Credere, obbedire, vaccinare

(Anna Lombroso per il Simplicissimus) – La verità è che noi negazionisti, complottisti, no vax, antiscientisti  e misoneisti, ignoranti, barbari, oggetti privilegiati di ostracismo e Tso, volontariamente estranei al consorzio civile e ribelli ai suoi dogmi, in una parola, direbbe qualcuno, fascisti, facilmente riconoscibili dalla mancata ostensione di cerottino e pass, siamo invece dolcemente ingenui, teneramente sprovveduti a ci restiamo male davanti a certe defezioni, a quel disincanto reperibile in vecchi attrezzi della sinistra – parlo di quella antisistema – che si sono fatti possedere dai demoni della Thatcher, quelli che ricordano che non c’è, e non ci deve essere alternativa allo statu quo.

Che per quanto gramo, per quanto disuguale, potrebbe far piovere un po’ di polverina d’oro del benessere accumulato da pochi soggetti superiori per iniziativa e produttività, anche su tanti sia pure immeritevoli, in quanto pigri, inadeguati e disfunzionali.

Bisogna ammettere che lo status quo inanella un successo dietro l’altro, in nome della necessità provocata da una crisi pilotata, ha imposto stenti, privazioni, rinunce austere quanto doverose, per favorire l’occupazione ha decretato l’opportunità di licenziare, per promuovere la solidità economica ha imposto l’instabile precarietà e la cancellazione delle garanzie conquistate in anni di lotte dei lavoratori, per esaltare i valori della sicurezza ha prodotto censure, norme repressive, discriminazioni e la criminalizzazione degli ultimi per tranquillizzare i penultimi.

Ma il vero trionfo è aver soffocato qualsiasi forma di critica: il neoliberismo ha dimostrato di non limitarsi all’applicazione di teoremi economici per diventare una vera e propria ideologia che ha occupato i cervelli e l’immaginario di pensatori, intellettuali, filosofi.

Le ragioni sono più di una. La comodità ad esempio:  una volta collocati in una tana calda di piccoli privilegi, rendite assicurate da case editrici, accademie e atenei, giornaloni, comparsate televisive, perché mai mettere a repentaglio il proprio tesoretto di moscerini cocchieri, con espressioni di antagonismo, quando invece si può esercitare il minimo sindacale di garbata critica in grazia del politicamente corretto?  La disillusione, certo, diventata anche quella una professione che consente l’applicazione del mugugno a ogni contesto, con la certezza della sua totale ininfluenza.

O anche, l’apparentemente più nobile, adesione alla filosofia del ritiro (si chiama così), quella che persuade alla virtù dello stare appartati, di osservare il mondo e assistere alla corrida dal davanzale del poggiolo di casa e che nasce dalla convinzione che non c’è strada virtuosa né per il potere e nemmeno per la militanza, perché qualsiasi appartenenza o qualsiasi riconoscersi in una ideologia segue percorsi aberranti.

La lezione della storia, una volta tanto, avrebbe insegnato a alcuni  che sono stati protagonisti o testimoni privilegiati della temperie politico ideologica del marxismo applicato al socialismo reale, traumatizzati dai suoi “risvolti”  negano il suo progetto emancipatore progetto emancipatorio, consegnandosi a una salvifica apatia, alla “resilienza” in luogo di una resistenza. Qualcuno giustamente ha definito questo atteggiamento “fascismo posturale”, perché produce accettazione e disincanto.

La narrazione/gestione della pandemia ha portato alla luce queste zone grigie e quelli che vi soggiornano che hanno tirato fuori il capino rafforzati dal riconoscersi dal sentirsi parte di una maggioranza “eloquente”, rivendicando di essere tornati all’azione grazie all’adesione obbediente a misure coercitive che dietro a provvedimenti di tutela e profilassi sanitaria, mirano a imporre atti di fede, sacrifici personali, rinunce alla libertà in nome di un malinteso senso civico e di responsabilità.

Scendono in campo quotidianamente sciorinando a pappagallo i paradigmi della comunità scientifica nei comodi compendi messi a disposizione dai giornaloni, aderiscono entusiasticamente alla campagna militar-vaccinale del generale di quella Nato, che fino a un decennio fa contestavano davanti all’ambasciata di Via Veneto, prima di schierarsi con Hillary o Biden incarnazioni del menopeggio, si compiacciono degli stilemi bellici adottati nel caso di diserzione: stanare, dare la caccia, punire i renitenti, trasformando l’originaria “persuasione morale” in coercizione e dando ai Dpcm la doverosa natura di leggi marziali, si associano alle ipotesi del napoleoncino, autorizzato dal passato di rivoluzione e Comune, postulando l’equità della sospensione dello stipendio ai transfuga che lavorano nella sanità, la censura per i colpevoli di esibire dati altri rispetto alle statistiche ufficiali, si uniscono al coro di chi pretende che gli eretici paghino le prestazioni assistenziali e le cure ospedaliere.

Quelli che conservano un minimo di decenza, giustificano la sete di vendetta e sopraffazione con l’opportunità di tutelare gli interessi di tutti, perché i non vaccinati, che non sarebbero protetti degli unici effetti accertati del prodigio della farmacologia, il contrasto a effetti letali, intaserebbero irresponsabilmente gli ospedali rimasti fermi dopo un anno mezzo agli stessi standard di inefficienza criminale.

Eh si tocca assistere al crearsi di schieramenti inopinati. L’ala progressista e riformista, che si scopre legalitaria fino all’idolatria dell’obbedienza, in veste di poliziotto cattivo raccomanda penalizzazioni, confinamenti e discriminazione, aiutata dagli utili idioti che parlano di dittatura sanitaria, quando invece è palese che si tratta dei soliti vecchi strumenti e procedure di repressione, apartheid e censura politica e sociale, oggi aiutati dall’attrezzatura a disposizione dalla tecnologia al servizio del controllo e della sorveglianza.

Così la rivendicazione di una qualche tutela del libero arbitrio viene consegnata alla destra quella esplicita che cita Orwell avendo trovato il posto occupato da chi, avendo rifiutato perfino l’etichetta di sinistra, trae conforto dal bene rifugio di Papa Francesco o di Galimberti.

