Stretto di Messina, non un ponte ma un tunnel subalveo. Cancelleri annuncia il nuovo progetto

(ilfattonisseno.it) – “Sto definendo, spero che tutto sia pronto tra una settimana, un progetto, con il supporto di ingegneri ed esperti, per la costruzione di un tunnel subalveo nello Stretto di Messina: questo nella logica dell’alta velocità Salerno-Palermo. Consegnerò il progetto al premier Conte”.

Il vice ministro delle Infrastrutture, Giancarlo Cancelleri, spiazza tutti e rilancia una idea che sembrava accantonata. Lo fa conversando con i cronisti a margine dell’inaugurazione del viadotto Himera sull’autostrada Palermo-Catania.

Sul ponte invece il dibattito va avanti. Nei giorni scorsi il ministro per il Sud e la coesione Territoriale Giuseppe Provenzano ha commentato: “Il Ponte sullo Stretto penso che sia un progetto su cui si può discutere senza pregiudizi ideologici, ma solo se inserito in un disegno strategico: la priorità è avere l’alta velocità. Nessuno mi convincerà che bisogna aspettare il Ponte per avere l’alta velocità che si puo’ fare gia’ adesso”.

Intanto ieri a Messina si è svolto il flash mob per il Ponte sullo Stretto.

8 replies

  1. Quanti soldi dobbiamo ancora buttare?
    Ancora deve essere messa una pietra e abbiamo già buttato una carrettata di euro.
    La zona è altamente sismica, siete deficienti o cosa.
    Poi, voglio dire, 10 minuti per attraversare un ponte o chi per esso, poi?
    Sia che tu vada a Trapani o a Napoli sempre un un’odissea fai.
    Certe teste vanno aperte, e studiate.

    Piace a 3 people

    • Peccato che lo stesso tunnel sotto la Manica si e’ rivelato un costosissimo FLOP dal punto di vista commerciale e tecnico < dal momento che ha sempre avuto problemi di infiltrazioni di acqua )

      "Mi piace"

  2. Sennò asfaltare direttamente lo stretto, o mettere dei tiranti a Messina e riavvicinare la Sicilia, o spostare le città siciliane in calabria, o abbassare drasticamente la temperatura dell’acqua dello stretto e poi passare con le auto sul ghiaccio, oppure incentivi per i veicoli anfibi elettrici?

    Piace a 2 people

  3. L’errore tragico e strategico dei Cinque Stelle.
    Aver imbarcato cani e porci che oramai si muovono come dinastie. Sparando fesserie per restare visibili sulla scena mediatica.
    Pensassero a migliorare le infrastrutture interne all’isola e ad aumentare le superfici dei porti per aumentare il numero di traghetti.
    Credo che FS e Italo non avrebbero problemi a dotarsi di traghetti a loro esclusivamente dedicati o, al limite, di convogli che rimanessero in servizio esclusivo all’interno della Sicilia.

    Piace a 1 persona

Rispondi a dimova2 Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.