Todo cambia

(di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Ci avevano giurato che, dopo la pandemia, nulla sarebbe stato come prima e tutto sarebbe cambiato. Detto, fatto. Il Senato resuscita il vitalizio, privilegio che definire medievale è offendere un’epoca seria come il Medioevo. E tutti quelli che 13 anni fa tuonavano e scrivevano articoli e libri contro la casta ridacchiano soddisfatti perché i 5Stelle sono stati sconfitti con la loro antipolitica, mentre la Politica con la P maiuscola è riempire le tasche finché morte non ci separi a vecchi arnesi mantenuti da noi dalla notte dei tempi.

Fra le migliori esultanze degli incassatori per lo scampato pericolo, vince “Dalla politica ho avuto solo svantaggi”: parola di Francesco Speroni, leghista della prima ora, pensionato baby Alitalia a 50 anni, in politica dal 1986, parlamentare italiano e/o europeo dal 1989 al 2014 e financo ministro, sempre grazie alle leggendarie campagne contro “Roma ladrona”.

Seguita da quest’altra: “Il taglio dei vitalizi fu una decisione pessima che ha messo alla fame alcuni ex parlamentari”: parola di un pesce di nome Zanda, già consigliere del gruppo Espresso, poi portaborse di Cossiga, poi presidente del Mose, di Lottomatica, del Giubileo2000, consigliere Rai, senatore del centrosinistra per appena 5 legislature, tesoriere del Pd (sua l’idea, l’anno scorso, di aumentare un po’ i magri stipendi dei parlamentari) dimissionario ma ancora in carica, perché nominato di fresco, alla tenera età di 78 anni, presidente della fondazione di Carlo De Benedetti (85 anni) che sta per dare alle stampe un nuovo giornale-ossimoro: Domani. Ridateci Storia Illustrata.

La Camera intanto espelle Vittorio Sgarbi perché dice dei magistrati e di chiunque lo contraddica (“vaffanculo stronza troia”) quel che diceva 30 anni fa su Canale5, prima che B. lo mandasse a spasso per non pagargli più le querele perse (tutte). Ma continuerà a essere invitato in tutti i salotti di Rai, Mediaset e La7, intervistato da tutti i giornaloni e giornalini e candidato a parlamentare, sindaco, assessore, ministro, viceministro, sottosegretario perché è tanto colto (sul fatto). Ridateci Sgarbi quotidiani.

Angela Merkel sul Mes dice un’ovvietà (“può essere usato da tutti”, ma quella dell’Italia “è una decisione italiana”), Conte risponde un’ovvietà (“A far di conto per l’Italia ci siamo io e i ministri italiani”) e tutti i giornali italiani titolano sul “gelo”, lo “scontro”, la “lite” Merkel-Conte e La Stampa su una frase mai detta dalla cancelliera (“L’Italia utilizzi tutte le risorse Ue”). Perché ovviamente ha ragione la Merkel: come osa l’Italia di non prendere ordini dalla Germania (che peraltro non s’è mai sognata di dargliene)? Ridateci l’asse Roma-Berlino-Tokyo e la Repubblica di Salò.

Il ministro Gualtieri ha un nuovo consulente: il giovane millennial Franco Bassanini, classe 1940, una dozzina di cattedre, 7 legislature, mezza dozzina di partiti dal Psi al Pci Pd, un ministero, una decina di Cda, banche, assicurazioni (la lista completa di poltronissime è a pag.4). Ridateci i dinosauri.

Aria nuova anche nei servizi segreti: pare che Conte e altri nel governo pensino, per la vicedirezione dell’Aise, a Marco Mancini. Che non è omonimo del Marco Mancini arrestato due volte nel 2006, quand’era capo del Controspionaggio del Sismi, per concorso nel sequestro dell’imam di Milano Abu Omar e per associazione a delinquere finalizzata alla corruzione e alla rivelazione di segreto d’ufficio per aver passato dossier segreti alla Security Telecom, poi condannato a 9 anni per la prima accusa e infine salvato sia per la prima sia per la seconda dal segreto di Stato apposto dai governi di destra e di sinistra: è sempre lui. Eppure la Corte dei diritti umani di Strasburgo nel 2016 ha stabilito che il Sismi e la Cia, sequestrando Abu Omar e mandandolo a torturare in Egitto, e i governi italiani, coprendoli, hanno violato ben cinque principi della Convenzione europea dei diritti dell’uomo e “applicato il legittimo principio del segreto di Stato in modo improprio e tale da assicurare che i responsabili del rapimento, della detenzione illegale e dei maltrattamenti ad Abu Omar non dovessero rispondere delle loro azioni”. Ridateci Pollari&Pompa.