Però c’è di peggio, ci sono quelli che si spingono a una critica a tutto campo dell’ideologia dominante, quelli che senza remore attribuiscono l’apocalisse in corso ai danni e agli effetti collaterali del totalitarismo economico e finanziario, quelli che mica si fanno prendere in giro: i decessi, le tremende conseguenze di una influenza più contagiosa sono da imputare alle condizioni del nostro sistema ospedaliero e assistenziale, quelli che sanno bene che i focolai e le geografie più colpite erano anche quelle più esposte, per concentrazione urbanistica, industriale, dove i tassi di inquinamento si sono combinati con l’egemonia del privato facendo cadere i già malati come mosche. Sono quelli che intravvedono la possibilità che l’esaltazione del rischio e la  penetrazione del culto della paura altro non sia che un accorgimenti per introdurre uno stato di eccezione, incrementare disuguaglianze e divisioni, applicare misure volte a operare una selezione accurata e severa per favorire il capitale umano e produttivo utile, proponendo soluzioni finali per i parassiti.

Ne ho davanti un caso esemplare, il prodotto molto propagandato della coppia Bartolini-Demichelis, uno filosofo, uno sociologo, vezzeggiati, intervistati, blanditi dai salottini illuministi contemporanei, autori della Vita lucida dove consigliano come “mantenere la lucidità” nei passaggi caotici della storia, compresa la pandemia, per, cito, “riconnettere le istanze filosofiche, sociologiche  psicologiche oscurate da una ipermodernità tragicamente unidimensionale”.

Sarà per paura del nichilismo che sempre minaccia che crede nella missione della critica, sarà per paura di quelle insurrezioni meno plausibili e realizzabili ormai dell’utopia, ma dopo essersi arrischiati come tanto ormai sul terreno impervio dell’analisi e della denuncia del pensiero che non permette alternativa, la conversione in pratica  della lucidità si ferma opportunamente, sotto la mascherina e alla giusta distanza,  per rassicurarci: si tratta di coincidenze, di processi naturali, non c’è un complotto dietro a questo incidente della storia, non è una cospirazione ad aver prodotto il cigno nero che naviga sullo stagno della contemporaneità.

E dire che di complotti  ne abbiamo subiti a non finire, crisi manovrate per imporre i paradigmi del libero sfruttamento speculativo, austerità imposte per ridurre in volontaria servitù e per persuadere al sacrificio penitenziale, la fine dell’informazione dietro all’offerta di una comunicazione di massa controllata e somministrata da major private.

Ma pare sia preferibile chiudere gli occhi, narcotizzarsi con la narrazione e gli piscofarmaci e  farmaci non solo virtuali, così non si deve corre il rischio di agire, di mettersi a fianco con i pochi che lottano per affrancarsi dalla necessità e conoscere la libertà, meglio farsi plasmare secondo i dogmi della teocrazia dietro al quale ci sono i soliti demoni col loro sterco.

56 replies

  1. Mah, un commento di prima sembra essersi stregato, come anche un altro che lasciai ad Anail, quindi ci riprovo qua.

    Dal primo filtro. fino alla seggiola del “azzeccate alloco e statti buono” quanti minuti sono passato? Nel mio caso, al netto delle impressioni, credo cinque minuti. Il presonale iniettante era in camice bianco? O erano paramedici?

    Domande:

    – il posto era facile da raggiungere, e attrezzato per l’attesa

    – quanto era grande il posto

    – quanto era grande rispetto alle presenze

    – quanti stop avete avuto da quello della presentazione delle carte all’entrata fino alla seggiola post inoculazione

    – in quanti “cancelli” avete fornito informazioni sulla vostra salute

    – in cosa il personale differiva a seconda dei filtri, cancelli, da superare?

    – a occhio e croce quanti para e/o medici interagivano con ogni singola persona

    – la seggiola post eccetera era in un cubicolo oppure in “linea d’aria” con le altre persone sedute aspettando

    – quanti minuti dalla identificazione alla seggiola.

    Ecco, questo pare che don Rafele l’abbia cassato, forse a causa di 3 link 3, o forse perche’ chiedevo anche a Zio Girino di trasmetterci le sue esperienze vissute in Girinia.

    Zio Girino! Cosa senti, cosa vedi di queste vaccinazioni nella Sacra Girinia Unita?

    "Mi piace"

    • si
      grande assai
      adeguato
      cosa sarebbero gli stop? i tempi di attesa tra l’ingresso di un gruppo e l’altro? bho! e chi li ha contati
      nella prima c’ho messo, tutto incluso, un venti, 30 minuti, nella seconda forse altrettanto o poco di più
      c’erano 1 tipologia di persone nella prima e 2 nella seconda, che erano sicurezza pagati
      e accettazione/smistamento volontari
      la prima volta 1, la seconda hanno solo controllato che avessi riempito il formulario 3 volte (a colpo d’occhio non
      controllo risposte) e nessuna domanda, ma ho un aspetto florido 😉
      2 la prima 2 la seconda
      2 minuti la prima e 10 la seconda

      ora le faccio io una domanda
      a che serve il questionario?
      fini statistici no perché mancano dei dati di controllo
      sesso/età/comune di appartenenza/luogo somministrazione
      quindi solo farsi i fatti altrui?

      se vuole le dico quanti km ho fatto, 7+7 la prima volta una 15+15 la seconda, ma dato
      che dopo ho fatto la spesa lungo la strada, che avrei dovuto fare in ogni modo, possono essere contati 10+10
      e la prima volta era mattina avanzata, la seconda prima serata
      caldo la prima volta, molto caldo la seconda
      gentili la prima volta, gentili, ma stanchi, la seconda
      serve altro?

      "Mi piace"

      • Macche’, era per sapere.

        Per stop o cancelli intendo dire questo: arrivo e mostro i documenti, poi vado fino a un tipo, il quale mi manda nel percorso fino a che raggiungo il posto dove iniettano: se ve n’e’ un libero una persona mi lo indica e ci vado, senno’ mi dice di pazientare. Arrivo, mi siedo, la paramedica controlla che ci siano tutti no e poi zacchete. Dopodich’e mi fanno accomodare in un cubicolo, aperto sul davanti. Cinque minuti scarsi e quattro stop.

        Il luogo dove tutto cio’ e’ avvenuto e’ bello grosso, capannone, poca luce, aria fresca.

        Non credo che fossero presenti piu’ di una decina di paramedici in quel turno ed in quel giorno.

        Personale per la sicurezza 1%, paramedici 10% e tutto il resto guaglionera.

        "Mi piace"

  2. Tra le altre cose, facevo (e qui reitero) lo snob che vive all’estero aggiungendo quei tre link che faranno pensare “Italia Paese di merdacce Catto-Mediterranee, Croce non aveva capito una sega!” solo a veder quanto son fatti bene.

