Super green pass: sì al decreto, scatta il 6/12. Anche su bus e metro serve la certificazione

Il nuovo decreto approvato dal Consiglio dei ministri oggi, 24 novembre: super green pass in zona bianca, obbligo vaccinale per docenti e militari, nuove regole per i treni, anche regionali

desc img

(di Monica Guerzoni e Fiorenza Sarzanini – corriere.it) – Dopo la riunione della cabina di regia e l’incontro con Regioni, il Consiglio dei ministri ha approvato il nuovo decreto con le norme per contenere la quarta ondata di Covid. Le novità più importanti sono il super green pass — una certificazione verde rinforzata, che spetta solo a vaccinati o guariti — e l’introduzione dell’obbligo di green pass base, quindi ottenuto effettuando un tampone con esito negativo, per i mezzi di trasporto pubblici. Il provvedimento è stato varato all’unanimità.

In base alle nuove regole, chi non è in possesso del super green pass non potrà entrare in bar e ristoranti al chiuso, palestre, impianti sportivi, cinema, teatri, discoteche né partecipare a spettacoli, feste e cerimonie pubbliche. Le persone che non sono vaccinate o guarite inoltre non potranno nemmeno soggiornare in albergo. Per recarsi sul posto di lavoro, invece, è sufficiente il green pass ottenibile con un tampone molecolare o antigenico. Queste regole scatteranno il 6 dicembre e resteranno in vigore fino al 15 gennaio.

Green pass rafforzato
Dal 6 dicembre il green pass “rafforzato” entra in vigore: si ottiene solo con vaccinazione o guarigione;
Sarà valido 9 mesi dall’ultima inoculazione.
Servirà per: spettacoli, eventi sportivi, bar e ristoranti al chiuso, feste e discoteche, cerimonie pubbliche sarà consentito in zona bianca e gialla .

Green pass base con tampone
Il green pass base, quindi ottenuto con tampone servirà dal 6 dicembre per: alberghi, spogliatoi per l’attività sportiva, trasporto ferroviario regionale e trasporto pubblico locale.

Vaccino obbligatorio
Dal 15 dicembre la vaccinazione obbligatoria estesa a personale amministrativo sanità, docenti e personale amministrativo scuola, militari, forze di polizia, soccorso pubblico. Per il personale sanitario è obbligatoria la terza dose.

La mascherina
la mascherina resta non obbligatoria all’aperto in zona bianca e obbligatoria all’aperto e al chiuso in zona gialla, arancione e rossa. Sempre obbligatorio in tutte le zone portarla con sé e indossarla in caso di potenziali assembramenti o affollamenti.

I controlli
Entro 3 giorni dall’entrata in vigore del decreto legge, i Prefetti sentono il Comitato provinciale ordine e sicurezza, entro 5 giorni adottano il nuovo piano di controlli coinvolgendo tutte le forze di polizia, relazionando periodicamente.

I tamponi
La durata dei tamponi molecolari è di 72 ore. La durata dei tamponi antigenici è 48 ore.

34 replies

  1. A Napoli sui mezzi pubblici l’80% dei passeggeri è senza biglietto. Cominciassero da questo, che la ANM ha 500 mln di euro di debiti(o forse più)

    "Mi piace"

    • Speculare sul biglietto del bus,
      siamo diventati un popolo di miserabili!
      È vero tutti gli inizi hanno una fine.
      In altri tempi, mi ricordo come se fosse ieri,
      quando ti scappava, ed eri a casa di qualche
      amico, di alto profilo, ed eri costretto ad andare alla toilette.
      Si restava estasiati dalla bellezza, capienza
      e funzionalità di una cabina doccia rosso SIP

      "Mi piace"

  2. Non sono d’accordo sul trasporto locale, in quanto servizio di prima necessità non dovrebbe essere vincolato ai soli possessori di G.P. o tampone, che ha un costo che può sostenere chi ha un lavoro, facendo sacrifici, ma poveri pensionati e disoccupati, che probabilmente usano i mezzi pubblici per motivi economici, non possono permetterselo.
    Se vivono da soli e devono andare al supermercato a fare la spesa, e non è nei paraggi, diventa “o ti vaccini o non mangi”, o prendersi multe che diventeranno pignoramenti.
    Non è accettabile, anche se le intenzioni sono buone, perchè così diventa un obbligo solo per i poveri o chi ha redditi bassi.

