiunge non ti contagia) il distanziamento ( vero) e una FFP3 contano più del vaccino. E contano per tutti, sempre.
        È sempre la somma dei presidi che fa il totale: meno ci si sposta e si avvicina ad altri e meglio è, il vaccino serve ma ha parecchie criticità, e ancora delle incognite, come ormai è evidente. Troppa sicurezza nei confronti del vaccino non porta bene, il Governo, purtroppo, per”comodità” punta solo su quello, ma certamente non basta. Ce ne accorgeremo presto: fino ad ora è stato caldo. Occorre essere prudenti, troppa gente si sente “in sicurezza”.

        "Mi piace"

      • Non credo che il Governo punti solo su quello…o meglio, la comunità scientifica continua a ripetere di rispettare certe regole, ma, da sole, queste non bastano, altrimenti saremmo ancora ai livelli dello scorso anno, non credi?
        Perché, comunque, a parte il fatto che questa variante è molto più contagiosa del virus “primitivo”, quando si sta in luoghi chiusi e, magari, senza mascherina (es: al ristorante, nei bar, in palestra), non c’è distanziamento che tenga.
        Che cosa facciamo, restiamo in lockdown, anche parziale, permanente?
        Inoltre i no vax, notalo, sono i “già no mask” e ora no distance, no pass, no tutto…diciamo no brain.
        Io sono dell’idea che vogliano esprimere, purtroppo con grande ignoranza autodistruttiva, una rabbia di fondo contro le regole e l’autorità in genere, in nome di un concetto di libertà assolutamente distorto.

        "Mi piace"

      • X Anail,

        diciamo che se la supponenza è proporzionale alla stupidità, tu non dimostri il tuo bel 150. A meno che non ci sia un meno davanti.

        Ma del resto i no brain sono gli altri, mica te.

        "Mi piace"

    • “e una FFP3 contano più del vaccino.”
      a ma allora è un vizio scrivere stupidaggini

      le mascherine, tutte, non sono tute hazmat ed inoltre non la proteggono da
      contatti tramite mani e potenziale contagio tramite gli occhi

      quindi se ne faccia una ragione, i vaccini battono le mascherine 10 a zero

      anche l’OMS nelle ultime raccomandazioni dell’altro giorno lo dicono chiaro
      mascherine e distanziamento aiutano ma non sono risolutive

      rammenti che gli “untori” solitamente non sono gli sconosciuti ma sono gli amici
      ed i parenti con i quali, per essere a a disagio, ci si cala la mascherina e ci si sta’ vicini vicini.

      Piace a 1 persona

    • Il vaccino per i bimbi non sarà mai obbligatorio. Come non è obbligatorio il vaccino dei bimbi per la scuola dell’obbligo. Si paga una multa di più o meno 400 euro e si è a posto. Il diritto all’istruzione è superiore.
      Non facciamoci incantare.

      "Mi piace"

      • solita disinformazione gratuita (o la pagano per scriverle?)
        salute.gov.it/portale/vaccinazioni/

        riporto

        “In generale, il rispetto degli obblighi vaccinali diventa un requisito per l’ammissione all’asilo nido e alle scuole dell’infanzia
        (per i bambini da 0 a 6 anni), mentre dalla scuola primaria (scuola elementare)
        in poi i bambini e i ragazzi possono accedere comunque a scuola e fare gli esami,
        ma, in caso non siano stati rispettati gli obblighi, viene attivato dalla Asl un percorso di recupero
        della vaccinazione ed è possibile incorrere in sanzioni amministrative da 100 a 500 euro.
        Sono esonerati dall’obbligo i bambini e i ragazzi già immunizzati a seguito di malattia naturale,
        e i bambini che presentano specifiche condizioni cliniche che rappresentano una controindicazione
        permanente e/o temporanea alle vaccinazioni.”

        se sa leggere e capire quello che legge
        le possono fare o meno la multa (ed è possibile incorrere in sanzioni),
        ma la vaccinazione la fa (viene attivato dalla Asl un percorso di recupero della vaccinazione)
        amen

        Piace a 1 persona

  5. @,Anail, e fregarsene di quello che pensano gli altri? Non saranno i quattro gatti novax a fare crescere il contagi. Nonostante quello che dicono.
    È e sarà il liberi tutti generale.
    Sarà che io “vivo” ugualmente senza andare al ristorante, cinema, stadio… Sono in ottima compagnia con me stessa e lavorare, leggere, imparare, fare musica…da fare ce n’è sempre.