    Guardate qua, uno:

    https://www.ggd.nl/

    "Mi piace"

  3. Uè Semplicissima, provo a mttere un minimo d’ordine nelle tue mitragliate da ubriaca.

    “In nome della necessità provocata da una crisi pilotata, ha imposto stenti, privazioni, rinunce austere quanto doverose, per favorire l’occupazione ha decretato l’opportunità di licenziare, per promuovere la solidità economica ha imposto l’instabile precarietà e la cancellazione delle garanzie conquistate in anni di lotte dei lavoratori, per esaltare i valori della sicurezza ha prodotto censure, norme repressive, discriminazioni e la criminalizzazione degli ultimi per tranquillizzare i penultimi”
    TI RIVELO UN SEGRETO. NEL SETTORE AUTOMOTIVE SIAMO SOLO ALL’INIZIO DELLA DESERTIFICAZIONE OCCUPAZIONALE.
    SUCCEDE CHE CON IL PASSAGGIO PROGRESSIVO ALA PROPULSIONE ELETTRICA SALTERANNO PER ARIA TUTTI I FORNITORI LEGATI A QUELLA TERMICA. COME RISOLVERE IL PROBLEMA?
    CONTINUIAMO A BRUCIARE PETROLIO, CON TUTTE LE CONSEGUENZE CLIMATICHE IN TERMINI DI COSTOSI DISASTRI NATURALI?
    METTIAMO UN FRENO ALLA MOBILITA’ INDIVIDUALE? CON CONSEGUENTI APPELLI CONTRO LA DITTATURAH PIEDONISTA?
    REDDITO DI CITTADINANZA PER TUTTI SENZA PREOCCUPARSI DI CHI DEBBA FINANZIARLO?

    O anche, l’apparentemente più nobile, adesione alla filosofia del ritiro (si chiama così), quella che persuade alla virtù dello stare appartati, di osservare il mondo e assistere alla corrida dal davanzale del poggiolo di casa e che nasce dalla convinzione che non c’è strada virtuosa né per il potere e nemmeno per la militanza, perché qualsiasi appartenenza o qualsiasi riconoscersi in una ideologia segue percorsi aberranti.
    SEMBRA UN AUTORITRATTO. TU COSA PROPONI CONCRETAMENTE, ANDANDO OLTRE LA DENUNCIA CHE TI FA STARE BENE CON TE STESSA?

    Scendono in campo quotidianamente sciorinando a pappagallo i paradigmi della comunità scientifica nei comodi compendi messi a disposizione dai giornaloni, aderiscono entusiasticamente alla campagna militar-vaccinale del generale di quella Nato, che fino a un decennio fa contestavano davanti all’ambasciata di Via Veneto, prima di schierarsi con Hillary o Biden incarnazioni del menopeggio, si compiacciono degli stilemi bellici adottati nel caso di diserzione: stanare, dare la caccia, punire i renitenti, trasformando l’originaria “persuasione morale” in coercizione e dando ai Dpcm la doverosa natura di leggi marziali, si associano alle ipotesi del napoleoncino, autorizzato dal passato di rivoluzione e Comune, postulando l’equità della sospensione dello stipendio ai transfuga che lavorano nella sanità, la censura per i colpevoli di esibire dati altri rispetto alle statistiche ufficiali, si uniscono al coro di chi pretende che gli eretici paghino le prestazioni assistenziali e le cure ospedaliere.

    LEGGI, TESTA DI RAPA:

    OGGI 21/07/2021

    +4.259 contagiati
    +21 morti
    +2.235 guariti
    +1.998 attualmente positivi

    +9 ingressi in terapia intensiva
    +2 ricoveri covid
    -7 terapie intensive
    +2.003 isolamenti domiciliari
    +235.097 tamponi

    Prosegue il trend di aumento dei nuovi casi rispetto allo stesso giorno della scorsa settimana, visto che mercoledì 14/7 le diagnosi furono 2.153 (+97,8%)
    Salgono i tassi di positività sia contando solo le pcr (3.4% vs 1.9%) sia contando tutti i test (1.8% vs 1%)
    Per quanto riguarda gli ospedalizzati abbiamo i ricoveri ordinari che oggi salgono di 2 unità mentre mercoledì scorso scendevano di 20, le TI oggi calano di 7 unità mentre mercoledì 14/7 calavano di 6
    Ingressi in TI in leggero aumento (9 vs 7)
    Decessi in leggero calo (21 vs 23)

    DAMMI UNA RISPOSTA SENSATA SU QUESTO, NON LE TUE SOLITE ED UTOPICHE SUPERCAZZOLE:

    "Mi piace"

  4. Poi ci sono coloro, COME IL SOTTOSCRITTO, che invece di abbaiare alla luna contro LA DITTATURAH SANITARIAH E LE PRIVAZZZZIONI DI LIBBBERTAHHH si è sottosposto a doppia dose di vaccino
    Da oltre un mese mi è arrivata sull’App IO il Green Pass Vaccinale, ho già prenotato DUE VIAGGI A/R in Treno AV, e sono in attesa di poter stipulare un abbonamento allo stadio con la mia Strega.
    Spero che l’accesso libero sia consentito SOLO ED ESCLUSIVAMENTE A CHI ESIBISSE IL PASS DOPO DOPPIA DOSE DI VACCINO.

    QUELLI NO VAX, NO MASK, COMPLOTTISTI E NEGAZIONISTI andassero a prendersi lo spritz quotidiano nei loro ritrovi di disagiati.
    Assisterò alla loro progressiva eliminazione dedicandogli tutta la mia indifferenza. PERCHE’ RISPETTO LE LIBBERTAHH PERSONALI, IN SPECIE QUELLE DEGLI IGNORANTI.