    Piace a 1 persona

    • “Non sono d’accordo sul trasporto locale, in quanto servizio di prima necessità non dovrebbe essere vincolato ai soli possessori di G.P. o tampone…” ahahah…

      Tra non molto verranno anche da voi… ahahah… Ne vedremo delle belle…

      Puoi sempre andare in piazza a protestare, dato che non siamo in dittatura: un po’ di manganelli non si negano a nessuno… ahahah…

      "Mi piace"

      • “Tra non molto verranno anche da voi”

        Potresti argomentare questa tua profezia?
        Perchè detta così non si capisce a cosa ti riferisci e cosa dovrebbe accadere a breve a noi (?).

        “Puoi sempre andare in piazza a protestare, dato che non siamo in dittatura: un po’ di manganelli non si negano a nessuno”

        Se mi garantisci distanziamento e mascherina, ci vado pure.
        Se stiamo nel percorso/luogo stabilito con la questura, senza bloccare il traffico per ore, per quale ragione dovrebbero manganellarmi?

        "Mi piace"

      • “Noi italiani vorremmo fare la rivoluzione col permesso dei carabinieri” L. Longanesi.

        Sulla profezia, a breve, molto a breve, vedrete gli effetti, ma sarà troopo tardi, anche per pentirsi.

        Per le fonti, si rivolga all’uomo con la P maiuscola…

        "Mi piace"

      • X Guido,

        perché chi manifesta per far sentire la propria voce non può comportarsi come le pecore al macello.

        Altrimenti tanto vale non protestare e dire sissignore.

        Gatto ha fatto una citazione dotta sul ‘vennero a prendere me’, strano non te ne sia accorto.

        Ma andiamo avanti:

        ”Vaccino obbligatorio
        Dal 15 dicembre la vaccinazione obbligatoria estesa a personale amministrativo sanità, docenti e personale amministrativo scuola, militari, forze di polizia, soccorso pubblico. Per il personale sanitario è obbligatoria la terza dose.

        La mascherina
        la mascherina resta non obbligatoria all’aperto in zona bianca e obbligatoria all’aperto e al chiuso in zona gialla, arancione e rossa. Sempre obbligatorio in tutte le zone portarla con sé e indossarla in caso di potenziali assembramenti o affollamenti.”

        NOTARE la GENIALITA’. A questi non gliene frega un accidente della salute o della diffusione della pandemia. Mascherina? Non obbligatoria.

        Vaccini: massì, vacciniamo tutti quanti.

        Poi nascondiamo le storie di decine di insegnanti che sono morti dopo la vaccinazione, idem infermieri e dottori, poliziotti e finanzieri. Di loro non si parla mai nei tg e media nazionali.

        Così come non si parla mai di chi ha fatto il vaccino doppio eppure è morto di coviddi, come il commissario di Frascati.

        "Mi piace"

      • @SM
        Lo sai che il copia&incolla delle vittime che vai postando in giro contiene nomi sconosciuti all’anagrafe e inventati dalla vostra ignobile propaganda?

        Che mi dici, piuttosto, dei nomi delle vittime REALI morte a causa del coronavirus Covid19?
        Di seguito il link all’incredibile servizio giornalistico pubblicato dal New York Times a fine marzo 2020, ambientato a Bergamo, nelle zone dove il Covid aveva picchiato duro per la prima volta in occidente.
        Leggiti i nomi degli annunci funebri con i nomi delle vittime e pentiti per le stronzate che sostieni.
        Anzi, vergognati.

        "Mi piace"

      • “Lo sai che il copia&incolla delle vittime che vai postando in giro contiene nomi sconosciuti all’anagrafe e inventati dalla vostra ignobile propaganda?”

        FONTI? ALTRIMENTI SONO SOLO EIACULAZIONI PRECOCI A CAZZ0 MOLLO!

