Sempre più Forza Italia Viva

Sulla legge elettorale Renzi vota col centrodestra e non con Pd e 5 Stelle: svelato il suo progetto politico

(lanotiziagiornale.it) – Italia Viva è venuta meno ai patti sulla legge elettorale. E così la riforma non arriverà in Aula neanche a luglio e neppure sarà discussa in commissione. Il rinvio, ufficializzato durante l’Ufficio di presidenza di Montecitorio, è passato grazie al fatto che i renziani hanno deciso di votare con il centrodestra. Un gesto condannato dal Partito democratico che invece negli ultimi giorni ha chiesto un’accelerazione. “Italia viva smentisce gli impegni assunti alla nascita del governo”, ha detto il vicesegretario Pd Andrea Orlando.

COSA È SUCCESSO. Il riferimento è all’accordo sottoscritto al momento della nascita del governo giallorosso: i 5 stelle hanno messo come condizione il via libera al taglio dei parlamentari, legge che i dem hanno votato in cambio appunto di una riforma del sistema di voto. E a gennaio scorso, tutte le forze dell’alleanza (Pd, M5s, Leu e Iv) hanno firmato un documento sulle riforme da fare prima del referendum. Ecco perché ora, il rinvio quando mancano meno di due mesi all’appuntamento elettorale, agita i democratici.

La novità delle ultime settimane è l’opposizione di Italia viva alla proposta di Giuseppe Brescia: un proporzionale con lista di sbarramento al 5 per cento.  “Il Pd – ha riferito il relatore Emanuele Fiano al termine della seduta – ha chiesto con il proprio capogruppo Stefano Ceccanti che venerdì fosse calendarizzato in Commissione il voto del testo base; la richiesta è stata sostenuta da M5s e Leu, mentre Italia Viva si è dette contraria assieme al centrodestra. Questa decisione ha per noi un significato politico rilevante perché è la rottura di un accordo politico stretta nel momento in cui abbiamo tutti deciso di far viaggiare la legge elettorale in concomitanza con il referendum sul taglio dei parlamentari”.

Ma la questione va ben oltre le scaramucce: “Cambiare idea in politica è sempre lecito, è giusto però, quando questo avviene, dichiararlo esplicitamente”, ha scritto il vicesegretario dem Orlando in una nota. “E’ grave, invece, che questo nuovo orientamento di Italia Viva privi gli italiani della possibilità di avere una nuova legge elettorale mentre si profila con l’imminente referendum di Settembre il definitivo taglio dei parlamentari. Tale scelta, che smentisce gli impegni assunti alla nascita del governo, permanendo l’attuale sistema elettorale, priverà milioni di italiani che vivono nelle aree meno popolose di un’adeguata rappresentanza. Contrapporre la crisi economica all’esigenza di affrontare questo tema non solo è falso, poiché al Parlamento che sta rispondendo all’emergenza causata dal Covid non mancano gli strumenti per affrontare contemporaneamente anche questa tematica, magari rinunciando a qualche giorno di ferie dei parlamentari, ma è anche sbagliato poiché la crisi infatti rende ancor più necessario che nessuna area del Paese sia marginalizzata dal punto di vista politico”. È facile supporre che la soglia al 5% è per Italia Viva un ostacolo alla stessa esistenza del partito.

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

7 replies

  1. Che il Bomba di Rignano ovvero l’innominabile e Giuda remasse contro il governo Conte e contro la stessa maggioranza di cui fa parte é stato sempre risaputo, ma ora votando insieme alla opposizione ha confermato quanto i suoi interessi coincidano con quelli della destra più becera, con quelli dei poteri forti (massoneria) e con quelli del berlusconismo imprenditoriale a cui è stato da sempre asservito

    Piace a 2 people

  2. Ci sarà ancora qualcuno che si stupisce di Renzi? Quel che dice oggi e quel che fa domani sono due cose scorrelate. Un tempo si diceva “promessa da marinaio”, oggi si dovrebbe dire “promessa di Renzi”. Sono stupito che qualcuno ancora gli creda!

    Piace a 2 people

  3. Renzi è il politico più miserabile del panorama italiano. E’ un ballista seriale, un voltagabbana, uno che oggi dice bianco e domani è capacissimo di dire nero e cercare di convincerti che ha sempre detto nero, oppure se ha cambiato idea è stato nel migliore interesse dell’Italia, ovviamente. Uno che dà del populista a tutti gli altri per nascondere il fatto che il più grande populista è lui. Un egoinomane ambizioso a cui non frega un fico secco di niente se non di se stesso, e che non ha a cuore nessun altro obiettivo se non quello di ottenere più potere e visibilità per se.
    Ma detto questo: chi è che ancora poteva fidarsi di lui? Chi è quel pazzo che ha pensato anche solo per un secondo che il Bomba potesse mantenere la parola? E su cosa? Sulla legge elettorale? Su una leggee con sbarramento al 5%? Per i renzioti sarebbe un suicidio e Renzi stesso rischia di non tornare mai più in Parlamento: anche uno meno egomaniaco ci penserebbe sette o otto volte prima di autodistruggersi così. Il coglionazzo non è così coglionazzo da mettere la sua firma su una legge che lo rottamerebbe per sempre, o lo costringerebbe ad allearsi con altre foglie decidue come Calenda, rinunciando ad essere il leader del bigoncio.
    Ma, se Renzi è un miserabile, i suoi alleati di governo sono dei pusillanimi: ha un bel gridare al tradimento il PD, ma se un accordo fondamentale come quello sulla legge elettorale viene rotto, coerenza vorrebbe che il traditore fosse cacciato a pedate e l’alleanza venisse sciolta. Invece gli ‘alleati’ di governo non possono cacciare il Bomba, perché hanno troppa paura di andare a casa, quindi abbaiano abbaiano, ma alla fine devono tenerselo così, e subire tutti i calci che il pagliaccio di Rignano intende assestare loro.

    Piace a 1 persona

Rispondi a carusopaolo Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.