    Report aggiornato al: 21-07-2021 17:44

    62.922.304 Totale somministrazioni

    https://www.governo.it/it/cscovid19/report-vaccini/

    Piace a 1 persona

  5. Tutti a concentrarsi su grafici statistici, convenienze economiche, pro e contro scenari che potrebbero verificarsi. Ragionano un pò tutti come delle app. Qualcuno si è veramente chiesto: “Come mi sento, e perchè sta succedendo tutto questo?” E ricordatevi bene una cosa importante. I no vax, i contrari a questo trattamento omologato uguale per tutti, che in realtà si sentono l’uno differente dall’altro, se applicano la disobbedienza civile, non mettono in pericolo la società perchè sarebbero incoscienti, ma la potrebbero salvare, visto che il rimedio unico della vaccinazione, ancora allo stadio sperimentale, con chi se la fa a livello cavia, potrebbe mettere in pericolo di varie patologie quelli che lo adottano senza pensarci e si fidano di questi quattro scappati di casa per arricchirsi a tutti i costi, anche sulla vita della gente, che dovrebbe avere un atteggiamento più cauto. Se prima o poi, non sappiamo, si ammalano tutti i vaccinati, gli unici sani rimasti saranno i ribelli disobbedienti che cercano e trovano alternative valide. E non è una questione di schieramenti politici, ma di buon senso.
    http://www.lavocedellevoci.it/2021/07/14/facebook-censura-la-voce-su-farmaci-e-cure-anti-covid/
    https://leorugens.wordpress.com/2020/03/17/il-giuramento-di-ipocrita/
    Inoltre la classe medica, compatta su questo tema, si sta macchiando del reato di Comparaggio (Codice Penale).

    "Mi piace"

    • @opposizione

      Eccolo, mancavano le stxonzate di un disagiato complottista.
      L A D I S O B B I E D E N Z A C I V I L E C I S A L V E R A’.
      Mejo dei Testimoni di Geova e delle varie sette apocalittiche.
      Chiusura mentale, faziosità, estremismo, fanatismo sono le caratteristiche che vi contraddistinguono.

      Funziona di solito così.
      Un carismatico cialtrone si inventa paranoie e tanti ignoranti dietro di lui come pecore si buttano nel burrone, in ossequio a suo messaggio.
      E contestano.
      Non cielo tikono!!11!1!1!1
      Dittatura!1!1!1!
      Libbbertah!!!!

      Vi hanno impastato con l’acqua di marzo. Tutti uguali a ripetere e stesse scemenze messe in circolo dai soliti ignorantoni, tendenza fascio-legaioli, e rilaciati attraverso una miriade di siti complottardi.

      FATE PENA

      Piace a 1 persona

      • L’aspetto più vomitevole sono le continue citazioni di dottori RADIATI da ogni albo di categoria.
        Di ciarlatani che vantano infinite pubblicazioni MAI SOTTOPOSTE a Peer Review della comunità scientifiche, pubblicate da siti clandestini inventati al momento.

        E POI BASTA!!!
        Avete rotto I C0l0Nl con l’idrossiclorochina, che si è dimostrata VELENOSA E LETALE.
        Col Plasma iperimmune, per arrivare al quale bisogna trovare centinaia di migliaia di contagiati e guariti autonomamente, per poi sottoporli a più prelievi.
        Ed altri veleni come l’AVIGAN propagandato da un fascio coatto che diceva di vivere in Giappone, rilanciato dal capitone sciacallo e scoperto alla fine trattarsi di uno in cerca di visibilità e candidatura per CACCAPOUND.
        SIETE DELLE 💩💩💩 che si inventano alternative inutili e dannose pur di non seguire e indicazioni più semplici e statisticamente affidabili come il vaccino.

        Vediamo se vorrete indossare almeno queste mascherine SPECIAL.

        Piace a 1 persona

  6. “Ho deciso di non vaccinarmi, non mi fido delle case farmaceutiche” Lino, 40 anni mentre compra le sigarette #vaccinati_e_contenti

    “Non mi vaccino perché non so cosa mi iniettano” Pasquale 50 anni mentre mangia un Big Mac e beve una Coca-Cola #vaccinati_e_contenti

    “Io non seguo il branco, non mi faccio condizionare, perciò non mi vaccino” Stefania 38 anni giocando alla Slot Machine
    #vaccinati_e_contenti

    I novax e i politici dall’elettorato a strascico insinuano dubbi sui vaccini dopo le centinaia di migliaia di morti e la conclamata efficacia del vaccino stesso

    Se ne avrete voglia, raccontate la vostra esperienza utilizzando l’hashtag #vaccinati_e_contenti

    Siamo la maggioranza

    “Mi spiace ma non mi vaccino, non voglio assumermi rischi” Mariella 52 anni finendo la sua porzione di cozze crude #vaccinati_e_contenti

    Piace a 1 persona

    • Sai Jerome, che esistono anche oltre 400.000 effetti collaterali segnalati al VAERS con oltre 10.000 morti sì?

      Infarti, cecità, paralisi di Bell.

      E spesso su persone troppo giovani per temere dal COVID più di tanto.

      Che mi dici delle 3 donne calabresi gravissime e ricoverate in appena 3 giorni dopo vaccinazione?

      E sono solo 3 notizie apparse un mese fa.

      Invece te fai il fenomeno citando quel pezzo di emmental di Burioni, quel ciarlatano che ha oltre 30 brevetti ma parla come se fosse in TV solo per la sghienza.

      E ha la Pomona SRL intestata ad un signor nessuno!

      Proprio gente come te mi fa rivalutare Gatto. Non so chi sia peggio, ma almeno lui è divertente da leggere, mentre te sei diventato un esagitato fanatico, che ragiona come un nazista e vaneggia della ‘maggioranza’.

      "Mi piace"

      • Divertente Gatto😆😂🤣😂😆😂🤣
        Sei messo male forte, SM…non credevo.
        Vabbé che denigri costantemente Jonny Dio(!).
        Jerome è SERIO. La DIFFERENZA è tutta lì.
        Perché non vai a cercarti gli effetti collaterali dei farmaci da banco?
        Vedrai quanto ti diverti…
        Dove ti risulta addirittura la cecità da vaccino?
        È stata stabilita la CORRELAZIONE tra quei casi di cui parli e i VACCINI o sono denunce e stop?
        Dolori ai calli e cadute dalle scale per colpa del vaccino, niente? Beh, su 400mila effetti collaterali, qualcosa di divertente e simpatico ci deve pur essere.
        Non ci allieti con qualche esempio?
        400mila, nientemeno!
        Roba che neanche l’arsenico.
        Non sarà che con questi tuoi gusti perversi nel trovare noioso Jerome e divertente Gatto, ci dai una spiegazione esauriente dei tuoi interessi culturali e quindi chiarisci, senza volere, il perché di certe tue opinioni?
        Dove ti abbeveri? Bioblu perche li altri non cielo tikono ha noi?
        NOIOSI gli schemi che illustrano il PERCHÉ degli attuali ricoveri dei 32enni, in media, vero? E, soprattutto dei NON VACCINATI (96% c.)
        Pensa quanti sono, in tutto il mondo (forse un po’più di 400mila, mi sa, ma devo controllare 🤔) i morti SENZA vaccino.