        "Mi piace"

      • X Jerome.

        Davvero?

        VEDIAMO. Parte 1.

        Camilla Canepa: confermata. C’é bisogno di fonti?

        Traian Calancea: CONFERMATO. E’stata disposta l’autopsia sul corpo di Traian Calancea, lo studente moldavo di 24 anni trovato senza vita nella sua camera da letto mercoledì 20 ottobre a Trento dalla madre, Svetlana Rosca. La donna, assistita dagli avvocati Renate Holzheisen e Alessandro Fusillo, ha sporto denuncia.

        Il ragazzo aveva ricevuto la prima dose di vaccino Pfizer da una decina di giorni e nell’immediato non aveva sviluppato alcuna reazione. (Rainews)

        Giulia Lucenti: CONFERMATA. Bastiglia (Modena), 11 settembre 2021 – “Giulia sognava di poter lavorare all’estero nel campo della robotica”. I ricordi di mamma Oxana e di papà Lorenzo si dissolvono nel dolore straziante di aver perso la loro unica figlia a soli 16 anni, “sedici ore dopo la seconda dose di vaccino” (il Resto del Carlino)

        Diego Laurendi, 35 anni: CONFERMATO. E’ morto a soli 35 anni Diego Laurendi, imprenditore e titolare del ‘Gran Cafè’ a Reggio Calabria. Il giovane è deceduto agli ospedali Riuniti dov’era ricoverato da alcuni giorni per aneurisma cerebrale. Due giorni prima di sentirsi male aveva ricevuto la seconda dose del vaccino anti-covid.

        L’ospedale, citato da Strettoweb, ha smentito ogni correlazione con il siero sperimentale, ma il trentacinquenne godeva di ottima salute prima di sottoporsi alla vaccinazione. Il suo prematuro decesso, come migliaia di altri, è quindi un’altra delle tantissime coincidenze: “Nessun nesso”, è il mantra che circola da gennaio ad oggi. (secondopianonews)

        Samuel Paonessa: CONFERMATO. Morto nel suo letto a 17 anni. E’ successo nel Torinese a Ivrea dove Samuel Paonessa è stato trovato senza vita lunedì notte dai genitori. Sul caso sta indagando il commissariato di Ivrea, a cui il padre, poliziotto, si è rivolto. (La Stampa)

        Arianna: CONFERMATA. Una vicenda dolorosa e tragica, sulla quale occorrerà fare piena luce, quella avvenuta nelle scorse ore a Trepuzzi, in provincia di Lecce. Protagonista di questo dramma è una ragazzina di soli 13 anni, che si chiamava Arianna e che è stata purtroppo inutilmente trasportata all’ospedale Vito Fazzi di Lecce. Il tutto è avvenuto nella mattinata di ieri. La piccola, appena 24 ore prima, era stata vaccinata contro il Coronavirus. (da Leggo)

        Mattia Brugnerotto: CONFERMATO. ASIAGO – Servirà un mese per sapere se c’è un nesso tra la vaccinazione e il decesso del giovane pizzaiolo di Asiago. L’autopsia sul corpo di Mattia Brugnerotto, trovato senza vita nel suo letto sabato scorso, è stata effettuata oggi all’ospedale di Bassano del Grappa. Il cuore del 31enne (avrebbe compiuto 32 anni il prossimo 13 agosto) è stato prelevato e mandato all’Istituto di patologie cardiovascolari dell’Università di Padova. L’obiettivo è di svolgere un’analisi approfondita per appurare l’eventuale sussistenza di un nesso di causalità tra l’iniezione di Pfizer e la morte del ragazzo, che cinque anni fa aveva avuto una miocardite e l’aveva dichiarata prima della somministrazione. La famiglia ha chiesto chiarezza sull’accaduto ed è assistita dall’avvocato Roberto Rigoni Stern. (il gazzettino)

        Majda El Azrak; CONFERMATA. LECCE – Bisognerà attendere ancora per conoscere la causa precisa della morte della giovane 14enne Majda El Azrak di Ruffano, sopraggiunta lo scorso 13 settembre nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale pediatrico di Bari, dopo 26 giorni di coma in cui era caduta due giorni dopo la somministrazione della seconda dose di vaccino anti-covid. Seconda somministrazione avvenuta lo scorso 17 agosto. (Lecceprima)

