Il rinculo di Salvini & C. ha stufato

(Gaetano Pedullà – lanotiziagiornale.it) – Ora che abbiamo il Super Green Pass, sarà bene tenere a mente che dopo, se non funziona, difficilmente ci sarà altro che l’obbligo vaccinale. Sta a noi dunque decidere che fare, scegliere il male minore o avventurarci verso una coercizione che pur impossibile da far rispettare, avrà l’effetto di gonfiare la rabbia e le divisioni nel Paese.

Certo, nessuno può essere felice di questo nuovo lasciapassare, ma se si potesse viaggiare indietro nel tempo di appena qualche settimana per proporlo ai Paesi che stanno tornando in lockdown, c’è da scommettere che l’avrebbero imposto anche loro.

E non parliamo di tutte quelle persone, in molti casi non vaccinate, che ogni giorno si vanno a seppellire. Perciò lasciamo perdere gli speculatori politici con i loro opinionisti di complemento, buoni a far montare l’angoscia elencando tutti i numerosi punti deboli di uno strumento di sicuro non infallibile. Purtroppo si tratta dell’unica soluzione che abbiamo per spingere la campagna vaccinale, che nel bene e nel male fa dell’Italia uno degli Stati meno aggrediti dalla quarta ondata della pandemia.

Chi ha idee migliori si faccia avanti, ma prendendosi la responsabilità di tornare a far riempire gli obitori. Diversamente è troppo facile criticare qualunque cosa o strillare di dittatura sanitaria. Una cosa ben diversa dall’assumersi l’onere di bilanciare i pericoli ancora altissimi del Covid con la necessità di non compromettere la ripresa economica e la leva dei consumi del Natale.

Per questo ora dobbiamo scegliere: vaccinarci e convincere chi non lo è a farlo, oppure metterci di traverso con i No vax e i politici perennemente pronti a rinculare, tipo il segretario della Lega, Matteo Salvini, che dopo aver detto peste e corna del certificato verde ieri si è adeguato al pragmatismo dei suoi governatori, facendo approvare in Consiglio dei ministri il Green Pass rafforzato.

Una giravolta che non fa notizia tra le mille dei nostri politici, e che fa pendant con la contestazione a prescindere dell’opposizione. Perché criticare l’azione di Governo è il sacrosanto mestiere delle minoranze, a patto però di proporre alternative. Idee al momento non pervenute, tranne quelle di far finta di niente o non respirare.

11 replies

  1. Esiste uno strumento che mi permetta di entrare in un tubo, aumentare il proprio diametro e quindi fissarsi al tubo? Per far capire, ho preso a mazzate, di picco, un tubo dello scarico della doccia: ergo, il tubo e’ stato spinto di sotto, estratto dal supporto del sifone. Ora, siccome non hanno creduto alla mia geniale scusa per non addossarmi la colpa mi toccherebbe pagare un po’ tanto. Ho quindi bisogno di un qualcosa di lungo, la cui testa possa essere “aperta” o possa aumentare il proprio diametro, cosi’ che quando ha preso bene il tubo, le pareti del tubo, poi io possa tirare tutto su e reinfilare il tubo nella struttura del sifone.

    "Mi piace"

  2. Ennio, io proverei col manico di un mestolo di acciaio, che ha l’aggancio per essere appeso, in fondo.
    Più stretto del tubo (spero!) tanto da poterlo un minimo superare, angolare e acchiappare, di lato, la parete del tubo in fondo, da fuori.. Poi tira e vedi se sale.
    È un espediente certo non da esperti, eh… 😉

    "Mi piace"

  3. di strumenti che entrano in un tubo e che si allargano ce ne sono
    si chiamano allargatubi, ma hanno due problemi
    non si fissano, quindi se la forza necessaria per riposizionare il tubo, supera la forza di compressione
    e la relativa frizione per contatto esercitata dallo strumento sul tubo, non riuscirà nell’intervento
    inoltre, fedeli al nome, dilatano il tubo e quindi aumentandone il diametro esterno ne impedirebbero il posizionamento
    a meno che la sede del tubo non sia sufficientemente grande da accettare la dilatazione

    l’unica sarebbe filettarlo internamente con l’apposito strumento (maschiatore) di diametro adeguato
    procedendo per gradi e delicatamente (altrimenti il tubo si potrebbe torcere o sprofondare ulteriormente)
    e provare, a filettatura conclusa, a sollevare con esso il tubo
    (ovviamente senza estrarlo come si farebbe normalmente, ma tirandolo), potrebbe funzionare ma
    a patto che la forza necessaria per riportare il tubo in posizione non sia troppo grande per il filetto creato

    "Mi piace"

    • ho visto questo oggetto
      http://www.manomano.it/p/ks-tools-ventilfix-161mm-159873
      ma non saprei se è funzionante
      pare allargare due denti verso l’interno tubo e, quando s’è fatta sufficiente pressione,
      immagino si possa tirare
      ma il problema che si potrebbe presentare è analogo a quello che ho scritto per l’allargatubi
      troppa forza necessaria rispetto a quella di frizione oggetto su tubo.
      quindi l’oggetto scorre entro il tubo e non tira su nulla

      "Mi piace"

  4. Salve, vi ringrazio. Marco, lo trumento e’ troppo corto, ho bisogno di almeno 30 centimetri. Anail, lo “sbocco” del tubo, ovvero la fine del tubo che esce svasata, e’ all’esterno, quindi se “arpionassi qualcosa poi fovrei comunque estrarre lo strumento. Per tutti, l’intervento da parte degli operai costa tutto a me, essendo il il perpeptratore dell’insano gesto. Ho chiesto una cifra ma la risposta e’ stata divincolante.

    Stavo pensando ad un prodotto sinteticp capace di indurirsi avendo un ganci dentro e poi facile da eliminare con un solvente.

    "Mi piace"

  5. Cosa non si fa, vero Ennio (Clown) per cambiare discorso, no?

    Ma veniamo all’articolo, che dice:

    ”’Ora che abbiamo il Super Green Pass, sarà bene tenere a mente che dopo, se non funziona, difficilmente ci sarà altro che l’obbligo vaccinale. Sta a noi dunque decidere che fare, scegliere il male minore o avventurarci verso una coercizione che pur impossibile da far rispettare, avrà l’effetto di gonfiare la rabbia e le divisioni nel Paese.”’

    Quindi d’ora in poi si dica chiaro: SE il SGP non funziona, allora le persone NON vaccinate, anche se sono solo il 10% del totale, saranno considerate colpevoli apprescindere del fallimento.

    E questo sarebbe uno stato democratico. In cui una ‘minoranza’ non viene minimamente rispettata, ovviamente, pur non nuocendo in maniera dimostrabile rispetto ai vaccinati, che stranamente, continuano a contagiarsi anche senza no-vax in giro.

    Pedullà, tu saresti più convincente se si potesse dire con chiarezza: i media devono riportare TUTTE le persone che hanno avuto qualche ‘grosso problema’ con i vaccini. Da dopo la Canepa non si è parlato, causa CENSURA. Ma i morti hanno continuato ad accumularsi, nell’indifferenza dei giornaloni nazionali e dei TG RAISET7.

    "Mi piace"

  6. Minoranze. Vado senza casco, cozzo e mi rompo la testa. Legge violata, precauzione ignorata, danno personale.

    Vado col casco, ma indosso occhiali sporchi e cozzo. Legge ignorata, resonsabilita’ personale e danno altrui.

    Vado senza casco e con le lenti sporche, cozzo. Continua tu.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...