        Che NOOOOIAAAA🥱..presto, leggiamoci qualche commento ad alto livello di divertimento…
        Ah eccolo: cit cit cit wiky 💱‼️💩🙈💥🕳️💨✳️💱guenon miao 🐱
        👏🏻😂 che divertente! Nghé🤪

        Piace a 1 persona

      • Se ti ricordi ho appoggiato link su link che non concordano con la tua posizione. In piu’, prendere un personaggio pubblico nelle sue esternazioni extraprofessionali (poiche’ quel che fa Burioni al lavoro non lo vogliamo sapere?) come pietra di Paragobe non mi sembra indicato. Instituzioni scientifiche, riviste – come ad esempio Cattivi Scienziati – ma non la singola persona. Burioni fa il Grillo, il New England Journal of Medicine no.

        Come la pillola anticoncezionale, i vaccini migliorano nella produzione, per ora salvano quasi tutti. Per te e’ importante il quasi, e credo anche come funzione di una dipendenza da un prodotto realizzato alla bersagliera e sfornato da entita’ commerciali piu’ che umanistiche, quasi intangibili, e di governi che tirano l’acqua eccetera eccetera.

        Non cerco il velo nell’uopo, ma la cifra di dieci volte mille avrebbe riempito il cielo se fosse stata registrata da fonti credibili.

        Ma oggi mi voglio cinico, mi scoccia che hanna si metta a scrivere questi barbugi quando le prende a scacchi.

        Anna, se stai leggendo leggi anche questo: a scacchi fai schifo non solo per come giochi ma anche perche’ ti disconnetti le poche volte in cui prevalgo io.

        Ergo: e se anche questi numeri fossero veri, e vera la notizia come non sempre sembra facile dimostrare una volta andati a controllare di qual fonte si tratta, il credo che nel mondo si siano vaccinate un bel po’ di persone, adesso. Anche solo prendendo la mezza misura di un solo zacchete, possiamo dire che si tratti di continaia di milioni?

        E diamine, solo in Europa cento milioni si fanno o no? Quanto fa diecimila su cento mlioni?

        * Ecco il controllo: https://vaccinetracker.ecdc.europa.eu/public/extensions/COVID-19/vaccine-tracker.html#uptake-tab

        La cifra la arrotondiamo a 250 milioni

        "Mi piace"

      • A proposito di gente divertente (verbatim):

        “Che NOOOOIAAAA🥱..presto, leggiamoci qualche commento ad alto livello di divertimento…
        Ah eccolo: cit cit cit wiky 💱‼️💩🙈💥🕳️💨✳️💱guenon miao 🐱 👏🏻😂 che divertente! Nghé🤪”.

        Perbacco… ahah… Scemina (cit.)

        "Mi piace"

      • …Per non parlare dell’altro divertentissimo pajasso:

        “Non cerco il velo nell’uopo…”…

        Questi sì che sono comici nati… ahah…

        "Mi piace"

      • @SM… Ah, no, XSM, ché altrimenti non capisce: l’ “auguratore” di suicidi, in questo in buona compagnia qui nel blog, NON E’ nella posizione di poter rivalutare chicchessia…

        "Mi piace"

      • …Dimenticavo un’altra chicca del pajasso capocomico:

        “Non era meglio “podere ai contadini”?”… Uuuuuuh… ahah…

        "Mi piace"

      • Per gli scienziatini, ini, ini “andrà tutto bene” del blog, riportiamo per esteso, ché ne vale la pena, un bel esempio di “Credere, obbedire, vaccinare”:

        “Mi è giunto un messaggio di uno che dall’anno scorso non legge più questo blog perché irritato e deluso dallo scetticismo sulla pandemia da coronavirus: gli sembrava che stessimo combattendo contro i mulini a vento, che non fosse né possibile, né giusto mettere in dubbio la narrazione sulla pandemia. Questa persona non vive in in Italia, dove viene tuttavia spessissimo per ragioni di lavoro o meglio veniva viste le attuali difficoltò di spostamento e si è completamente affidata alle autorità del Paese dove vive, certo di non essere manipolato, anche se molte delle misure prese gli sembravano assurde o contradditorie. E infatti da buon cittadino del Merkel Reich non appena sono stati disponibili i vaccini e quasi senza apprensione si è messo in lista per ricevere la mistica puntura. Ora però mi manda un messaggio a dir poco indignato perché – come dice – ha improvvisamente compreso le cose. Un mese fa fa ha ricevuto la seconda dose di Pfizer ed era abbastanza contento di aver finalmente assolto a questa pratica senza alcuna conseguenza, ma ecco l’amara sorpresa: “Dopo 4 giorni in cui è adnato tutto bene ho avuto un dolore improvviso alla gamba destra con un aumento dei valori di D-dimero e non ho potuto camminare per 2 settimane con il pericolo che si instaurasse una trombosi venosa profonda”.

        Alla fine si è rimesso pur essendo consapevole di non essere del tutto al sicuro dal pericolo che una cosa simile possa riproporsi in futuro. Certo l’essere stato vittima di una reazione avversa grave anche se non gravissima gli ha fatto pensare che i rischi collegati ai vaccini siano assai più grandi di quanto non si voglia dire, ma la cosa che gli ha aperto gli occhi non è stato questo quanto invece l’atteggiamento del medico che alla fine della via crucis post vaccinale ha chiesto: “Avrebbe obiezioni a che questo effetto collaterale della vaccinazione non fosse segnalato?”. E’ stata come l’illuminazione improvvisa che si sta giocando con la vita della gente e che tutto il sistema è orientato a dare un’immagine della pandemia e delle campagne vaccinali molto diversa dalla realtà. “Quanti casi ci sono come il mio? Oppure in quante case dopo la morte di un anziano vaccinato il medico che è ormai un impiegato ha domandato se poteva omettere la segnalazione senza che i parenti si rendessero conto dei motivi?. Oppure quanti con una simile esperienza non riescono comunque a rompere la crosta di conformismo ?”