        Lorenzo Scorteccia: CONFERMATO. Nel riquadro, il 24enne
        Nel riquadro, il 24enne
        Terni, 18 giugno 2021 – Si è svolta l’autopsia sulla salma di Lorenzo Scorteccia, il 24enne scomparso per un malore improvviso mercoledì sera nella casa di famiglia. L’esame disposto dall’autorita’ giudiziaria viene eseguito all’ospedale di Foligno dai medici di Anatomia Patologica. I funerali sono in programma domani 19 giugno alle 16 nella chiesa di Borgo Bovio.
        (dalla Nazione)

        “Era il ritratto della salute – ha raccontato nel dolore il papà Andrea -, faceva una vita da salutista. Credo alla sua età ce ne siano pochi. Niente fumo, né alcol e mai in discoteca. Basta chiederlo a tutte le società dove ha giocato a calcio e alle varie rappresentative a cui ha preso parte”. Lorenzo si era anche sottoposto al vaccino anti-Covid, lo scorso 5 giugno. Una scomparsa la sua che sconvolge la comunità, stretta intorno ai genitori.

        "Mi piace"

  3. Parte 2.

    Davide Bistrot; CONFERMATO. Davide, il 17 giugno, dunque un mese prima della morte, aveva ricevuto la prima dose di vaccino Pfizer: ma tra il siero e il decesso sarebbe trascorso troppo tempo per ipotizzare una correlazione tra morte e vaccino. (il Tempo)

    Andrea Ghislotti: CONFERMATO. Avrebbe dovuto essere la prima vacanza della suo nuova vita da sposo, ma la luna di miele è diventata tragedia. Un trentaquattrenne di Ghisalba, in provincia di Bergamo, è morto in Sardegna, stroncato quasi sicuramente da un ictus, sulla spiaggia di Cala Sabina, nelle vicinanze del Golfo Aranci, doc’era insieme alla moglie: inutili i tentativi di rianimazione, non ha più ripreso conoscenza. (Stampa)

    Aveva appena 33 anni Andrea Ghislotti, morto nella tarda mattinata del 7 luglio sulla spiaggia di Cala Sabina, in Sardegna: si è improvvisamente accasciato mentre era al mare con la moglie Elena Redavelli con cui trascorreva il viaggio di nozze.
    Gli amici raccontano 2 settimane fa ha fatto il secondo richiamo. Non fumava, non beveva e andava in palestra (Mag24)

    Alessia Reda. CONFERMATA. L’Azienda Ospedaliera di Cosenza sta raccogliendo tutte le informazioni possibili e provvederà poi a segnalare il caso all’Aifa. Nel frattempo il Comune di Mendicino ha proclamato il lutto cittadino. “Alla luce del dolore profondo che ha colpito la nostra comunità, per la perdita della nostra giovanissima Alessia ho appena deciso di proclamare un lutto cittadino. Le bandiere del Municipio saranno poste a mezz’asta. Alla famiglia di Alessia la mia personale vicinanza e quella di tutti i cittadini mendicinesi. Che la terra ti sia lieve piccolo angelo”, le parole di Antonio Palermo, il primo cittadino.

    In Calabria non si fermano però qui i casi gravi che in qualche modo potrebbero avere un legame con i vaccini, visto che due donne, una di 46 e una di 49 anni, sono ricoverate in gravissime condizioni nel reparto di rianimazione: a curarle l’ospedale Annunziata di Cosenza e l’ospedale San Giovanni di Dio di Crotone. In entrambe i medici hanno riscontrato effetti collaterali gravi dopo il vaccino AstraZeneca: le due donne stanno combattendo contro le trombosi. La prima, secondo il Quotidiano del Sud, soffriva già di problemi di coagulazione, e dopo essersi sentita male è stata trasportata d’urgenza in ospedale, dove le hanno diagnosticato una trombosi e un’emorragia cerebrale. Per ora l’operazione effettuata non ha portato a buone notizie. Non è noto se l’altra donna, ricoverata a Crotone in condizioni più che gravi soffrisse di patologie, ma anche lei è stata operata d’urgenza per una trombosi. L’allerta è a livelli incredibili. (il Tempo)

    PS una delle due donne di cui sopra è morta successivamente, l’altra non so.