    "Mi piace"

    • “Sarà che io “vivo” ugualmente senza andare al ristorante, cinema, stadio… Sono in ottima compagnia con me stessa e lavorare, leggere, imparare, fare musica…da fare ce n’è sempre.”
      Carolina, tutto ciò, a parte fare musica, l’ho praticamente scritto io!
      Sono in quarantena volontaria e non ne soffro affatto, personalmente.
      Ma non riesco a pensare “tanto, a me, che cosa importa, non mi tocca…”
      Non ho capito a che cosa ti riferisci suggerendomi di fregarmene di quello che pensano gli altri…intendi qui, su Infosannio?

      "Mi piace"

    • Ah, scusa, ho riletto… ti riferisci ai novax.
      Ma mica è importante quello che dicono, a parte che, a forza di “dire”, si infogano l’uno con l’altro, diffondendo disinformazione a badilate…
      Trovo che siano di una violenza sconcertante e che stiano usando la rabbia repressa maturata in altri “campi” per dirigerla sull’argomento sbagliato.
      E credo, assolutamente, che siano una bomba biologica, soprattutto con le manifestazioni continue, fatte di assembramenti e urla sputacchianti, rigorosamente no mask, ma ora anche per il comportamento all’interno dei locali, in cui si recano apposta con l’intento di creare disordini all’atto della richiesta di green pass (se lo chiedono!).
      Incredibilmente, la caccia alle streghe, cioè ai provax, la fanno i famosi 4gatti, che saranno anche pochi, si fa per dire, ma sono molto “rumorosi” e del tutto impermeabili alla razionalità e al rispetto delle regole.
      Se hai visto i reportage, sai di che cosa parlo.

      "Mi piace"

  6. ora che l’hanno approvato, che si fa?

    tanto hanno truccato le carte? sono dei pagati dalle case farmaceutiche…
    (ovvio fanno un lavoro, cosa dovrebbe essere gratuito?)

    allora che cavoli pretendevate di avere la sua approvazione dall’EMA
    per voi novax, che ci sia o che non ci sia, non fa differenza
    dato che avete youtube che vi consola

    Piace a 1 persona

    • Sì, hanno truccato le carte.

      Si sapeva già da prima che avrebbero approvato, era tutto ben definito.

      Ma per i fissati come te, che esultano ovviamente, così i piccoli untori smetteranno di ungere i nonni già vaccinati, la cosa ti fa piacere.

      L’EMA è presieduta da una lobbista dell’industria farmaceutica, ma i gonzi come te non lo sanno o fanno finta di non saperlo.

      Vai a vedere la carriera di Emer Cooke, c’é da divertirsi.

      "Mi piace"

  7. @Marco Bo, non per la scuola dell’ obbligo: del Nido e della Materna – che grazie a dio non sono scuole dell’ obbligo, c’è gente che li sbolognerebbe il giorno dopo la nascita – si può fare a meno; per quanto riguarda la scuola dell’ obbligo (Elementare e Media), il “percorso” è una sanzione. L’obbligo scolastico, “vince” sull’ obbligo vaccinale. In caso contrario sarebbe un TSO, che ha regole precise ( in Italia non c’è nessuna epidemia che richieda di forzare sulle vaccinazioni prescritte), invece si firma un consenso informato.
    Ma lei, Marco Bo, non conosce proprio nessuno? Eppure non sono pochi i genitori che non fanno vaccinare i figli. Per lo più optano per la vaccinazione “selettiva”, cioè si informano e scelgono a quali vaccinazioni sottoporre il figlio e quali no ( non parlo dei novax per ideologia, dei quali non mi interesso neppure). Se parla direttamente con chi questo percorso l’ ha scelto – la legge è tutta un “se” e un “ma” – vedrà che nei fatti è così.
    Come al solito ci si limita e “leggere” e non si controlla mai come, nella realtà, si svolgono i fatti.
    Io, ai tempi, ho fatto vaccinare mio figlio per tutte le vaccinazioni prescritte dopo essermi correttamente informata. Ora mi dovrei informare meglio ( prima di essere insultata come no vax mi ripeto: di solito mi informo bene prima di decidere riguardo qualsivoglia cosa, e per ora non sono direttamente interessata all’ argomento quindi non mi esprimo).