        Riportando questa singola storia non voglio ovviamente trarre conclusioni generali ed è solo per questo non riporto nomi e cognomi pur essendomi data disponibilità a farlo pur in una situazione di pre nazismo sanitario come la Germania, ma vista la corrività della classe medica nel tenere bordone alla narrazione pandemica anche nei suoi tratti più incoerenti, nemmeno accorgendosi che così facendo si va semplicemente suicidando, dico solo che chiunque si trovi ad affrontare in prima persona o nell’ambito del parentado stretto una reazione avversa di una certa entità o addirittura si trovi di fronte a un decesso post vaccinale in famiglia, denunci immediatamente qualunque medico dovesse fare una proposta del genere e anzi pretenda che egli segnali la cosa e controlli che ciò sia avvenuto facendosi dare i numeri di matricola della segnalazione stessa. Adesso davvero basta farci prendere in giro.”.

        https://ilsimplicissimus2.com/2021/07/21/lettera-reazione-avversa/

        "Mi piace"

      • X Anail:

        ma tutta ‘sta spocchia, di preciso, da dove ti deriva?

        Così per sapere.

        Perché leggere una che si diverte all’idea di 400.000 reazioni avverse, fa pensare che tu abbia qualche rotella fuori posto, o sei troppo ebbra di te stessa per capire quanto somigli ai bastardi criminali negazionisti (cit) quando dicevano lo stesso delle vittime da COVID?

        Quanto ai farmaci da banco: ti risulta che qualcuno chieda l’obbligo di consumare aspirina e di utilizzare il brufen?

        No, vero? E allora di che parli?

        X Ennio: ci vuole un programma automatico di traduzione dei tuoi discorsi, ma penso che in generale tu faccia lo gnorri un pò come la modestissima, intelligentissima e acculturatissima Liana qua sopra.

        X Gatto: perché mai io non dovrei essere nella posizione di rivalutarti? Io parlo per me, cicci caro. Ti piace tanto farti chiamare bastardo criminale negazionista?

        "Mi piace"

      • X Anail (bis):

        Non volevo prenderti in considerazione più di tanto, ma quando dici cose come queste:

        ”È stata stabilita la CORRELAZIONE tra quei casi di cui parli e i VACCINI o sono denunce e stop?
        Dolori ai calli e cadute dalle scale per colpa del vaccino, niente? Beh, su 400mila effetti collaterali, qualcosa di divertente e simpatico ci deve pur essere.
        Non ci allieti con qualche esempio?
        400mila, nientemeno!”

        dimostri una pochezza imbarazzante.

        Le risatine e le battute di scherno, ben testimoni di un cinismo del tutto fuori misura, vorrei vedertele fare davanti ai familiari di Sonia Battaglia, di Stefano Paternò o di Alessia Reda. Dai, cosa aspetti a propagare il tuo ilare verbo a loro, che sono così tristi e non hanno capito niente dei problemi veri della vita, quelli che una punturina e via?

        Veramente, ma quando date del criminale negazionista a Gatto, vi rendete conto o no che sembrate l’asino che dà del cornuto al bue?

        "Mi piace"

      • XSM: Se tu avessi parlato per te stesso, non mi avresti scomodato, non ti pare? Tu non sei nella posizione di rivalutare me, perché sei della stessa pasta di Jerome, un po’ meglio lievitata e cotta, ma la stessa. Per voi è tutta solo una questione politica, anche quando qualcuno, come te, dice a volte delle cose sensate, ma chi non la pensa come voi deve solo suicidarsi (te lo ricordi con Adriana, vero pesciolino rosso?) . L’alternativa alle tue riabilitazioni non è “Ti piace tanto farti chiamare bastardo criminale negazionista?”. Non esiste, come vorresti far credere tu, ciccia cara, il tertium non datur!

        "Mi piace"

  7. Terapie intensive e ospedali pubblici che abbiamo sovvenzionato con le nostre tasse sarebbero dovuti essere preparati con un piano pandemico aggiornato, ma i soldi sono andati alle strutture private, ecco perchè quando
    sono arrivati troppi malati li hanno gestiti male facendoli morire. Se fossero stati preparati non sarebbero deceduti.
    I quaquaraquà della sanità e della politica tendono sempre a scaricare le loro responsabilità sui cittadini, considerandoli sudditi e pazienti, perchè loro hanno sempre ragione. Il lavaggio del cervello effettuato con i media e i socials, ha creato dei blocchi mentali che rendono inaccettabile qualunque altra soluzione che non sia il vaccino. Fai la prima dose, poi la seconda, ma non è escluso che anche dopo il green pass non debba fare altre vaccinazioni. Andando avanti così, quelli vaccinati non dovrebbero prenderselo più il covid, quindi perchè si preoccupano se lo prende uno che non si è vaccinato? Di sicuro non lo contagerà, e se lo supera diventa più immune di loro.
    Ve stanno a pijà pè culo e ci credete pure. Gli etichettari non possono proprio fare a meno di assegnare una categoria, sennò si sentono insicuri, ma non sono nè fascista, nè comunista. Solo di pensiero indipendente, categoria senza confini. Incazzatevi pure.

    Piace a 1 persona

    • Io sono vaccinato
      Io entro in contatto con la variante Delta
      Io prendo il raffreddore (ma forse neanche)
      Io però non replico il virus
      Il virus dopo qualche giorno muore

      Nei giorni in cui il virus non è ancora morto, se io entro in contatto con te potrei trasmetterti il virus

      Se tu sei vaccinato
      Tu non replichi il virus
      Il virus, che ha vita di qualche giorno, muore definitivamente

      Se tu non sei vaccinato
      Il virus si moltiplica
      Replicandosi può mutare
      La mutazione è casuale
      Una di queste mutazioni può produrre una variante resistente agli anticorpi prodotti col vaccino

      Conclusione:

      Se tutti siamo vaccinati, non replichiamo il virus, il virus non può mutare, e dopo un po’ scompare.

      Se molti non sono vaccinati il virus replica, quindi muta, quindi il rischio di una variante “cattiva”.

      Se lo capite BENE.
      Se insistete con le vostre minkiate, allora Andate a Farvi Fottere.

      Piace a 1 persona

    • Kisskiss, più che altro ignorante.
      Studiare, ogni tanto, prima di parlare?
      Credi che siano tutti digiuni di scienza come te?
      Eh no, ma tu sei più FURBO, mica ti serve studiare per capire ciò di cui ti azzardi a scrivere.
      “Mai toccato un libro di biologia, microbiologia, genetica, immunologia…ma NE SO più di tutti!”