    Mosheur Rahman: CONFERMATO.
    Si chiamava Mosheur Rahman ed era arrivato in Italia dal Bangladesh — suo Paese di origine — per raggiungere la famiglia che da anni vive a Marghera: il padre lavora a Fincantieri. La morte del giovane ha sconvolto la comunità bengalese che si è ritrovata davanti all’Interspar di via Torino dove, davanti ad almeno 60 persone, il padre e alcuni portavoce hanno raccontato quanto è successo. «Era un ragazzo sano — assicura Prince Howlader, portavoce della comunità e parente del giovane — tre settimane fa aveva fatto il vaccino Moderna e poi ha iniziato a sentirsi male. Non vogliamo dire che c’è un legame tra il vaccino e il decesso ma vogliamo capire che cosa sia successo». (dal Corriere del Veneto)

    Christian Bottan. CONFERMATO. Lo hanno rianimato per circa 50 minuti, ma ad un certo punto il medico ha dovuto decretarne l’avvenuto decesso. A Passarella sono accorsi subito i genitori del ragazzo, papà Roberto Bottan e la mamma, Paola Montagner. Disperati, hanno assistito ai soccorsi e contato minuto per minuto, secondo dopo secondo: «Fate di tutto per salvare il nostro Christian», hanno gridato.
    Massimo riserbo da parte dei militari dell’Arma. Sembra che Christian avesse da poco affrontato una visita specifica all’ospedale e risulta che si fosse vaccinato il 20 luglio. (il mattino Padova).

    Alessandro Campo. CONFERMATO. La prima dose e la morte sospetta. Sarà l’esame autoptico a dire perché è morto Alessandro Campo, il 25enne residente a San Martino delle Scale, frazione di Monreale, trovato morto a Favignana. Il giovane due giorni prima aveva ricevuto il siero Pfizer. Lavorava a Favignana per pagarsi gli studi.

    Marco Piu. CONFERMATO. Al momento non è emersa alcuna correlazione tra il vaccino anti Covid che Marco Piu aveva effettuato da poco e il decesso, anche se i giudici che stanno indagando sul caso hanno inviato un avviso di garanzia alle due vaccinatrici. Lo rivela Il Gazzettino.

    Andrea Aldrovandi. CONFERMATO. Da chiarire vari aspetti del decesso. Secondo i primi riscontri, stando a quanto è filtrato dagli inquirenti, il decesso non avrebbe alcun legame con il vaccino, riporta il Resto del Carlino. Il 31enne aveva ricevuto la seconda dose pochi giorni prima, l’11 agosto. la seconda dose di vaccino che Aldrovandi aveva ricevuto l’11 agosto. (dal Tempo)

    Danilo d’Argenio. CONFERMATO.
    Il legale della famiglia del giovane avellinese ha depositato un esposto-denuncia in Procura. Due sono gli aspetti su cui i familiari vogliono fare chiarezza. Il primo è per verificare se ci siano state eventualmente responsabilità o ritardi nelle operazioni di primo soccorso nella struttura alberghiera che ospitava il matrimonio, dove il 22enne si è sentito male ed è morto. Il secondo, invece, mira a chiarire se ci siano eventuali connessioni del malore con la somministrazione del vaccino monodose Johnson&Johnson a cui si era sottoposto Danilo lo scorso 10 giugno.(il Messaggero)

    _______________________________________________________________________________________

    Quindi, di 18 casi riportati, TUTTI hanno una persona reale dietro, ce ne sono 1 o 2 che non è confermato abbiano fatto la dose, ma NESSUNO di loro è inventato.

    Jerome: ho perso un’oretta di tempo per rispondere alla tua calunnia.

    Adesso potresti anche scusarti, ma so già che non lo farai.