    So leggere e capire quello che leggo, ed in più cerco di controllare anche come le cose succedano nei fatti. Esercizio più faticoso della semplice lettura ma fondamentale. Pure lei,Marco Bo?

    "Mi piace"

  8. Tranquillizzatevi tutti: l’ EMA ha dato il parere affermativo. Non c’è bisogno di insultarsi a vicenda. Ora i genitori dovranno decidere, magari senza guardare a cosa fa il proprio vicino per criticare a prescindere.
    Una cosa è certa: tutto questo tira e molla che va avanti soprattutto da quando c’è questo Governo ci ha portato ad un incremento dell’ odio reciproco veramente preoccupante. Il fatto che si faccia di tutto per fomentarlo, da parte di tutti, non mi fa ben sperare.
    Ci sarebbe un’ unica opzione: smettere di guardare – e criticare – quello che fanno gli altri e pensare di agire correttamente per se stessi. E’ sempre la somma che fa il totale.

    "Mi piace"

    • E il bello è che anche qui, in questo piccolo sito, si fa lo stesso.

      Basta vedere i post rabbiosi di paolette e liane sarde varie.

      Più i tortellini con le orecchie a lato, che come dici te, non conoscono nessuno, a parte le proprie fissazioni.

      "Mi piace"

  9. @Marco Bo, riguardo l’uso delle mascherine ( “ma la pagano per scriverle”? E lei la pagano per spingere esclusivamente il vaccino?😁 Insomma, se non si insulta non si sta bene?) la invito a leggere:

    Fai clic per accedere a bmj-2021-068302.full.pdf

    Se non ne ha voglia, dato che segue assiduamente l’ OMS, si può limitare a questo:

    https://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2021/11/24/oms-se-in-europa-il-95-della-gente-usasse-la-mascherina-si-salverebbero-160.000-vite-_61f9498d-bada-4b70-8c02-5cb7db02a41f.html

    Entrambi si riferiscono alle normali mascherine dette chirurgiche, e non certo alla ffp2 e meno che mai alle ffp3 che certamente proteggono molto di più chi le indossa e chi si avvicina.

    Non comprendo tutto il livore che circola in questo blog nei miei confronti. Mi pare di essere stata chiara fin dal principio. Io mi sono vaccinata – se non l’ avessi ritenuto utile non l’ avrei fatto – però non ritengo la vaccinazione sufficiente per le criticità alle quali i vaccini vanno incontro e che, come vediamo, crescono mano a mano che se ne conoscono meglio le caratteristiche, tenendo presente anche che l’ effettiva copertura vaccinale nei singoli non viene mai controllata ( e nemmeno l’ avvenuta vaccinazione , cioè il green pass) e senza dimenticare gli enormi interessi economici, politici, geopolitici che i vaccini portano con sè. Quindi, seguendo il parere di tutte le fonti scientifiche, continuo a indossare la mascherina più protettiva possibile e a disatanziarmi più possibile.
    I presidi diciamo così “meccanici” funzionano sempre ( non è che una ffp3 oggi ti protegge e domani no, e se eviti gli assembramenti il virus non ti arriva: è un virus respiratorio, sulle superfici campa pochissimo e l’ igiene accurata delle mani è sufficiente): per quanto riguarda il vaccino – ripeto, certamente utile – non sai mai come è messo chi ti sta di fronte e quale sia la sua e la tua protezione in quel momento.
    Quindi, per l’ ennesima volta: distanziamento + mascherina (ffp2 o ffp3) + vaccino. E’ la somma che fa il totale. Confidare solo sul vaccino e abbondare con le parole “in libertà”, “in sicurezza”, “come prima”, e senza alcun controllo, a mio parere è un errore che pagheremo presto.
    Spero di essermi finalmente spiegata anche se vedo che non c’è miglior sordo di chi non vuol sentire. E non me ne spiego la ragione, se non nel clima di odio reciproco che purtroppo sta circolando. E che non fa bene a nessuno. Anzi, mi correggo: dato che viene in ogni modo fomentato a qualcuno certamente servirà…

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...