      Che vergogna 🤦🏻‍♀️

      "Mi piace"

  8. Se molti non sono vaccinati il virus replica e quindi può mutare sequenza genica, si, giustissima ipotesi!
    Ma supponiamo che il vaccino possa determinare la scomparsa del virus, come fu per la poliomielite e il tetano, non vi è la necessità di una vaccinazione totale in coloro che non hanno mai avuto contatti con il virus, potrebbe essere una seconda ipotesi.
    Terza ipotesi: ci vaccini amo tutti, ma il virus è così pernicioso e crudele, (sai mika per caso se il virus si lega al genoma?) come una spora virale?
    Se fosse no, potresti avere ragione, ma se è sì, la spora potrebbe mutare e diventare 🔥 nuovamente, al ché la vaccinazione potrebbe essere stata inutile.
    Quarta ipotesi: il vaccino inoculato diviene un virus spora e ce lo porteremo fino a che morte non ci separerà.
    Quinta ipotesi :
    Gli anticorpi salveranno il Mondo.

    Ecce uomo. Gli anticorpi ci salveranno dalle ulteriore varianti. Ma intanto cercare una cura, nel mentre si debella, bellico in belligerante, distruzione di un virus.

    "Mi piace"

  9. Invidio la sua sicurezza, Jerome B. Una sicurezza che neppure i ricercatori hanno.
    Le introduco un’ altra ipotesi: lasciar correre il virus sotto la pressione selettiva di vaccini non immunizzanti significa favorire lo sviluppo di varianti resistenti al vaccino. Il fenomeno è in costante evoluziuone e se lo consideriamo in termini ecoogici questa potrebbe essere una possibilità. Sarà forse un caso, ma la Delta si è sviluppata proprio nel Paese in cui (vox populi) “hanno fatto meglio” vaccinando di più. Quindi sì al vaccino per le categorie più fragili e per coloro che hanno, per necessità, un gran numero di contatti ( gli altri a casa il più possibile, se ne vogliamo uscire) ma quando la campagna vaccinale “esprime la massima potenza di fuoco” (eh, sì: a questo siamo ridotti) occorrerebbe mantenere un lockdown serio, e non a bimbominchia come abbiamo fatto quest’ inverno. I Paesi che hanno avuto risultati migliori, anche senza vaccini, sono stati quelli che hanno limitato al minimo ( e tracciato) gli spostamenti dentro e fuori le loro frontiere.

    Purtroppo non abbiamo certezze: la parola “certezza” non appartiene alla scienza ma alla fede, quindi occorre rimanere prudenti. Soprattutto nei contatti interpersonali: se il virus non si trasmette non si replica: purtroppo tutti i vaccini fino ad ora sul mercato non inibiscono la trasmissione. Mi ripeto: vaccino sì ma non sarà un “liberi tutti”: i vaccinati non sono “in sicurezza”, non si può, per ora, “tornare alla vita di prima”.
    Distanziamento, per quanto possibile e mascherina (ben tenuta e pulita) in caso di assembramenti (sempre da evitare, per quanto possibile) dovrebbero essere un’ abitudine ancora per qualche tempo. Generalmente in 3 o 4 anni ogni pandemia si è sgonfiata da sola, ma un tempo non avevamo i continui movimenti che caratterizzano l’ era della golbalizzazione. Sapere, ad esempio, che in Africa meno dell’ 1% è vaccinato, dovrebbe preoccuparci, e molto.
    Speriamo bene, ma molto dipende da noi stessi. La propaganda martellante in un senso o nell’ altro o spaventa o deresponsabilizza, quindi non aiuta.

    "Mi piace"

  10. Come si può vedere, non si è d’accordo neppure su questo:

    https://www.ilfattoquotidiano.it/2021/07/21/i-no-vax-in-italia-sono-meno-di-quanto-si-pensi-e-si-legga/6264069/

    Penso sia così, nei fatti.
    Purtroppo, come ormai in tutte le cose, dalla politica alla vita quotidiana, tutto viene trasformato in bianco/nero.
    O sei buono o sei cattivo, o sei pro o sei contro, … ed ovviamente i “pro” ( qualunque cosa) vengono spronati contro i “contro” e viceversa. Radicalizzando le posizioni , sopprimendo il dialogo costruttivo a favore di quello distruttivo (insulti vari, ecc…) e forzando l’ accettazione di concetti estranei quando non invisi a gran parte dei cittadini la società diventa sempre più violenta, nelle parole e nei fatti. Ogni argomento, accadimento, anche la più emerita cavolata ( l’ esternazione di un ricchissimo influencer, ad esempio) divengono motivo di litigio e di odio reciproco assolutamente sproporzionati. Sproporzione che ormai nessuno coglie più.

    Come avviene sempre in politica, in realtà si persegue il contrario di ciò che si predica: si parla di una società aperta, accogliente, inclusiva, dal benessere equamente distribuito e si ottiene ( perchè in realtà questo si cerca) un mondo sempre più chiuso, razzista, egoista, con immense ricchezze concentrate nelle mani di pochi.
    Ma siccome il bombardamento mediatico ci insegna che ciò che vediamo con i nostri occhi e proviamo ogni giorno sulla nostra pelle sono solo “percezioni” (percepiremo anche di morire?) mentre la realtà sono i “numeri” che ci danno e ciò che ci mostrano loro, continuiamo come i lemmings a seguire il primo della fila. Della nostra dipartita non fregherà ad alcuno: per noi tutto sarà finito, però.

    Piace a 2 people

  11. Un mio dettagliato commento di risposta a Sm non viene pubblicato.
    Caroli’, tu parli di tempi della scienza.
    Con comodo eh, nel frattempo se non fossero comparsi i vaccini ad arrestare l’espansione del contagio in quale putrida melma saremmo immersi?
    Morti, debilitazioni permanenti, collasso economico.
    I vaccini ti hanno offerto la possibilità di fare sfoggio delle tue paturnie.
    🤫🤫🤫🤫

    "Mi piace"

  12. Riproviamo

    Vaers
    Ogni anno il VAERS riceve almeno 50.000 segnalazioni di eventi avversi a seguito dell’immunizzazione da parte di oltre 10 milioni di vaccini.
    Gli usi con priorità più alta dei dati includono segnalazioni di decessi e altri eventi avversi gravi, il riconoscimento e l’individuazione di effetti avversi e la scoperta di eventi avversi inattesi che coinvolgono nuovi vaccini.
    I dati VAERS vengono utilizzati anche per monitorare le reazioni note ai vaccini e per la sorveglianza dei lotti di vaccini.
    Il sistema è stato utilizzato nel 1999 per identificare un vaccino contro il rotavirus che aveva un aumentato rischio di una condizione di ostruzione intestinale e la ricerca ha portato alla sospensione dell’uso del vaccino.