    Essendo tu quel che sei (e si vede abbondantemente).

    "Mi piace"

  4. X Gatto.

    Ho controllato TUTTI i nomi della lista e sono TUTTI reali. Tutti.

    Gli psicovaccinari come Jerry mentono senza alcun ritegno.

    Del resto, che altro possono essere?

    Ho pubblicato la lista dei casi e le conferme di stampa. Spero che appaiano presto dalla mod.

    Per le scuse, però, mi sa che dovremo aspettare un pò.

    "Mi piace"

    • Questi spudorati pro-vax infami non vanno assecondati nelle loro richieste, vanno solo offesi pesantemente. Più fonti porti a corredo, più loro ti sputtanano con Butac e compagnia cantante. Ognuno trova le fonti in linea col proprio pensiero e le posta. Ognuno trova le statistiche che più gli aggradano e se ne serve. Il punto è un altro: non siamo noi che obblighiamo loro a non vaccinarsi, ma loro che ci obbligano alle pere di Stato, con tutta l’arroganza, stupidità e insulsaggine mai viste prima. Nessuno potrà mai obbligare l’individuo a fare qualcosa in nome del vantaggio collettivo, tanto più se presunto e in una situazione dove i rischi sono ormai evidentissimi. E poi perché mai dovrei sacrificarmi: per salvare dalla morte il Pagliaccio, Napoleone con lo scola pasta in testa, Lady Zeppelin e tutto l’immondo cucuzzaro di falsi moralisti, falsi filantropi a cui interessa solo la loro lurida pellaccia, ché altro non hanno a cui attaccarsi nella loro insulsa esistenza? Hanno fatto male i loro conti, ma se andrà come penso, tra non molto ci sarà da ridere: ride bene chi ride ultimo, diceva il Tale!

      "Mi piace"

      • X Gatto:

        tutto vero, ma se qualcuno mette in discussione la mia buona fede, io non resto a guardare.

        Posso essere in errore, ma le cose non le invento.

        E per quanto sia stato inutile indagare per convincere gli altri, almeno per me è servito: adesso so che quella lista è reale, mentre prima l’ho postata ‘su fiducia’. Ben riposta, come (purtroppo) ho constatato.

        Jerome, ovviamente, non ha di questi problemi, per le ragioni che tu hai elencato lucidamente sul modo di essere e di pensare di questi fasciovaccinari ‘de sinistra’, i migliori amici delle dittature che si possano immaginare.

        "Mi piace"

  5. “Palermo sotto shock, Vittoria Campo muore a distanza di due mesi dal fratello Alessandro”

    Sulla Nuova Sicilia, Infosannio non mi permette il link.

    "Mi piace"

  6. I familiari di Alessia Reda: «La sua morte non c’entra nulla con la dose di vaccino Moderna»

    La famiglia sconfessa la ricostruzione dei fatti: «Nessun sintomo dopo il vaccino. Stava bene fino a poco prima della tragedia, non si può sostenere un collegamento»

    Il Reggino punto it

    "Mi piace"

    • E quindi, IPOCRITA, quando invece i familiari di gente come la professoressa Mantile e l’impiegata Battaglia dicevano che sono morte causa vaccino, NON CONTAVANO, vero?

      Perché è noto che la gente in salute muore di infarto intestinale come mosche.

      Però quando non ti fa comodo, da quel bischero che sei, non la citi la ‘famiglia della vittima’.

      Al posto dei familiari della Reda, starei attento a dire quel che dicono.

      Nello stesso periodo, altre due donne di 46 e 49 anni kaput dopo vaccinazione.

      3 donne in 3 giorni in una regione sola.

      Un caso, ovviamente.

      Tanto le autopsie, fatte da gente che non ha titolo per capire cosa succeda all’organismo con effetti avversi ancora non catalogati e ammessi ufficialmente, non faranno altro che confermare il non nesso.

      Del resto, sono stati capaci di dire che Mario Biondo si è suicidato con quel bel segno di un cavo al collo. Invece si sarebbe suicidato con una bandana. Chissà perché i familiari non credono a questa versione.