Salvini, noto leader del futuro visto che politicamente è più vecchio di B., non perde occasione per guardare all’avvenire con la strenua difesa dei pagamenti in contanti fino ad almeno 3mila euro a botta, in tandem con l’altro giovane vecchio che porta il suo stesso nome, ma ha un dodicesimo dei suoi voti. E, siccome il Matteo maior chiede a gran voce il condono tombale per gli evasori, il Matteo minor per non essere da meno lancia l’ideona di una “voluntary disclosure”, cioè di un bel condono sui contanti in nero. Poi, per essere ancora più moderno, rilancia sul Ponte sullo Stretto. Ridateci il decreto Biondi, i lodi Schifani e Alfano, la Cirami, la Cirielli e l’immunità parlamentare.

La gara di modernità fra i due Matteo prosegue sulla campagna acquisti di parlamentari. Salvini annuncia “altri 5Stelle pronti a passare alla Lega” e l’Innominabile risponde che “nel centrodestra c’è una miniera” di voltagabbana sul mercato. Ridateci Scilipoti, Razzi e De Gregorio.

Si attende ad horas il ritorno del borsello a tracolla, del telefono a gettoni, degli scubidù, delle pastiglie Valda e dell’Amaro Medicinale Giuliani.

29 replies

  1. Un popolo che non sa ribellarsi non ha il diritto di lamentarsi. La smemoratezza legata anche alle continue sedute anestesiologiche dei media fanno sì che i cittadini ormai restano imbrigliati nella rete di un rigido sistema di potere.

    Piace a 1 persona

  2. Travaglio a proposito di Franco Bassanini, classe 1940 si è dimenticato della moglie
    Linda Lanzillotta classe 1948 ed in fatto di cariche non è seconda al marito
    intanto ha cambiato formazione politica come si cambia le mutande
    UCI (1968) PSI (1979-1993) DL (2002-2007) PD (2007-2009) ApI (2009-2012) SC (2013-2015) dal 2015 PD
    è stata titolare di cattedra, sottosegretario, ministro e vicepresidente senato, funzionaria, inoltre per non farsi mancare niente è presidente del think tank Glocus, membro della Fondazione Italia USA dal 2013 con la carica di consigliere delegato, membro dell’Executive Board e Ambassador per l’Italia del Women in Parliaments Global Forum, cioè fa parte di una organizzazione di controllo USA sulla politica italiana.
    Viva l’Italia geriatrica. cazzo ma il COVID è proprio cieco?

    "Mi piace"

  3. Voglio Elly Schlein Presidentessa del Consiglio, Neri Marcore’ Ministro dell’Istruzione e Josefa Idem Ministra delle Finanze.

    Una cartolina firmata con dedica personalizzata a tutte le ragazze del forum che azzeccano il perche’ della Idem!

    "Mi piace"

      • Toh, ma guarda, non lo sapevo. Credevo che fosse crucca dell’Alto Adige ma vedo che si e’ innamorata dell’allenatore.

        C’entra la cruccaggine, anzicheno’. Anzi, la cruccaggine costituisce la variabile indipendente.

        "Mi piace"

      • Allora, perche’ la signora Idem. La variabile dipendente e’ costituita dal fatto che, praticamente appena insediata, le trovarono una furbata fiscale e dovette dimettersi. I trinariciuti dell’ultima ora esultarono.

        Ergo, Josefa Idem se lo prese in quel posto perche’ fece all'”italiana” (https://www.ilfattoquotidiano.it/2013/06/24/josefa-idem-si-dimette-per-scandalo-ici-e-abusi-edilizi/636204/).