    Quindi di che parliamo?
    Di un sistema che permette di controllare e rilevare gli effetti collaterali?
    Alcuni decessi per trombosi venose cerebrali post inoculazione di vaccino Astrazeneca, con tecnologia a vettore virale, identica ai vaccini antinfluenzali somministrati annualmente, hanno permesso di circoscrivere l’uso di questo tipo di vaccino a determinate categorie per sesso ed età.

    "Mi piace"

    • Quello che le 💩💩💩 come voi NON VOGLIONO APPROFONDIRE è la comparazione fra vaccino e Covid19.
      Il tasso di letalita ‘ per trombosi venose cerebrali da vaccino è del 5 su 1.000.000.
      Il tasso di letalita’ per trombosi venose cerebrali tra gli ammalati di Covid19 è del
      40 su 1.000.000.

      Meglio sfidare la sorte come in una roulette russa secondo il vostro drogato punto di vista.

      Siete allergici in genere alle rilevazioni statistiche sui numeri che abbiano come universo di osservazione l’intera popolazione.
      Vieni a contestarmi i dati sulle somministrazioni TOTALI di vaccini.

      Siamo arrivati a 63 MILIONI DI DOSI SOMMINISTRATE.
      Quasi 28 MILIONI di Italiani HANNO COMPLETATO IL CICLO VACCINALE MONO O A DOPPIA DOSE, cioè oltre il 45%.
      DOV’È LA STRAGE CHE PRECONIZZATE?
      PERCHÉ NON SIAMO ANCORA TUTTI Morti NOI VACCINATI?

      PERCHÉ OLTRE IL 95% DEI NUOVI OSPEDALIZZATI E IL 99% DEI NUOVI RICOVERATI IN TI SONO NON VACCINATI??

      Partendo da un 70% di nuovi infettati NON VACCINATI.
      Un 25% VACCINATI CON UNA SOLA DOSE.
      E IL 5% CON CICLO COMPLETO???

      Datemi risposte sensate NEL MERITO.
      Con questi numeri INCONTROVERTIBILI smonto il clima di paura che seminate attraverso una manipolazione parziale e molto ignorante dei dati a disposizione di tutti.

      "Mi piace"

      • PIÙ AUMENTA IL NUMERO DI VACCINATI E PIÙ SI ANNIENTA LA VOSTRA CREDIBILITÀ, IN UN RAPPORTO INVERSAMENTE PROPORZIONALE.

        Infettati dal Covid nel mondo finora:
        192.782.768 persone
        Decessi da Covid nel mondo finora :
        4.141.872 persone

        In Italia, dati cumulativi
        4.297.337 infettati
        127.905 deceduti

        E tu mi vieni a parlare di 3 donne decedute in Calabria non si sa ancora approfonditamente per cosa?

        Nel 2020 in Italia sono morte 746.146 persone, 100.526 in più rispetto alla media dei cinque anni precedenti. L’aumento complessivo è stato del 15,6 per cento.
        E NON C’ERANO VACCINI PER IL COVID.

        Link al sito di monitoraggio della pandemia nel mondo:
        https://www.worldometers.info/coronavirus

        ISTAT
        Stima preliminare incidenti stradali: tra gennaio e settembre 2020 si registrano 90.821 incidenti con lesioni a persone, (-29,5% sul 2019), 123.061 feriti (-32%) e 1.788 vittime (-26,3%)

        INAIL Infortuni sul lavoro
        Sono 554.340 gli infortuni sul lavoro denunciati all’Inail nel 2020, in calo del 13,6% rispetto ai 641.638 dell’anno precedente, e 1.270 quelli con esito mortale, 181 in più rispetto ai 1.089 del 2019 (+16,6%). Se i decessi in itinere, occorsi cioè nel tragitto di andata e ritorno tra l’abitazione e il luogo di lavoro, sono diminuiti di quasi un terzo, da 306 a 214 (-30,1%), quelli in occasione di lavoro sono invece aumentati del 34,9%, da 783 a 1.056.

        Quasi un quarto delle denunce e circa un terzo dei decessi sono dovuti al virus.

        QUESTE SONO LE STATISTICHE UFFICIALI.
        LE VOSTRE SOLO STUPIDA PROPAGANDA DI PARTE.

        "Mi piace"

      • Jerome, non vorrei smontare tutta la tua sicumera, ma molti discorsi che fai te sopra li ho fatti io per un anno proprio contro i negazionisti dei morti COVID.

        Adesso, te, riutilizzi le stesse armi dialettiche per negare il problema degli effetti collaterali dei vaccini.

        Te lo dico chiaramente, uno che snobba i casi di 3 donne in Calabria tra i 24 e i 49 anni come hai fatto te, e che se ne frega dei 66.000 effetti collaterali di cui il 10% GRAVI mostrati dall’AIFA già maggio scorso, non è una persona credibile.

        Sei solo un altro esagitato con la faziosità paragonabile a quella dei negazionisti COVID.

        Burioniano criminale negazionista, se preferisci.

        "Mi piace"

    • “un ruco dal bagno”? ahah… Pensa, pajasso, c’è qualcuno che ti trova pure divertente, ed è quel qualcuno che mi trova stucchevole… Ma pensa un po’…

      "Mi piace"

  13. .i dispiace, Jerome, ma insisto
    È presto per valutare la performance dei vaccini contro le barche arrivano e arriveranno. Sono va cini messi a punto riguardo il virus che circolava a Wuhan nel 19. Questo non vuol certo dire che non ci si deve vaccinare, non mi fraintenda, ma che il Covid ha una circolazione stagionale, che l’anno scorso un lockdown serio lo aveva quasi silenziato senza vaccini e che per quanto sia, il semi lockdown di questo inverno e una maggiore attenzione delle persone hanno certamente giovato.
    Vedremo quest’inverno cosa succederà. Non potrei che noi vaccinati ci sentissimo troppo “in sicurezza”. Potremmo avere tristi conseguenze.

    "Mi piace"

    • Ok moriremo tutti e voi NOVAX unici superstiti sarete straricchi.
      In un mondo a maggioranza di diseredati miserabili e morti di fame del terzo mondo.
      Perché da loro i vaccini non arrivano e stanno subendo in silenzio la strage.
      Sarà da quei luoghi che arriveranno le varianti, come in Brasile e Sudafrica, meno dall’emisfero boreale.

      "Mi piace"

      • Infatti, come ho scritto in un altro post, meno dell’1% di vaccinati ad esempio in Africa è molto preoccupante.
        Ma ho visto che non c’è miglior sordo di chi non vuol sentire.
        O bianco o nero.
        Su questo punto, lassù, hanno vinto su tutta la linea.

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...