      Ma c’é scritto nell’autopsia. Quindi sarà vero, no?

      "Mi piace"

  7. Invece, a Macerata il Corriere Adriatico racconta di “Marco morto a 29 anni, i risultati dell’autopsia: malore legato a un problema congenito. Domani i funeralo” Ma si tratta di Marco Staffolani, vaccinatissimo, nessuno parla di complicazioni bla bla.

    "Mi piace"

  8. Morto nel sonno a 36 anni per problemi cardiaci, l’autopsia esclude la correlazione con il vaccino

    L’autopsia effettuata sul corpo di Marco Piu, morto improvvisamente nel sonno a 36 anni, ha escluso una correlazione tra decesso e vaccino anti Covid.

    Notizie punto it

    "Mi piace"

    • Quindi il vaccino c’era, e la persona ESISTEVA VERAMENTE.

      Le due accuse di Jerome di essermi inventato tutto.

      Poi le autopsie dicono quel che gli pare, anche che David Rossi si è suicidato.

      Basta crederci.

      Anche perché, quando ci sono i morti COVID, improvvisamente le patologie pregresse non vengono più considerate. Solo quando si vaccinano diventano importanti, no?

      "Mi piace"

  9. SM, non fare il menteGatto. Adesso Infosannio non mi fa postare ma te ne trovo a bizzeffe.

    E PER QUESTO, FINO A QUANDO NON VIENI CON I RISULTATI DELLE AUTOPSIE IN BOCCA, TU FAI BENE A CHIUDERE IL BECCO O ANDARE DAL SIMPLICISSIMUS

    "Mi piace"

    • 1) — Guarda che l’accusa era di avere INVENTATO PERSONE MORTE CHE NON ESISTEVANO.

      Invece erano TUTTI esistenti, e TUTTI sono morti dopo vaccinazione.

      2) — è un fatto che quest’anno sono segnalati il doppio di morti tra 15 e 44 anni in Europa, del 2020.

      Caso?

      3) — E da quando i familiari della Reda contano qualcosa?
      Perché se hanno ragione loro, allora hanno ragione anche i familiari della Mantile e della Battaglia che hanno parlato apertamente di collegamento con la vaccinazione.

      Ma quelli non li calcoli, eh?

      4) — E che mi dici della Canepa? Ah. Ovviamente lei non l’hai citata, chissà come mai.

      Non ci arrivi, vero?

      Non mi stupisco.

      Sei un pajiaccio negazionista, che altro aspettarsi?

      Salutami quel vile di Jerome, quello che augura morte ai no-vax, mentre posta in un’ora libera dalla camicia di contenzione.

      "Mi piace"

      • Esistevano, sono morte, e tu devi aspettare i risultati delle AUTOPSIE.

        Come da esempio a te offerto: unp non c’entra nulla, l’altro e’ morto di colo come siuccedeva prima e poi la sorella di uno pure e’ morta.

        La tua correlazione di causa esiste solo con l’autopsia che lo conferma. Ad esempio, tu portami quella di chiunque nella lista e si comincia da li’, a tua scelta. Altrimenti non hai il diritto di scrivere “comfermato”.

        "Mi piace"

  10. “Al posto dei familiari della Reda, starei attento a dire quel che dicono”

    E gli altri, quelli che che assumono l’esistenza di una correlazione?

    "Mi piace"

    • X Ennio,

      sei TU che hai parlato della zia della Reda che non crede all’ipotesi vaccino. Ma quando io ho riportato l’opinione dei familiari della Mantile, della Battaglia e della ragazza 16enne, non li hai degnati di uno sguardo.

      Quanto alle autopsie, ci possono scrivere quel che vogliono e lo fanno. Se la Mantile è morta di ‘infarto intestinale’, questo da COSA è stato causato a 3 giorni dalla vaccinazione?

      Questo l’autopsia non lo dice.

      In compenso, i giornali escludono la correlazione già il giorno della notizia del decesso, così per mettere le mani avanti. Non dovrebbero aspettare l’esito autoptico per dire qualcosa? Macché.

      Sono come te. Faziosi e in malafede.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...