        Adesso, immaginate quella come si assetta sullo scranno delle Finanze, come tempera la matita e aggiusta le gomme, le penne a lato dello scrittoio. Le brucera’ tanto lo scotto di quella vicenda che, arsa dalla vendetta, si mettera’ a zaccagnare tutti e tutte le consorterie che ronzano su Roma, moltiplichera’ le ispezioni fiscali per i bersagli medio-grossi, giochera’ a battaglia navale con gli yacht dei pappafichi, con le seconde case di quelli con le mogli che vogliono il barbeque sul balcone e i figli nella scuola privata, tagliera’ le ruote delle gomme a quei furboni che danno ripetizioni private a persone che dovrebbero imparare le cose in situ belli, non a casa di un’altro professore.

        Regolarizzera’ i contratti, scatenera’ la guerra dei pomodori al Sud.

        Tassera’ l’imponibile e non il fatturato. E denuncera’ la mancanza di adeguate coperture finanziarie durante le previsioni del tempo, altro che Bruno Vespa.

        E lo fara’ da Tedesca, con le canne spianate ad altezza Bava Beccaris, altro che condoni.

        Devo andare, spero di non fare un incidente colla bicicletta perche’ sto ancora sognado, e m’intristisce distogliermi da questi Campi Elisi, seppur fatui.

        Signora Maristella, lei vince mezza cartolina. Mi faccia sapere.

        "Mi piace"

  4. E tutti quelli che 13 anni fa tuonavano e scrivevano articoli e libri contro la casta
    A tal proposito mi sovviene alla mente il soprano truciolato Nik Luciani di “anima mia” cugino dei “cugini di campagna” a sua volta cugino di Mario Giordano a sua volta soprano naturale delle Chants du chevalier errant

    "Mi piace"

  5. E poi qualcuno si sorprende che i giovani ce l’abbiano coi vecchi. Il problema è che i vecchi sono una maggioranza schiacciante in questo Paese, sono soprattutto loro che determinano l’orientamento politico di un Paese; in definitiva in questo Paese sarà più probabile un aumento delle pensioni (o del numero dei pensionati) che un abbattimento delle tasse e dei contributi sulle piccole imprese. Le seconde, ad esempio, non interessano i vecchi.

    "Mi piace"

  6. Aquila della Notte Ministro dell’Interno e Benito Jacovitti presidente della Assemblea Regionale Siciliana. Lou Salome’ naturalizzata italiana come direttrice di Rai 3 e Gianni Rodari al MIBAC.

    "Mi piace"

  7. Egregio Ennio, leggo che è di macabro umorismo, contento lei contenti tutti. Si possono leggero o no gli articoli di giornale ? Si possono commentare si o no, senza offendere nessuno? Si può andare sul concreto o si deve sempre confabulare sul nulla cosmico e su panegirici come la buona politica insegna? Che il Pd, sia salito sui podi non è una novità come non è una novità che tutto in questo Paese, abbia un ” senso religioso” di sacralità, anche quando si tratta di una partita a briscola. Anzi, le dirò che l’ipocrisia, per me, è l’altra faccia della medaglia di questo senso del religioso che permea tutto ciò che ha visibilità; Per quanto mi riguarda preferisco l’underground, con i salamelecchi mi trovo a disagio, ne so darli, ne li ricevo. Cordialità

    "Mi piace"

    • Signor Acqua, in questo caso, almeno dal mio punto di vista, l’underground sarebbe una cosa tipo Potere Al Popolo, o Coraggiosa. Per dire. Lei che intende?

      "Mi piace"

      • Si, vedo che ha compreso, almeno per quello che ne ho capito io; la macchina del fango, per esempio, ha una sua logica, come hanno una logica tanti altri avvenimenti e successive prese di posizioni, io odio l’Italia, anche la stampa cerca di informare, ma a volte è un bene restare all’oscuro degli avvenimenti, vuoi i soldi? tieni, prendi tutto, non lasciare niente, basta che mi lasci la vita per andarmene, ma a volte infausti e oscuri processi si prendono anche quella, allora si vive come morti viventi, come persone nulle, a cui è rimasta solo l’anima per respirare. Tanto si è scritto e tanto odio ritorna, giustamente, ma per quanto mi riguarda il Berlusconismo e anche i governi di sinistra che lo hanno seguito sono stati la così detta mazzata a quei poveri principi di egualitarismo e lotta democratica che potevano avere le loro giuste cause per la pluralità, per il pluralismo e per un contenimento a questa disgraziata deriva. La politica di questi 30 anni ha mutato volto e anche dna, ci si adegua per sopravvivere, si irride all’ipocrisia totale di queste marionette del potere.
        Comunque l’underground non è quello che ha sopra citato fra le righe, ma quello dei Velvet, quello delle metropoli, dove puoi trovare vari servizi, come un parrucchiere o un negozio di abiti, senza il velo del sacro, in quanto per me di sacro in un acconciatura non vi è proprio nulla. E per quanto riguarda le sue proposte le ricordo Yuri Chechi. Credo Fuggito a gambe levate dai miasmi..

        "Mi piace"

    • Lei non ha capito, o capisce solo quello che vuole capire, alza la bandiera del che Guevara e poi da del terrorista a chi non è del centro sinistra? Forse è dell’aria renziana, la più grande schifezza mai raggiunta dalle vette a sinistra, o forse non si accorge che i primi terroristi siete voi, avete dilapidato un capitale culturale e umano enorme e quello umanamente possibile, siete una setta di cialtroni con le cooperative sui podi a fare da contro altare alle ruberie e alla censura, avete preso persone di tutti gli schieramenti, basta che avessero il fiocchetto rosso del ben pensante o del borghese, anche se nero o piccolo piccolo, lasciando a casa laureati solo perché possibili di intralciare una politica di accatto. Lei mi da del terrorista perché ho citato la parola underground e con la fervida immaginazione dei prezzolati l’ha associata al “potere al popolo”, alle brigate armate.. quando anche l’illustre Feltri viene da Lotta continua, poi chissà perché passato ad altro schieramento, ma la vena resta quella cioè di scrivere ciò che non va a differenza dei prezzolati sinistrorsi a caccia di bufale e di edulcorazioni al leader di turno, da Occhetto in poi, uno più cialtrone di un altro.

      "Mi piace"

      • PS: Mandi la sua cartolina alla Idem, con tanto di Cuoricino, Siamo a corto di ipocriti in questo paese di giullari.

        "Mi piace"

      • Gentilissimo Uno Erre, la frase in dialetto da lei scritta non l’ho compresa. Vedo Firenze, città amata, città per noi storica, ricca di antichi richiami e legami e non mi sembra giusto sentirmi straniera a casa mia, aver faticato una vita di studio per vedersi scavalcare e comandare da diplomati solo perché nelle cooperative o figli di politici che hanno avuto il lascia passare. Mi assale l’odio. La misoginia dei vecchi contadini patriarcali si è agguerrita da questo potere vuoto e fuffarone. La saluto.

        Piace a 1 persona

  8. Non cambierà mai niente in questo Paese, dove va il denaro e gli interessi e dove la massa si accalca, senza ideali, senza considerare gli equilibri che si spezzano, senza chiedersi sarà giusto o sbagliato. .. senza morale di partito.. Dispiace, ma è stato, è e sarà sempre così, tutto inutile. Le lotte politiche sono solo flatus vocis che a fine mese garantiscono qualcosa da mettere sotto ai denti, a proposito dei “Mangiatori di patate ” di Van Gogh..

    "Mi piace"

  9. Un’ ultima considerazione: oggi il controllo è capillare, interstiziale, infinitesimale, il cellulare è controllato, il suo e quello di milioni di altre persone, il computer è una forma subdola di controllo, di scrematura della voci dissonanti, ed io in parte, ho compreso l’evoluzione di questo guscio a protezione; per cui è tutto inutile in quanto un potere politico che si nasconde dietro un così micidiale controllo, pervasivo, onnisciente grazie alla tecnologia, potrà fare e disfare ciò che vuole e l’episodio di Sgarbi è il primo caso non a caso, qualcosa mi dice che prenderanno il Parlamento e che sarà una nuova forma di potere, pseudo monarchico, dove di monarchico non vi è proprio nulla , a meno di non ricomprare il titolo nobiliare come ai bei tempi; sbagliando spesso a volte ci si azzecca. Cordialità

    "Mi piace"

  10. Signor Acqua, mi ha frainteso. Ma chiariro’ le mie parole domani perche’ adesso sono a striscioline e ho fatto rotolare i cerchioni per assai piu’ di trenta chilometri oltre al lavoro di ramazza.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.